6a Settimana della Scuola

«In particolare oggi, la scuola è impegnata a formare il cittadino europeo o mondiale. Senza rinunciare alla ricca identità storico-culturale del nostro Paese, la scuola è chiamata ad ampliare l’orizzonte non solo della conoscenza, ma dell’incontro fraterno e amicale con tanti altri alunni provenienti da culture, tradizioni e religioni differenti. La cultura è infatti principio e fonte prima di libertà, di democrazia, di maturità e di promozione integrale della propria persona».

Così si è espresso mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo della Diocesi di Torino, nella lettera indirizzata al mondo della Scuola per l’inizio dell’anno scolastico.

Da domenica 2 ottobre a sabato 8 ottobre la Diocesi di Torino ha promosso l’iniziativa della Settimana della Scuola. Un evento volto a coinvolgere ogni ordine e grado di scuole attorno al tema “Laudato si’, la custodia della casa comune”, ispirato all’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’. Tra le iniziative il tradizionale incontro delle scuole di primo grado nel cortile di Valdocco insieme all’Arcivescovo. Un bel momento di gioia, incontro, festa, gioco che ha coinvolto tanti allievi e insegnanti. Di seguito la fotogallery.

 

 

 

 

Corso intensivo sull’immigrazione a Torino

Mediazione Interculturale e Gestione dei Servizi per l’Immigrazione

Torino sarà protagonista di un corso intensivo di alta formazione in “Mediazione Interculturale e Gestione dei Servizi per l’Immigrazione”, che si terrà a Torino da lunedì 7 novembre a venerdì 11 novembre 2016 presso gli Uffici di Pastorale Giovanile dell’Ispettoria. E’ una proposta di perfezionamento offerta dal Centro di Formazione per lo Sviluppo Umano del VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo), ONG di cooperazione internazionale e agenzia educativa leader nella formazione per il Terzo Settore, che si rivolge a persone e professionisti di vario genere che operano a contatto con il mondo dell’immigrazione.

Il percorso di studi sarà tenuto in lingua italiana, nella formula di una settimana di formazione intensiva, e proporrà un contesto formativo nel quale le informazioni, le riflessioni e le condivisioni di buone pratiche contribuiscano ad una maggiore consapevolezza nella ricerca e nell’uso di metodologie aperte a continue trasformazioni. Tutti i materiali didattici saranno resi disponibili tramite una piattaforma di e-learning. La stessa piattaforma verrà utilizzata, al termine del periodo seminariale, per realizzare, individualmente o in gruppi virtuali, un project work che concorre alla valutazione complessiva. Al termine del corso intensivo di alta formazione per “Mediatori Interculturali e Operatori dei Servizi per l’Immigrazione”, sarà rilasciato un certificato di diploma, attestante una formazione di 100 ore complessive, che equivalgono a 4 crediti formativi per la formazione continua.

Il contributo di iscrizione è di 350 euro e la scadenza di iscrizione è fissata al 22 ottobre 2016. Per iscriversi è necessario inviare una e-mail a iscrizionecorsi@volint.it, indicando nell’oggetto ISCRIZIONE CORSO IMMIGRAZIONE TORINO e allegando alla richiesta un breve curriculum vitae.

Maggiori informazioni sul sito del VIS

Il giusto valore delle reliquie

 

 

Immagini, testi e diritti d’immagine, intellettuali, d’autore, la proprietà e ogni altro diritto: © Rai TGR. Direttore Vincenzo Morgante, Vicedirettore Ines Maggiolini.

Convegno “Le nuove professionalità per l’agricoltura del futuro”

“Le nuove professionalità per l’agricoltura del futuro”
Venerdì 23 settembre alle 14 al Teatro Don Bosco di Torino

Gli Stati Generali della formazione agroalimentare nell’ambito di Terra Madre Salone del Gusto 2016

Invitati anche i Ministri Maurizio Martina e Stefania Giannini

Intervengono Carlo Petrini e Oscar Farinetti

Nell’ambito di Terra Madre Salone del Gusto 2016 l’ITS Agroalimentare del Piemonte,  Re.N.Is.A la Rete Nazionale degli Istituti Agrari, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e la rete degli ITS Agroalimentari – Rete AgrITS organizzano venerdì 23 settembre alle 14 presso il Teatro Don Bosco di via Sassari 28/b il convegno dal titolo “Le nuove professionalità per l’agricoltura del futuro”.

In questa occasione gli Istituti Agrari, le Università, le Fondazioni ITS, le Aziende del settore e le Istituzioni si confrontano all’interno di un contesto che si può definire come gli Stati Generali della formazione agroalimentare italiana, con l’obiettivo di portare all’attenzione del Governo e delle Istituzioni Regionali il tema di un rinnovamento profondo dei percorsi formativi e didattici del settore, al fine di progettare una nuova agricoltura sostenibile e efficiente, attenta alla qualità della produzione.

