Suffragio Don Michele GIULIO

Carissimi Confratelli, ieri è mancato il nostro Confratello Sacerdote Don Michele GIULIO, della Comunità di Avigliana (TO), Amministratore Parrocchiale a Salbertrand. Lo ricordiamo nella preghiera di suffragio.

Il segretario Ispettoriale 

Breve profilo biografico:

Nato a Torino (TO) il 09/08/1928.

Prima professione 16/08/1960.

Ordinato sacerdote 29/03/1969.

La vocazione di don Michele è maturata oltre i 30 anni: ha fatto la sua Prima Professione Religiosa il 16/08/1960 a Villa Moglia. Dopo il Post-Noviziato a Foglizzo e il tirocinio ad Ivrea, ha studiato teologia a Bollengo ed è stato ordinato Presbitero nella Basilica di Maria Ausiliatrice il 29/03/1969. A Torino Crocetta nel 1970 ha coronato gli studi teologici con la Licenza in Teologia e nel 1975 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento delle Lettere negli Istituti Tecnici. L’obbedienza lo ha inviato prete novello a Torino Rebaudengo, prima come Cappellano del lavoro e poi come Insegnante e Vicario del Direttore. Dal 1975 al 1983 è stato nominato Parroco nella popolosa parrocchia di Torino Maria Ausiliatrice e quindi dopo un anno come Vicario del Direttore nella Comunità Ispettoriale, è stato mandato Direttore e Parroco a Oulx (TO). Terminato l’ufficio di Direttore e poi quello di Parroco ad Oulx, nel 2001 è stato nominato Parroco ad Personam a Salbertrand. Don Michele è stato un pastore buono, umile ed accogliente. Animato da zelo pastorale e ardore apostolico si è prodigato con generosità e sacrificio sino alla fine dei suoi giorni per i suoi parrocchiani, che lo hanno sempre stimato ed amato come un padre.

 

 

Suffragio don Marco BONARDELLO

Carissimi Confratelli, oggi è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Sacerdote don Marco Bonardello, degente nella Casa Andrea Beltrami e proveniente dalla Comunità di Torino Valsalice. Lo ricordiamo nella preghiera di suffragio.

Il segretario Ispettoriale 

Breve profilo biografico:

Nato a Caraglio (CN) il 26/07/1928.

Prima professione 16/08/1945.

Ordinato sacerdote 01/07/1955.

Ha frequentato il corso ginnasiale a Bagnolo e il Noviziato a Villa Moglia. Dopo il Postnoviziato a Foglizzo e il tirocinio a Torino Valdocco e a Roma San Tarcisio, ha intrapreso gli studi teologici a Bollengo, dove è stato ordinato Presbitero il luglio del 1955. Oltre agli studi teologici ha affrontato anche quelli civili, laureandosi in Scienze allUniversità di Torino e conseguendo labilitazione per linsegnamento delle Scienze naturali, della Chimica e della Geografia. Estato assistente ed insegnante a Torino Rebaudengo e a Torino Agnelli ed ha svolto la missione educativa tra i giovani, insegnando Religione e Scienze naturali, anche nelle Scuole statali, in cui è stato Preside incaricato dal 1975 al 1977.

Don Marco è stato un insegnante ed un educatore secondo il cuore di Don Bosco, professionalmente molto competente, benvoluto e stimato dagli allievi e dai colleghi. Dal 1991 al 1994, ancora impegnato con linsegnamento nelle scuole statali, è stato assegnato alla Comunità del Centro Ispettoriale e poi a Torino Crocetta. Nel 1995 lobbedienza lo ha inviato a Torino Valsalice come insegnante di Religione e di Scienze Naturali e di responsabile dei Laboratori di Scienze. Dal 2017 era degente nella Casa di Torino

 

Suffragio don Rocco COMMISSO

Carissimi Confratelli, ieri è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Sacerdote don Rocco Commisso, della Comunità di Torino San Paolo. Ricordiamolo con gratitudine nella preghiera di suffragio.

Il segretario Ispettoriale 

Breve profilo biografico:

Nato a Marina di Gioiosa Jonica (RCil 15/03/1930.

Prima professione 16/08/1949.

Ordinato sacerdote 25/03/1961.

