Suffragio Don Livio GREPPI

È tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Sacerdote don Livio GREPPI, della Comunità Salesiana di Bra (CN). Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale

Gli incontri di suffragio:

Il Santo Rosario:

– sabato 09 ottobre, ore 20.30 e
– domenica 10 ottobre, ore 18.00

nella Chiesa dell’Istituto Salesiano S. Domenico Savio, Viale Rimembranze 19, Bra

Il Funerale:
lunedì 11 ottobre, ore 15.00
nel cortile dell’Istituto Salesiano S. Domenico Savio, Viale Rimembranze 19, Bra

Breve profilo biografico:

Proveniente dal Ginnasio di Lanzo ha compiuto il Noviziato a Pinerolo, professando il 16 agosto del 1942. Dopo il Post-noviziato a Foglizzo e a Lombriasco, ha svolto il tirocinio a Torino Valdocco. Nel 1949 ha conseguito il Diploma in Educazione fisica. Gli studi teologici li ha intrapresi a Torino Crocetta, conseguendo la licenza in Teologia nel 1952. Ottenuta l’equipollenza per la Scuola Media, ha completato la sua formazione con la Licenza in Pedagogia nel 1955. Dopo l’Ordinazione Presbiterale l’obbedienza lo ha inviato come Assistente generale ed Insegnante a San Benigno Canavese. Dal 1953 al 1955, mentre frequentava a Torino Rebaudengo il Corso Superiore di Pedagogia, è stato Insegnante di Educazione fisica a Torino Valdocco e a Torino San Paolo. Successivamente ha svolto la missione salesiana nella scuola con competenza, passione e rigore, a Cuorgné, a Torino Richelmy, a Lanzo, Lombriasco e Bra, in qualità di Assistente, Catechista ed Insegnante nella Scuola Media, nel Triennio Geometri e nel Professionale. E’ arrivato a Bra nel 1967 come Insegnante ed Assistente della Scuola Media e del Professionale, ed anche ricevuto l’incarico di Cappellano della frazione Riva. Dal 1973 don Livio ha ottenuto la esclaustrazione per poter svolgere la missione di prete operaio a cui si sentiva chiamato. E’ rientrato nella Comunità di Bra nel 1986, dove ha continuato a svolgere il servizio nella Cappellania della frazione Riva e la missione di Insegnante ed Assistente, prima all’ITI e poi al CFP. Conclusa l’attività di insegnamento nel 1996, si è dedicato a tempo pieno al ministero di Rettore della Cappella dell’Istituto e di Cappellano della amata frazione di Riva: in quest’ultima ha profuso le sue energie apostoliche sino agli ultimi giorni di vita. Salesiano fedele ha svolto con zelo la missione salesiana e il ministero sacerdotale, donando con generosità tutta la sua lunga vita al Signore.

Suffragio Giovanni Valsania

Ieri è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Coadiutore Signor Giovanni Valsania, della Comunità di Fossano, negli ultimi mesi degente nella Casa di Torino – Andrea Beltrami. Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale

Gli incontri di suffragio:

Il Santo Rosario: Domenica 29 agosto, ore 20.30
Chiesa di San Vito, fraz. San Vito, Montà d’Alba (CN)

Il Funerale: Lunedì 30 agosto, ore 10.30
Chiesa di San Vito, fraz. San Vito, Montà d’Alba (CN)

Breve profilo biografico:

Il Sig. Giovanni proveniente dalla Casa di Canelli (AT) ha svolto il Noviziato a Pinerolo (TO), professando il 15/08/1958 e il tirocinio a Muzzano (BI) e Canelli. Ha emesso la Professione Perpetua il 16/08/1964 a Morzano di Cavaglià. Dal 1958 al 1963 l’Obbedienza lo ha inviato prima a Novi Ligure e poi a Canelli come Addetto alla campagna e Provveditore. Successivamente ha svolto la missione salesiana come Economo a Biella e poi come Provveditore e infermiere ad Alessandria ed Asti, infine come Aiutante a Cuneo ed a Fossano. A causa del peggioramento delle condizioni di salute nell’autunno del 2020 è stato ricoverato a Torino nella Casa Andrea Beltrami per i Confratelli anziani e malati. Il Signor Giovanni ha donato tutta la sua vita al Signore e alla Congregazione salesiana, amando di vero cuore Don Bosco e Maria Ausiliatrice; ha svolto con fedeltà la missione salesiana impegnandosi con dedizione e sacrificio nei molteplici servizi che di volta in volta gli venivano assegnati, sempre attento alle necessità dei giovani e dei Confratelli.