La presenza al convegno dei diversi attori vuole condurre a ragionamenti condivisi sugli sviluppi delle figure professionali da formare a sostegno dell’agricoltura del futuro. Tutti i partecipanti hanno in comune l’interconnessione tra i vari sistemi e come obiettivo la ricerca di nuovi modelli per lo sviluppo del settore agricolo.

Il programma della giornata prevede la presenza di Luigi Bobba (Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali), Gianna Pentenero (Assessore all’Istruzione, Lavoro, Formazione Professionale della Regione Piemonte), Roberto Moncalvo (presidente Coldiretti), Stefania Giannuzzi (Assessore all’Ambiente della Città di Torino).

Sono stati invitati il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e il ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina.

Interverranno inoltre don Enrico Stasi (Ispettore dei Salesiani del Piemonte e della Valle d’Aosta), Giorgio Ferrero (Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte), Patrizia Marini (coordinatrice nazionale Rete Re.N.Is.A), Carlo Petrini (Presidente Università Scienze Gastronomiche), Oscar Farinetti (fondatore Eataly), Luca Virgilio (direttore della comunicazione Barilla), Maura Sammartino (responsabile gestione personale e sviluppo organizzativo Nova Coop), Giuseppe Carino (vice presidente Costa Crociere), Roberta Bruatto (dirigente Istituto Superiore G. Dalmasso), Vito Nicola Savino (coordinatore rete Fondazioni ITS).

Don Enrico Stasi (Ispettore dei Salesiani di Piemonte e Valle d’Aosta) in merito all’appuntamento:

“I salesiani di Piemonte e Valle d’Aosta non desiderano soltanto offrire ospitalità alla manifestazione ma, grazie al lavoro svolto nei Centri di Formazione professionale e nell’ ITS agroalimentare di cui siamo i  capofila, continuare a portare uno storico e qualificato contributo, che, sulla scia di quanto operato da don Bosco e dai suoi successori, vede nella crescita agroalimentare del nostro territorio una opportunità preziosa di lavoro per i giovani ed una occasione di crescita sociale per l’intera regione in cui nasciamo e operiamo con la nostra presenza”

In allegato il programma della giornata.

http://www.unisg.it/comunicati/le-nuove-professionalita-lagricoltura-del-futuro/


Per informazioni e adesioni:
Ufficio Comunicazione UNISG
Alessandra Abbona
0172 458507 – cell. 329 9079183
comunicazione@unisg.it

Ufficio Stampa Salesiani Piemonte Valle d’Aosta
Moreno Filipetto
3298455564 – 338 9432328
ufficiostampa@donboscoitalia.it

Lettere di Santa Giovanna di Chantal

Santa Giovanna di Chantal è poco conosciuta dal pubblico italiano. Eppure, fondatrice con san Francesco di Sales dell’Ordine della Visitazione, è un gigante della santità. Non ha scritto trattati ascetici o libri di teologia, ma soltanto lettere. Secondo gli esperti ne ha scritte o dettate circa trentamila, di cui tremila sono giunte a noi. Scrive quasi unicamente alle sue Figlie, alle superiore dei monasteri che si vanno diffondendo in Savoia, in Francia, in Piemonte (alla sua morte saranno ottantasette!). Nelle sue lettere si respira una grande umanità, che si traduce in capacità di comprendere, libertà di amare, generosità nel perdonare, forza nell’incoraggiare e nel sostenere, gioia nel condividere. Ed è questa umanità che la conserva mamma dei suoi figli e, al tempo stesso, la trasforma a poco a poco in Madre delle sue Figlie. A distanza di quattro secoli queste lettere, per la prima volta in Italia, conservano tutta la loro freschezza, semplicità e luminosità e sono una miniera preziosa per quanti oggi intendono seguire e percorrere il cammino verso la santità salesiana.

 

 

Presentazione libro “Il cortile dietro le sbarre: il mio oratorio al Ferrante Aporti”

Una raccolta per fare memoria di cosa è stata, ed è ancora oggi, l’esperienza educativa e umana del salesiano don Domenico Ricca, cappellano da 35 anni del carcere minorile Ferrante Aporti di Torino, viene esposta con ricordi, aneddoti, maestria e misura nel volume redatto dalla giornalista Maria Lomunno. In questo “oratorio dietro le sbarre” quei giovani, più poveri, che abitano le periferie esistenziali, ma esseri umani pure loro, hanno bisogno di sentire, vedere, percepire qualcuno che incarni il volto misericordioso del Padre, perché loro, forse un padre non l’hanno avuto o l’hanno perduto. Questo e molto altro viene posto all’attenzione dei lettori.