Ha frequentato lAspirantato a Chieri e il Noviziato a Pinerolo, professando il 16/08/1949. Dopo il Post noviziato a Foglizzo e il tirocinio a Cuneo e a Courgnè, ha intrapreso gli studi teologici a Bollengo, dove è stato ordinato Presbitero il 25/03/1961. Prete novello è stato mandato a San Mauro Torinese come assistente e insegnante e poi a Peveragno e a Chieri come catechista ed insegnante. Nel 1971 si è laureato in Lettere e successivamente ha conseguito labilitazione allinsegnamento. Gli anni 70 e 80 lo vedono impegnato come catechista ed insegnante nelle opere scolastiche di Lanzo e di San Benigno Canavese e in questultima diventa Preside dal 1983. Nel 1988 viene trasferito a Torino Agnelli e qui esercita per molti anni la missione salesiana in qualità di Preside, coordinatore della Scuola Media, catechista ed insegnante. Dal 2002 assume anche lincarico di Vicario del Direttore.

Nel 2006 lascia lAgnelli e lamata attività scolastica e giunge a Torino San Paolo dove svolge con fedeltà, zelo e spirito di servizio lincarico di aiuto pastorale in oratorio e in parrocchia. Don Rocco è stato un educatore sapiente, animato da un autentico spirito salesiano, un insegnante appassionato delle sue materie, stimato dai giovani, dalle famiglie e dai colleghi. Un Salesiano buono e fedele che per tutta la vita si impegnato con passione nella missione educativa ed evangelizzatrice tra i giovani.

 

 

 

 

 

Suffragio don Eligio PERTUSATI

Carissimi Confratelli, oggi è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Sacerdote don Eligio Pertusati, della Comunità di Torino – Valdocco Beato Filippo Rinaldi.
Lo ricordiamo con stima e riconoscenza nella preghiera di suffragio.
Il segretario Ispettoriale

Breve profilo biografico:

Nato a Conzano (AL) il 17/06/1926.

Prima professione 16/08/1944.

Ordinato sacerdote 01/07/1954.

Proveniente dalla Casa di Casale ha compiuto il Noviziato a Morzano, professando il 16 agosto 1944. Dopo il Post-noviziato a Foglizzo e il tirocinio a Canelli ha intrapreso gli studi teologici a Torino Crocetta, conseguendo la licenza in Teologia, nel 1954. Successivamente si è laureato in Lettere e ha ottenuto l’abilitazione all’insegnamento. Ordinato Presbitero a Torino nella Basilica di Maria Ausiliatrice nel 1954, l’obbedienza lo ha inviato come insegnante, Consigliere scolastico e Catechista prima a Canelli, poi ad Alessandria, Novara, Borgo San Martino e Borgomanero. Nel 1974 è stato Direttore a Biella e poi inviato ancora come insegnante e Consigliere a Borgo San Martino e come Preside della Scuola Media, insegnante e Consigliere a Novara, quindi nuovamente per un decennio a Borgo San Martino. Dopo tanti anni di lavoro educativo e di attività pastorale svolto con sacrificio e zelo apostolico tra i giovani nei collegi salesiani dell’ex Ispettoria Novarese, nel 1998, viene trasferito alla Casa di Trino Vercellese e gli viene assegnato l’incarico di Amministratore parrocchiale a Palazzolo Vercellese (VC), un servizio che ha mantenuto sino al 2012; da quell’anno è nominato Rettore della Chiesa del Sacro Cuore a Trino. Per le sue precarie condizioni di salute nel 2017 viene trasferito a Torino, prima nella Casa Andrea Beltrami e poi nell’Infermeria di Valdocco. Salesiano fedele ha svolto con ardore apostolico la missione giovanile, donando con generosità tutta la sua lunga vita al Signore e alla Congregazione salesiana.

 

 

 

 

Suffragio don Pietro PONZO

Carissimi Confratelli, oggi memoria della Beata Maria Vergine di Lourdes, è tornato alla Casa del Padre, il Confratello Sacerdote don Pietro Ponzo della Comunità di Torino – Valdocco Maria Ausiliatrice.
Lo ricordiamo, con riconoscenza, nella nostra preghiera di suffragio.
Il segretario Ispettoriale

Breve profilo biografico:

Nato a Mombercelli (AT) il 06/02/1930.

Prima professione 16/08/1948.

Ordinato sacerdote 01/07/1958.