Suffragio Don Gianfranco Cavicchiolo

La comunità Salesiana di San Benigno Canavese comunica che ha lasciato questo mondo per andare alla Casa del Padre Don Gianfranco CAVICCHIOLO.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: Giovedì 05 agosto 2021, ore 20.30
nella Cappella dell’Istituto Salesiano Cardinal Cagliero, ad Ivrea

I Funerali: Venerdì 06 agosto, ore 10.00 nella Cappella dell’Istituto Salesiano Cardinal Cagliero, ad Ivrea

Breve profilo biografico:

Don Gianfranco CAVICCHIOLO
Luogo e data di nascita: Pallanza Feriolo (VB), il 17/07/1932
Data della prima professione: 16/08/1951
Data dell’ordinazione presbiterale (per i presbiteri): 11/02/1962

Proveniva dalle Case di Castelnuovo e di Penango (AT); ha compiuto il Noviziato a Chieri villa Moglia (TO), professando il 16 agosto 1951. Dopo il Postnoviziato a Foglizzo (TO), ha svolto il tirocinio quadriennale a Varazze, Mirabello ed a Torino Rebaudengo PAS. Ha quindi intrapreso gli studi teologici a Torino Cocetta ed è stato Ordinato Presbitero l’11/02/1962, a Torino nella Basilica di Maria Ausiliatrice.

Dal 1962 al 1966 don Gianfranco studia pedagogia a Roma, al PAS e consegue nel 1965 la Licenza in Pedagogia e nel 1970 la Laurea in quella stessa materia. Nel 1966 l’Obbedienza lo invia a Torino Rebaudengo al Centro di Orientamento Psicoterapico per consentirgli di mettere a frutto le competenze professionali acquisite nell’ambito della psicologia e dell’orientamento professionale.

Dal 1985 i superiori lo chiamano a svolgere un lungo sevizio di autorità, prima come Direttore ad Ulzio, poi a Foglizzo e infine a Courgné. Dal 2004 al 2009 viene trasferito a Torino Leuman come Vicario del Direttore, un incarico che avrà anche ad Ivrea dal 2009 sino alla chiusura canonica della Casa nel 2020. Con la chiusura della Casa di Ivrea, don Gianfranco viene ascritto alla Casa di San Benigno Canavese pur continuando a risiedere e ad operare pastoralmente al Cardinal Cagliero di Ivrea.

Don Cavicchiolo è stato un Salesiano fedele e buono, culturalmente molto preparato, zelante e dinamico, sempre disponibile e pronto a mettersi a servizio della Congregazione nei molteplici ruoli a cui l’obbedienza lo chiamava. E’ stato un Superiore saggio ed un educatore secondo il cuore di Don Bosco, benvoluto e stimato da tutti.

Suffragio Don Vittorio GAMBINO

La comunità di S. Francesco di Sales  comunica che ha lasciato questo mondo per andare alla Casa del Padre don Vittorio GAMBINO.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: Sabato 3 luglio, ore 21.00
Cappella Gesù Maestro

I Funerali: Lunedì 5 luglio, ore 9.30
Chiesa universitaria UPS

Breve profilo biografico:

Don Vittorio GAMBINO
Luogo e data di nascita: Torino il 30/08/1928
Data della prima professione: 16/08/1947 – Villa Moglia (Chieri)