img_0336

lomunno1

Memorial 2016 Don ALDO RABINO

Per gli amici del compianto confratello don Aldo Rabino segnaliamo il “Memorial 2016 Don  Aldo Rbino” che si terrà sabato 24 settembre presso l’impianto del Calciotto VILLAR DORA. Saranno presenti le squadre giovanili di TORINO F.C., ASD ALMESE CALCIO, UNION VALLE DI SUSA e alcune vecchie glorie granata.
memorial-2016-don-aldo-rabino

Centenario della morte di Mons. Fagnano

UNA TRE GIORNI DEDICATA A MONS. GIUSEPPE FAGNANO DA PARTE DI ROCCHETTA TANARO

Il 18 settembre 2016 ricorre il centenario dalla morte di Mons Giuseppe Fagnano, nato a Rocchetta Tanaro il 9 Marzo 1844.

La prossima settimana il 15, 16 e 18 settembre Rocchetta Tanaro concluderà un anno dedicato al Centenario di Mons. Giuseppe Fagnano: Missionario, esploratore, costruttore di pace agli ordini di Don Bosco e.. Rocchettese. Uomo di straordinarie doti di intraprendenza. Osservatore ed esploratore dotato di grande curiosità fu nominato da Don Bosco Prefetto apostolico della Patagonia meridionale. Si trasferì in Cile per fare della Terra del Fuoco il campo preferenziale della sua attività missionaria e apostolica.

Il Comune di Rocchetta T., la Proloco, unitamente alla Parrocchia SS Nicolao e Stefano e con la collaborazione del Museo Missionario del Colle Don Bosco organizzerà una tre giorni in ricordo dell’illustre concittadino.

  • Giovedì 15/09

presso il “Museo del Tanaro e delle Contadinerie” nella Fattoria Roceta, inaugurazione della “Mostra di Pittura e Disegno” dedicata agli artisti di Rocchetta, del gruppo “Officina Creativa”. L’idea della Mostra scaturisce dall’intenzione di accostare lo spirito Rocchettese di creatività, ingegno e passioni con lo spirito intraprendente, esplorativo e ricco di curiosità di Mons, Fagnano.

  • venerdì 16/09

alle 16.30 la Banda Municipale di Rocchetta T. diretta dal M. Corrado Schialva accoglierà gli ospiti. Alle 17 la S. Messa, celebrata dal Vescovo di Asti, Mons. Francesco Ravinale. Seguirà poi un breve ma intenso concerto della Banda Municipale. Successivamente Presso il “Salone Comunale Giacomo Bologna” – Fattoria Roceta si terrà un interessante convegno storico con relazioni del Prof. Don Francesco Motto, Storico Salesiano e del Prof. Nicola Bottiglieri, dell’Università di Cassino. Alle 21 sempre nel Salone Giacomo Bologna si concluderanno le celebrazioni con la proiezione del film “A Sud del Sud” a cui parteciperà Giovanni De Agostini.

Nel corso della manifestazione sarà anche attivo un ufficio di Poste Italiane per l’annullo filatelico, dedicato all’evento. E’ stata fatta per l’occasione una cartolina raffigurante un dipinto dell’artista rocchettese e consigliera comunale, Silvia Ravetti.

Sarà presente l’Ambasciatore Argentino presso la Santa Sede Rogelio Pfirter.

  • domenica 18/09

L’anno celebrativo del centenario si concluderà ufficialmente nella mattinata di domenica 18 settembre, con la Santa Messa presieduta dal Responsabile Mondiale delle Missioni Salesiane Don Guillermo Basanes.

schermata-2016-09-09-alle-14-28-44

 

Mons. STAGLIANO’ e la Rivista di Maria Ausiliatrice

La Rivista di Maria Ausiliatrice e Rubbettino Editore nel pomeriggio del 3 settembre scorso, hanno organizzato l’incontro dal titolo «Credo negli esseri umani: Mons. Antonio Staglianò racconta un nuovo modo di fare comunicazione». L’incontro è stato moderato da Alessandra Ferraro, vice capo redattore TGR RAI Valle d’Aosta e don Livio Demarie, coordinatore di Rivista Maria Ausiliatrice. L’apertura musicale con il santùr è stata offerta da Alireza Mortazavi.

STAGLIANO' MONSIGNOR_2016-13

 

Giubilei e Professioni temporanee

Nella mattinata del 5 di Agosto presso la Basilica di Maria Ausiliatrice come da tradizione le Figlie di Maria Ausiliatrice del Piemonte e Valle d’Aosta si trovano insieme per festeggiare e celebrare i giubilei di professione religiosa e il rinnovo delle professioni temporanee.

13920942_1090843444340730_5253562334391843141_n