Ha frequentato l’aspirantato a Penango e il Noviziato a Villa Moglia, dove ha professato il 16/08/1948. Dopo il postnoviziato a Foglizzo ed il tirocinio a Torino Agnelli, ha intrapreso gli studi teologici a Bollengo, dove è stato ordinato Presbitero il 01/07/1958. Sacerdote novello è stato insegnante e incaricato del gruppo giovani in oratorio a Torino Rebaudengo, successivamente Consigliere scolastico a Bagnolo, Consigliere e insegnante a Penango e promotore vocazionale a Ivrea. Dopo la Licenza in teologia, ha svolto per molti anni il servizio d’autorità in qualità di Direttore a Rebaudengo, a Foglizzo e a Colle Don Bosco; dal 1986 al 1992 è stato Vicario Ispettoriale dell’Ispettoria Centrale. Dopo l’unificazione delle Ispettorie piemontesi è stato nominato Consigliere Ispettoriale, Delegato per la Famiglia salesiana e poi per lunghi anni Incaricato Ispettoriale per i Confratelli anziani e ammalati nei confronti dei quali è sempre stato attento e sollecito, prendendosi cura anche della loro animazione spirituale. In questi ultimi anni, fino a poche settimane fa, ha svolto con fedeltà e sacrificio il servizio di Confessore nella Basilica di Maria Ausiliatrice. Sacerdote zelante e fedele ha amato Don Bosco, Maria Ausiliatrice e i giovani, con un autentico spirito salesiano.

 

 

 

 

Suffragio don Teresio BOSCO

Carissimi Confratelli, oggi memoria della Beata Maria Vergine di Lourdes, è tornato alla Casa del Padre, il Confratello Sacerdote don Teresio Bosco della Comunità di Torino – Valdocco Beato Filippo Rinaldi.
Lo ricordiamo, con riconoscenza, nella nostra preghiera di suffragio.
Il segretario Ispettoriale

Breve profilo biografico:

Nato a Montemagno (AT) il 25/05/1931.

Prima professione 16/08/1947.

Ordinato sacerdote 01/07/1957.

Don Teresio Bosco ha compiuto il Noviziato a Villa Moglia dove ha professato il 16 agosto del 1947. Dopo il Post-noviziato a Foglizzo e il tirocinio a Mirabello ha compiuto gli studi teologici a Bollengo, dove è stato ordinato Presbitero il 01/07/1957. Giovane sacerdote è stato insegnante e maestro di musica a Ivrea ed insegnante a Penango. Ha conseguito la licenza in teologia al PAS di Roma nel 1962 e l’abilitazione all’insegnamento delle lettere a Milano, nel 1964. Dal 1962 è a Torino Valdocco come addetto alla redazione delle riviste della Elledici e in qualità di pubblicista e scrittore ha continuato a svolgere la sua attività alla Elledici di Leumann, sino al 2011. Da quell’anno è a Torino – Valdocco Maria Ausiliatrice, degente nell’infermeria per curare le sue precarie condizioni di salute.

Don Teresio è diventato celebre per la pubblicazione di libri biografici e per l sue doti di narratore, con successo ha svolto un prezioso lavoro di divulgazione della vita e delle opere di Don Bosco. La sua Nuova Biografia di Don Bosco ha avuto una grande diffusione ed è stata tradotta in tantissime lingue. Ha scritto in modo semplice ed accattivante sulla vita di molti altri santi, canonizzati come San Domenico Savio, o in corso di canonizzazione, come Mamma Margherita e su alcuni grandi personaggi della storia del Novecento, come Madre Teresa di Calcutta, papa San Giovanni XXIII, e Martin Luther King. Inoltre numerose sono state le pubblicazioni rivolte alla catechesi e alla divulgazione della religione cattolica. Don Teresio ha offerto tutta la sua vita al Signore, ha amato don Bosco e ha servito fedelmente la Chiesa e la Congregazione, mettendo a frutto con passione e professionalità le sue doti non comuni di scrittore.

 

 

Suffragio don Arnaldo SCAGLIONI

Carissimi Confratelli, oggi è tornato alla Casa del Padre, nell’Infermeria di Valdocco, il nostro Confratello don Arnaldo Scaglioni (ILE) Cappellano FMA a Roppolo (BI).
Lo ricordiamo nella preghiera di suffragio.
Il segretario Ispettoriale

 

 

Suffragio don Renaud ROMALDI

Carissimi Confratelli, oggi è tornato alla Casa del Padre, il nostro Confratello don Renaud ROMALDI.
Lo ricordiamo nella preghiera di suffragio.
Il segretario Ispettoriale

Breve profilo biografico:

Nato a Fontaniva (PD) il 30/03/1923.

Prima professione 16/08/1941.