  • 1948-1957: studi filosofici-tirocinio-studi di teologia a Lima (Perú)-La Paz (Bolivia)-Santiago del Cile
  • 30.11.1957: ordinazione presbiterale – Santiago del Cile
  • 1957-1962: studi di Teologia e Scienze dell’Educazione – PAS (Torino e Roma)
  • 1971: dottorato in Filosofia-Pedagogia al PAS – Roma
  • 1976: dottorato in Teologia – Université Sciences Humaines di Strasburgo
  • 1982: dottorato “Honoris Causa” in Educazione, Pontificia Università Cattolica, Santiago del Cile
  • 1974-1986: Vicario Episcopale per l’Educazione – Santiago del Cile
  • 1985-1998: Docente nella FSE – Direttore Istituto di Metodologia Pedagogica – Fondatore e Direttore del Corso per Formatori
  • 1998: Professore Emerito

Suffragio Don Marcello BONZI

Carissimi Confratelli,  è tornato alla Casa del Padre, il nostro Confratello Sacerdote Salesiano don Marcello BONZI, degente a Torino Valdocco nell’Infermeria Beato Filippo Rinaldi, proveniente dalla Comunità Salesiana di Rivoli (TO). Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore,  le Comunità di Torino – Valdocco B. Filippo Rinaldi e di Rivoli.

La sua salma sarà tumulata nel Cimitero di Nembro (BG). Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria del carissimo Don Marcello nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: lunedì 28 giugno, ore 20,30
Chiesa di S. Francesco di Sales – Torino Valdocco

I Funerali: martedì 29 giugno, ore 11,00
Chiesa Succursale di Maria Ausiliatrice – Torino Valdocco

Breve profilo biografico:

Sac. BONZI Marcello
Luogo e data di nascita: Nembro (BG), il 22/11/1940
Data della prima professione: 16/08/1957

Don Marcello ha frequentato il corso ginnasiale a Bagnolo Piemonte (CN) e il Noviziato a Pinerolo Monte Oliveto (TO), dove ha professato il 16 agosto 1957. Dopo il Postnoviziato a Foglizzo (TO) e il tirocinio triennale ad Ivrea (TO), ha iniziato il primo anno degli studi teologici a Torino Crocetta e li ha proseguiti e conclusi a PAS di Roma, conseguendo nel 1968 la Licenza in Teologia. Giovane sacerdote è stato insegnante nelle nostre scuole a Colle Don Bosco, Torino Rebaudengo e Cumiana. Successivamente dal 1984 ha svolto il servizio di Economo in molte Case dellIspettoria: nelle Case di Oulx, Cumiana, Torino Crocetta, Colle Don Bosco e Chieri. Dal 1995 al 1998 è stato Parroco a Lombriasco (TO). Nell 2003 lObbedienza lo ha iviato a Corgné come aiuto pastorale e lanno successivo sino al 2014 a Torino Rebaudengo, sempre come aiuto pastorale. Dopo un periodo di cura della salute nella Casa di Torino Andrea Beltrami è arrivato a Rivoli (TO) come Aiuto Pastorale. A causa delle sue precarie condizioni di salute dal 2018 era degente a Torino Valdocco nellInfermeria Beato Filippo Beltrami. Don Marcello con zelo, generosità e sacrificio, ha donato la sua vita a Dio nella missione giovanile, mettendosi a sevizio della Congregazione nei molteplici ruoli a cui lobbedienza di volta in volta lo ha chiamato.

Suffragio Don Vigilio Revolon

Carissimi Confratelli, il 5 giugno è tornato alla Casa del Padre, il nostro Confratello Sacerdote Salesiano don Vigilio Revolon, degente a Casa Andrea Beltrami, proveniente dalla Comunità Salesiana di Vigliano Biellese (BI). Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore, e le Comunità di Torino Andrea Beltrami e di Vigliano Biellese.

