La Famiglia di Don Bosco nel poster della Strenna 2023

Per il tema della Strenna 2023: “COME LIEVITO NELLA FAMIGLIA UMANA DI OGGI. La dimensione laicale della Famiglia di Don Bosco”, l’artista spagnolo Agustín de la Torre ha raffigurato cento personaggi nel poster della Strenna 2023, che riflettono l’Opera di Don Bosco nel mondo.

***

Il secondo disegno elaborato per il poster della Strenna 2023 mostra cento personaggi ricchi di dettagli ed espressioni, ed è opera dell’artista spagnolo Agustín de la Torre, Salesiano Cooperatore e insegnante. L’autore dimostra il forte desiderio di riflettere nel suo lavoro artistico tutta la fecondità e l’estensione dell’Opera di Don Bosco nel mondo, in armonia con la proposta del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, per il tema della Strenna per il 2023: “COME LIEVITO NELLA FAMIGLIA UMANA DI OGGI. La dimensione laicale della Famiglia di Don Bosco”.

L’autore ha spiegato che la composizione, presenta cento personaggi diversi. Al centro c’è Don Bosco, circondato da alcune figure essenziali per la spiritualità salesiana facilmente riconoscibili: Madre Mazzarello, Mamma Margherita, Domenico Savio, Don Michele Rua, Laura Vicuña… Oltre all’attuale Rettor Maggiore e alla Madre Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, fino al più recente Santo salesiano, Artemide Zatti.

Come diceva Don Bosco:

Tutti quanti guardano gioiosamente avanti e guardano lo spettatore che è anche parte di questo bel progetto, della pasta che è cresciuta, attraverso il lievito della spiritualità salesiana e del Sistema Preventivo. Nei colori degli abiti o della pelle di ciascuno, c’è anche l’universalità del carisma salesiano, ricco di diversità, positività, creatività e, naturalmente, del Vangelo.

Secondo de la Torre tutti insieme i personaggi esprimono pienamente il motto del “lievito nella famiglia umana”, che è cresciuto e continua ad essere nutrimento per la Famiglia Salesiana di oggi, soprattutto quando ci si sofferma a guardare la diversità di ogni persona rappresentata. Come punto di forza, uno sguardo affettuoso ai bambini, agli adolescenti, ai giovani, agli adulti, agli uomini e alle donne, ai missionari e ai religiosi di tutto il mondo che, grazie allo zelo artistico dell’autore, vi sono ritratti, accompagnati da diversi elementi espressione della salesianità.

Ha concluso Agustín de la Torre:

Ribadisco la mia gioia per essere ancora una volta uno degli autori del manifesto della Strenna, esprimendo attraverso la mia arte la mia felicità e la mia gratitudine a Don Bosco.

24 novembre, giornata di preghiera per la pace in Ucraina

Pubblichiamo l’invito alla preghiera per la pace in Ucraina promosso dall’ufficio nazionale di Animazione Missionaria dei Salesiani in Italia e dalle FMA Italia.

***

In questi mesi stiamo continuando a seguire la situazione del Conflitto in corso nell’Est  Europa. Durante i mesi estivi si sono susseguite iniziative frutto dell’impegno di ciascuna  ispettoria e di ciascun territorio, che non hanno mai smesso di rendere sostegno e vicinanza  alle Case salesiane presenti in Ucraina e a quelle della Polonia che si sono trovate da subito  in prima linea a dare il loro sostegno alle popolazioni compite dal conflitto. 

Insieme all’impegno di sensibilizzazione e di solidarietà, siamo vicini a questi nostri  fratelli e sorelle ucraini attraverso un impegno di preghiera congiunta per chiedere insieme  il dono della Pace, preghiera che si sussegue in tutti i nostri ambienti educativi come una  staffetta continua. Insieme alla guerra in Ucraina sappiamo che attualmente sono presenti altri conflitti nel mondo. 

È l’esortazione rivolta ai fedeli da Papa Francesco al termine dell’udienze generali e degli Angelus in Piazza San Pietro nelle ultime settimane. E proprio nell’Angelus di domenica  23, Giornata Missionaria Mondiale il Papa ha annunciato: “Dopodomani, martedì 25 ottobre,  mi recherò al Colosseo a pregare per la pace in Ucraina e nel mondo, insieme ai  rappresentanti delle Chiese e Comunità cristiane e delle Religioni mondiali, riuniti a Roma  per l’incontro “Il grido della pace”. Vi invito ad unirvi spiritualmente a questa grande  invocazione a Dio: la preghiera è la forza della pace, preghiamo, continuiamo a pregare per  l’Ucraina così martoriata”. 

Come Ufficio Nazionale di Animazione Missionaria e come FMA Italia sentiamo quindi  l’urgenza di proporre uno Spazio di Preghiera comunitaria per tutte le realtà salesiane in  Italia. Per questo motivo, giovedì 24 novembre, giorno dedicato al ricordo e alla preghiera  a Maria Ausiliatrice, tutte le Comunità Educative Pastorali e le Comunità Educanti sono  chiamate a trovare un tempo per proporre in ogni ambiente educativo questa invocazione  per la Pace (es. Buongiorno, Buonanotte, Celebrazione Eucaristica, Adorazione Eucaristica,  Rosario, ecc…). Nel momento di preghiera individuato, invitiamo a inserire il testo della  preghiera per la Pace che Papa Francesco ha già utilizzato in altre occasioni. 