Dopo l’aspirantato a Torino Rebaudengo ha compiuto il Noviziato a Chieri, Villa Moglia, professando il 16  agosto del 1941. Dal 1941 al 1944 ha frequentato il Magistero e da quell’anno è stato prima assistente e insegnante dei giovani aspiranti a Torino Rebaudengo, poi responsabile del settore meccanico ed insegnante. Aveva fatto la domanda per le missioni estere, ma l’obbedienza lo mandò nel 1972 a Roma nella Casa Generalizia, sede della Direzione Generale Salesiana, presso il Dicastero della Formazione. Successivamente ha svolto il servizio di Incaricato dell’Ufficio Tecnico – settore informatico e dal 2002 al 2013 di Addetto ai servizi generali nella Casa Generalizia. Dopo 41 anni di servizio a Roma, è rientrato in Piemonte, nella Casa di Torino Andrea Beltrami, per curare la salute diventata precaria. E’ stato un salesiano generoso, fedele e laborioso, sempre preciso e metodico nel suo lavoro. Ha testimoniato con la vita la sua fedeltà a Dio e al carisma salesiano.

 

Suffragio sig. Ottavio DAVICO

Carissimi Confratelli, oggi dopo un breve ricovero ospedaliero, è tornato alla Casa del Padre il nostro Confratello Salesiano Coadiutore Sig. Ottavio Davico, della Comunità di Torino Valdocco – Centro Ispettoriale. Lo ricordiamo nella preghiera di suffragio.
Saluti, don Paolo

Breve profilo biografico:

Nato a Bricco Faule di Cherasco (CN) il 20/12/1934.

Prima professione 16/08/1951.

E’ stato aspirante al Colle Don Bosco e Novizio a Villa Moglia, dove ha professato nel 1951. Il Post Noviziato e il tirocinio li ha compiuti al Colle Don Bosco, svolgendo le mansioni di Vice Capo fotoincisore. Dopo la Professione Perpetua, nel 1957, si è trasferito prima a Valdocco e poi a Rivoli Leumann, alla Elledici, lavorando come addetto alle filmine. Dal 1959 al 1963 è litografo al Colle Don Bosco, poi ritorna a Leumann Elledici, dove svolge l’incarico di Consulente tecnico grafico e dal 1994 al 1997, quello di Direttore Commerciale. Per il suo competente ed encomiabile lavoro in campo grafico è stato insignito di un’importante onorificenza pontificia: la Commenda di San Silvestro Papa. Dal 1997 al 2005 è a Torino Valdocco – San Francesco di Sales, nel gruppo di Direzione della SGS, per il settore commerciale e successivamente ha assunto l’incarico di Aiuto economo e di Economo della Comunità. Infine l’obbedienza lo ha trasferito al Centro Ispettoriale come aiuto archivista. Lavoratore instancabile si è sempre mostrato attento alle necessità dei Confratelli e disponibile per qualsiasi servizio comunitario. Ha amato Don Bosco e Maria Ausiliatrice ed è stato un esempio di fedeltà al carisma salesiano.  

 

 

Suffragio don Giovanni BENNA

Carissimi Confratelli, oggi è mancato improvvisamente il nostro Confratello Salesiano Sacerdote don Giovanni Benna, della Comunità di Torino Valdocco – Maria Ausiliatrice. Lo ricordiamo nella nostra preghiera di suffragio.
Saluti, d. Paolo

Breve profilo biografico:

Nato a Chieri (TO) il  20/11/1933.

Prima professione 16/08/1951.

Ordinato sacerdote 25/03/1961.

Proveniente dalla Casa di Chieri ha compiuto il Noviziato a Pinerolo Monte Oliveto. Dopo il Post Noviziato di Foglizzo ha svolto il tirocinio a Valdocco e a Lombriasco. Ordinato Presbitero a Bollengo, nel 1961, è tornato giovane prete a Lombriasco come assistente ed insegnante. Nel 1962 è partito missionario per le Filippine dove ha svolto l’attività di amministratore e insegnante a San Fernando, di socio del Noviziato a Canlubang, di catechista a Cebu, di viceparroco e catechista a Tondo tra i baraccati e infine a Mayapa è stato Parroco e poi Direttore.

Nel 1997 è rientrato in Italia e si è dedicato con passione e zelo pastorale all’apostolato tra gli emigrati Fillipini di Torino. Dal 2010 sino al 2016 è stato Cappellano della Cappellania per i fedeli Filippini dell’Arcidiocesi di Torino e dal 2016 aiuto Cappellano. L’ultima obbedienza lo ha portato a Valdocco Maria Ausiliatrice, come confessore e aiuto pastorale. Salesiano buono e fedele, don Giovanni ha offerto tutta la sua vita al Signore e alla Congregazione nel vero spirito di Don Bosco, mostrando un grande zelo pastorale in particolar modo nei confronti dei fedeli filippini che lo stimavano e lo amavano come un padre.