La sua salma sarà tumulata nel Cimitero di Lessona (BI), nella tomba dei Sacerdoti. Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria delcarissimo Don Vigilio nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario:

  • Domenica 06 giugno, ore 20.30
    nella Parrocchia San Lorenzo di Lessona (BI)
  • Lunedì 07 giugno, ore 18.30
    nella Parrocchia S. Giuseppe Operaio in Vigliano Biellese (BI)

I Funerali: Martedì 08 giugno, ore 10.30
nella Parrocchia S. Giuseppe Operaio in Vigliano Biellese (BI)

Breve profilo biografico:

Sac. REVOLON Vigilio
Luogo e data di nascita: Roncade (TV), il 18/11/1924
Data della prima professione: 16/08/1945

Proveniva dalla Casa di Casale Monferrato (AL). Dopo l’anno di noviziato a Morzano dove ha professato il 16 agosto 1945, ha frequentato il Postnoviziato a Foglizzo ed ha svolto il tirocinio a Borgo San Martino e a Novara. Ha poi intrapreso gli studi teologici a Bollengo (TO) dove è stato Ordinato Presbitero il 01/07/1954. Giovane prete è stato assistente ed insegnante a Lugano, Novara ed Alessandria. Nel 1958 ha conseguito la Licenza in Teologia a Torino Crocetta e l’equipollenza per l’insegnamento di Lettere a Milano. Poi l’Obbedienza lo ha inviato a svolgere la missione salesiana in diverse opere scolastiche dell’ ex Ispettoria Novarese, come insegnante, Consigliere Scolastico, Prefetto (Canelli, Cavaglià, Novi Ligure, Vercelli). Dal 1973 al 1983 è stato Parroco ad Intra (NO) e poi negli anni seguenti Vicario parrocchiale a Vercelli e a Biella. Nel 1986 l’Obbedienza lo ha inviato a Vigliano Biellese dove ha svolto l’incarico di Parroco sino al 1992; successivamente è stato ancora nominato Parroco ad personam di Cerreto Castello. Tutta la vita di don Vigilio è stata spesa nella missione educatrice ed evangelizzatrice tra i giovani delle nostre scuole e dal 1973 nelle realtà parrocchiali. E’ stato un Salesiano buono e fedele, un insegnante appassionato e culturalmente preparato, un Pastore zelante ed un educatore secondo il cuore di don Bosco.

Suffragio Sig. Aldo GENTILINI

Carissimi Confratelli, oggi è tornato alla Casa del Padre, il nostro Confratello Salesiano Coadiutore Sig. Aldo Gentilini, degente nella Infermeria di Torino Valdocco B. Filippo Rinaldi, proveniente dalla Comunità Salesiana di Castelnuovo Don Bosco – Colle. Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore, e le Comunità di Torino – Valdocco B. Filippo Rinaldi e di Castelnuovo Don Bosco – Colle D. B.

La sua salma sarà tumulata nella tomba dei Salesiani al Cimitero di Castelnuovo Don Bosco (AT). Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria del caro Sig. Aldo nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: Mercoledì 05 maggio, ore 20.30
nella Basilica (Superiore) di San Giovanni Bosco a Castelnuovo Don Bosco (AT) fraz. Morialdo 30, Colle Don Bosco

I Funerali: Giovedì 06 maggio, ore 15.00
nella Basilica (Superiore) di San Giovanni Bosco a Castelnuovo Don Bosco ( AT) fraz. Morialdo 30, Colle Don Bosco

Breve profilo biografico:

Coad. GENTILINI Aldo
Luogo e data di nascita: Malè (TN), il 27/09/1941
Data della prima professione: 16/08/1958

