Castelnuovo: “Concorso, libri, recital Al Festival letterario arriva Gambarotta” – Corriere Chieri

Dalla serata di giovedì 26 maggio, è entrata nel vivo la prima edizione del festival letterario Madonna del Castello a Castelnuovo Don Bosco. Tra gli ospiti, l’astigiano Bruno Gambarotta, scrittore, giornalista e conduttore televisivo di fama nazionale. Di seguito l’articolo pubblicato su Corriere Chieri  di oggi in merito all’evento.

***

Castelnuovo. La cantina inaugura lo spazio autori Giovedì premiazione delle scuole con sketch dei ragazzi

Concorso, libri, recital Al Festival letterario arriva Gambarotta

CASTELNUOVO Libri, recital, concorso letterario e il primo ospite “big”, Bruno Gambarotta. Entra nel vivo il Festival letterario “Madonna del Castello”, dedicato all’Incanto dell’ascolto“.

L’evento è organizzato dalla biblioteca Filipello con l’assessorato alla cultura e a diverse realtà del paese. Domenica, si partirà alle 16, in piazza Balbo, a Mondonio, con la presentazione del libro “Donne all’opera” del tenore Enrico Invigila «Un libro che esplora le grandi figure professionali che ruotano intorno al mondo della lirica, e fa un’analisi di alcune famose Opere -E’un libro concentrato sulle figure femminili, sulle loro sfaccettature».

A seguire, visita al Museo della scuola e alla parrocchiale del borgo. «E’ a cura dei volontari dell’Associazione Biblioteca San Domenico Savio. In caso di maltempo la presentazione sarà in chiesa. Partecipazione libera».

Alle 21, il festival si sposterà a Madonna del Castello, dove andrà in scena recital letterario “In Campagna è un’altra cosa… frammenti di Achille Campanile” con la compagnia teatrale dei Ciaparat, l’adattamento e regia di Valentina Veratrini.

Giovedì, alle 16, nella Sala consiliare premiazione del concorso letterario riservato alle scuole. S’intitola “La scuola racconta” ed è a cura dell’Istituto comprensivo locale. Verranno fatte letture e drammatizzazioni da parte dei ragazzi delle scuole. Sempre giovedì, alle 18, alla Cantina Terra dei santi di via San Giovanni 6, verrà inaugurata la mostra “Antica stamperia del Colle”, organizzata da prò loco e salesiani del Colle Don Bosco. La mostra, non nuova, espone al Bruno Gambarotta cune macchine di stampa antiche, un video e diversi pannelli fotografici che ripercorrono i processi di stampa ai una volta. Altre immagini ripercorrono la storia dell’istituto, avviato proprio da don Bosco, nel 1862, con l’introduzione delle prime macchine manuali. Lui le utilizzava per pubblicare volantini e riviste di argomento religioso.

La scuola di stamperia ha sfornato diverse generazioni di grafici. Ora, la scuola non c’è più e gli spazi che la ospitavano sono utilizzati per la formazione dei novizi.

L’esposizione rimarrà aperta fino alla fine del Festival, negli orari d’apertura della Cantina: 8,3012,30 e 14,30-18,30.

Infine, alle21, sempre alla Cantina Terre dei Santi, sarà inaugurato lo spazio autori. A rompere il ghiaccio, sarà Bruno Gambarotta che dialogherà con Giovanni Tesio. «Parleranno delle loro ultime fatiche letterarie: T albero delle teste perdute” di Gambarotta e “Primo Levi. Il laboratorio della coscienza” di Tesio».

L’attrice Valentina Veratrini, accompagnata dalla chitarra di Michele Ruggiero, leggerà alcuni brani. Perlo spazio autori, Badolisani invita il pubblico a prenotarsi al 380/103.04.48 In questi giorni, i Lions locali hanno fatto stampare magliette con il logo e la scritta del Festival: gli studenti dell’Andriano le indosseranno mentre gestiranno l’info point allestito per tutti i giorni del Festival in piazza Dante e nelle location dove si svolgeranno gli incontri.

Con il Festival è stata avviata anche l’iniziativa “Dona Libro”, sempre a cura del Lions.

«Prevede la raccolta di libri usati in alcuni negozi, nelle scuole e in Comune. L’obiettivo è allestire un banchetto di vendita per la raccolta di fondi destinati all’acquisto di audiolibri per la biblioteca».