Proveniva dall’Avviamento agrario di Cumiana – TO (1953/57) e ha frequentato il Noviziato a Villa Moglia – Chieri (TO), professando il 16 agosto del 1958. Durante il Magistero Professionale quadriennale, a Torino Rebaudengo, ha conseguito l’Avviamento Professionale (Colle Don Bosco
1960) e la Licenza Tecnica (Torino Valdocco 1962). Il Sig. Aldo Gentilini ha emesso la Professione Perpetua a Villa Moglia – Chieri (TO), il 14 agosto 1964. Nel 1962 l’Obbedienza lo ha inviato a Cumiana dove ha svolto la missione salesiana nell’Ufficio Contabilità e nel Centro di Formazione Professionale – CFP. Nel 1969 è stato trasferito a Torino Rebaudengo dove ha svolto un le stesse mansioni a cui era stato destinato a Cumiana nell’Ufficio Contabilità e nel CFP. A Castelnuovo Don Bosco – Colle è arrivato nel 1972, come Responsabile della Contabilità e dell’Ufficio paghe e qui ha svolto per decenni il suo lavoro, con fedeltà e professionalità, sino a quando lo ha sostenuto la salute. In questi anni il Sig. Aldo, appassionato di musica leggera e collezionista di dischi, ha collaborato assiduamente con l’emittente salesiana “Radio Proposta” registrando quotidianamente un programma musicale di 45 minuti “Flash back music”, di grande successo, con musica degli anni 40’- 70’. Periodicamente il Sig. Gentilini si recava a Torino Rebaudengo negli studi di Radio Proposta per una diretta radiofonica in cui dialogava con i suoi affezionatissimi ascoltatori. Nel novembre del 2016 a causa dell’aggravamento delle sue condizioni di salute è stato trasferito nella Infermeria Ispettoriale a Torino Valdocco – Beato Filippo Rinaldi.

Suffragio Sig. Cesare BORLENGO

Carissimi Confratelli, ieri è tornato alla Casa del Padre, all’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino, il nostro Confratello Salesiano Coadiutore Sig. Cesare Borlego, degente nella Infermeria di Torino Valdocco B. Filippo Rinaldi. Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore, e le Comunità di Torino – Valdocco B. Filippo Rinaldi e di Torino Crocetta, i familiari.

La sua salma sarà tumulata nella tomba di famiglia al Cimitero di Piovà Massaia (AT), suo paese natale. Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria del carissimo Sig. Cesare nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: Venerdì 26 aprile, ore 20.30
nella Chiesa di San Francesco di Sales, Piazza Maria Ausiliatrice 32 – Torino Valdocco

I Funerali: Sabato 27 aprile, ore 10.00
nella Basilica di Maria Ausiliatrice, Via Maria Ausiliatrice 32 – Torino Valdocco

Breve profilo biografico:

Suffragio Don Stefano ROSSO

Carissimi Confratelli, oggi presso la casa di cura Mons. L. Novarese, a Moncrivello (VC), località Trompone, è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Salesiano Sacerdote Don Stefano Rosso, della Comunità di Torino Crocetta, dal 2019 degente nella Infermeria di Torino Valdocco B. Filippo Rinaldi. Ricordiamolo nella preghiera.

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore, e le Comunità di Torino – Valdocco B. Filippo Rinaldi e di Torino Crocetta, i familiari.

La sua salma sarà tumulata nella tomba di famiglia al Cimitero di Piovà Massaia (AT), suo paese natale. Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria del carissimo don Stefano nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il S. Rosario: Venerdì 16 aprile, ore 21.00
nella Chiesa pubblica di Maria Ausiliatrice, via Piazzi 21, Torino (Crocetta)

I Funerali: Sabato 17 aprile, ore 10.00
nella Chiesa pubblica di Maria Ausiliatrice, via Piazzi 21, Torino (Crocetta)

Breve profilo biografico:

Luogo e data di nascita: Piovà Massaia (AT), il 06/11/1931
Data della prima professione: 16/08/1950
Data dell’ordinazione presbiterale (per i presbiteri): 01/07/1970

Proveniva dalla Casa di Asti; entrato in Noviziato a Morzano, fraz. di Roppolo (BI) ha professato il 16 agosto del 1950. Dopo il Post-noviziato a Foglizzo (TO) e il tirocinio a Cavaglià (BI) ed a Novara, ha intrapreso gli studi teologici a Bollengo (TO), dove è stato ordinato Presbitero il 1° luglio del 1960. Don Stefano Rosso ha conseguito nel 1974, a Roma S. Anselmo, la Licenza in Liturgia e nel 1994 la Laurea in Sacra Liturgia ed è diventato un appassionato cultore della materia. Nel 1973/74 ha svolto il servizio d’autorità nella Comunità dei Teologi a Roma e successivamente è stato inviato a Valdocco come Animatore liturgico. Nel 1976 l’Obbedienza lo ha trasferito nella Casa di Torino Crocetta con l’incarico di Consigliere ed Animatore Liturgico, un servizio svolto sino al 1979. Don Stefano è stato per decenni Docente di Liturgia ed Ecumenismo presso la Pontificia Università Salesiana, sezione di Torino e in questi anni ha pubblicato numerosi articoli e volumi sui temi teologico-liturgici. In particolare ha ricevuto un grande apprezzamento da parte degli studiosi il suo testo sulla Celebrazione del Mistero della Salvezza nel Rito Bizantino. Dal 1993 ha fatto parte, nella Arcidiocesi di Torino, della Commissione Diocesana per l’Ecumenismo e il dialogo con le altre religioni e nel 1998 ha ricevuto dai Vescovi del Piemonte la nomina a Segretario della Commissione Regionale sull’Ecumenismo. Dal 2019 per le sue precarie condizioni di salute era degente presso l’Infermeria Ispettoriale di Valdocco Beato Filippo Rinaldi. Don Stefano Rosso è stato un salesiano buono e fedele, un qualificato studioso della Liturgia e dell’Ecumenismo, che ha saputo aiutare generazioni di studenti non solo ad approfondire lo studio della Liturgia ma soprattutto ad esprimerla nella propria vita.

Suffragio Sig. Giovanni AVALLE

Carissimi Confratelli, ieri è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Salesiano Coadiutore Sig. Giovanni Avalle, degente nella Infermeria di Torino Valdocco B. Filippo Rinaldi, proveniente dalla Comunità di Valdocco Maria Ausiliatrice. Ricordiamolo nella preghiera

Il segretario Ispettoriale 

Ne danno l’annuncio il Signor Ispettore, e le Comunità di Torino Valdocco – B. Filippo Rinaldi e Maria Ausiliatrice.

La sua salma sarà tumulata nel Cimitero di Moretta (CN), nella tomba di famiglia.
Si ricordano ai Direttori le disposizioni di Reg. 76 § 1.
Facciamo fraterna memoria del caro Sig. Giovanni nell’Eucaristia e nella preghiera comunitaria, secondo quanto suggeriscono le Costituzioni.

Gli incontri di suffragio:

Il Santo Rosario: mercoledì 14 aprile, ore 20,30
Chiesa di S. Francesco di Sales – Torino Valdocco

Il Funerale: giovedì 15 aprile, ore 10
Basilica di Maria Ausiliatrice – Torino Valdocco

Breve profilo biografico:

Coad. AVALLE Giovanni
Luogo e data di nascita: Polonghera (CN), il 07/04/1932
Data della prima professione: 16/08/1954

Ha frequentato il corso ginnasiale a Chieri (TO) e il Noviziato a Pinerolo Monte Oliveto (TO), dove ha professato il 16 agosto 1954. Dopo il Post-noviziato triennale a Foglizzo, ha svolto il tirocinio a San Mauro Torinese e a Cuorgné (TO). Nel 1959 l’Obbedienza lo ha inviato ad Avigliana (TO), come “factotum”, in aiuto alla gestione della Casa e il 2 luglio del 1960, Giovanni ha emesso la Professione Perpetua come Salesiano Coadiutore, a Lanzo Torinese. Dal 1960 al 1962 è stato trasferito a Torino Valdocco come Addetto all’Ufficio del laboratorio Elettromeccanici e successivamente inviato al Collegio Salesiano di Lombriasco dove, sino al 1986, ha ricoperto l’incarico di Aiutante Infermiere a servizio dei giovani e dei Confratelli. Nel 1986 è giunto a Torino Valdocco Maria Ausiliatrice e qui per vent’anni ha svolto il prezioso servizio di Infermiere. Dal 2016 per le sue precarie condizioni di salute è stato ricoverato nella sua Infermeria a Valdocco. Il Sig. Giovanni è stato un Salesiano Coadiutore laborioso, di solida pietà, che ha svolto la sua missione salesiana impegnandosi nel servizio infermieristico e negli altri servizi che gli venivano richiesti, con dedizione e sacrificio, sempre premuroso e sollecito nei confronti delle necessità dei giovani e dei Confratelli anziani e malati.