All’Ausiliatrice, Madonna dei tempi difficili, affidiamo la nostra Europa e il nostro  Mondo. 

 

PREGHIERA PER LA PACE 

Signore Dio di pace, ascolta la nostra supplica!  

Abbiamo provato tante volte e per tanti anni 

a risolvere i nostri conflitti con le nostre forze e anche con le nostre armi;  

tanti momenti di ostilità e di oscurità;  

tanto sangue versato; tante vite spezzate; tante speranze seppellite… 

Ma i nostri sforzi sono stati vani.  

Ora, Signore, aiutaci Tu! 

Donaci Tu la pace, insegnaci Tu la pace, 

guidaci Tu verso la pace. 

Apri i nostri occhi e i nostri cuori 

e donaci il coraggio di dire: “mai più la guerra!”; 

“con la guerra tutto è distrutto!”. 

Infondi in noi il coraggio di compiere gesti concreti 

per costruire la pace. 

Signore, Dio di Abramo e dei Profeti, 

Dio Amore che ci hai creati e ci chiami a vivere da fratelli, 

donaci la forza per essere ogni giorno artigiani della pace; 

donaci la capacità di guardare con benevolenza tutti i fratelli 

che incontriamo sul nostro cammino. 

Rendici disponibili ad ascoltare il grido dei nostri cittadini 

che ci chiedono di trasformare le nostre armi in strumenti di pace, le nostre paure in fiducia e le  nostre tensioni in perdono. 

Tieni accesa in noi la fiamma della speranza 

per compiere con paziente perseveranza scelte di dialogo 

e di riconciliazione, perché vinca finalmente la pace. 

E che dal cuore di ogni uomo siano bandite queste parole: divisione, odio, guerra! Signore, disarma la lingua e le mani, rinnova i cuori e le menti, perché la parola che ci fa incontrare  sia sempre “fratello”, e lo stile della nostra vita diventi: shalom, pace, salam! Amen. 

(Papa Francesco)

Maker Lab: laboratorio “DIGI-LUDICA-MENTE”, un percorso digitale (e non solo) in cui imparare giocando all’Oratorio di Vercelli

L’Oratorio salesiano Belvedere di Vercelli (Corso Randaccio 20, Vercelli) propone un Maker Lab, inserito all’interno del progetto Labs To Learn, per gli amanti del digitale (e non solo), per sperimentarsi come giovani Games Makers (inventori di giochi)

Alle classi della secondaria di primo grado che sentono il bisogno di fare un’esperienza didattica diversa da quella tradizionale, che amano imparare attraverso l’esperienza pratica e che hanno un interesse per il digitale, l’arte e il gioco.

L’Oratorio salesiano Belvedere oltre a spazi e strumenti, mette a disposizione persone competenti e appassionate: un educatore dell’oratorio ed un formatore del CNOS-FAP che co-progettano le attività con la scuola.

Il percorso è costituito da incontri laboratoriali di 5 ore ciascuno (dalle ore 9.00 alle ore 14.00), incontri di restituzione in classe e un evento finale. Il calendario dettagliato verrà consegnato alle famiglie e ai partecipanti.

Cos’è il Maker Lab

Il Maker Lab è un’aula multimediale all’interno dell’oratorio ideata per far vivere ai giovani l’esperienza educativa dell’imparare facendo (learning by doing). Si tratta di un luogo dove poter esprimere sé stessi e scoprire le proprie potenzialità sperimentando attività divertenti e creative.

I partecipanti impareranno:

  • a REALIZZARE PROGETTI utilizzando diversi strumenti digitali
  • a COLLABORARE, valorizzando le proprie capacità e quelle degli altri
  • a UTILIZZARE gli elementi base della comunicazione artistica e multimediale

Il Maker Lab mette a disposizione:

  • DEVICES DIGITALI (computer, tablet, lego spike, micro:bit e molto altro…)
  • STAMPANTE 3D
  • STRUMENTI MUSICALI e DISPOSITIVI per la creazione di basi musicali
  • MATERIALI di CANCELLERIA e BRICOLAGE per lavori di manualità
  • GIOCHI DI SOCIETÀ

Le attività che verranno proposte avranno come obiettivo quello di potenziare le conoscenze e le competenze scolastiche andando a integrarsi con la programmazione didattica della scuola di origine.

Contatti

  • Roberto Fabbri – 3884544107

Ufficio Scuola ICP: pellegrinaggio sui passi di Francesco di Sales ad Annecy

L’Ufficio Scuola dell’Ispettoria Piemonte e Valle d’Aosta, in continuità con le belle iniziative degli scorsi anni, quest’anno ha promosso e realizzato un pellegrinaggio sui luoghi di Francesco di Sales, ad Annecy.

Una due giorni, tenutasi tra l’11 e il 12 novembre, che ha coinvolto un buon numero di presidi e catechisti delle Scuole Salesiane nonché dei direttori di centro e dei catechisti dei centri CNOS-FAP dell’Ispettoria.

I pellegrini hanno avuto modo di analizzare, approfondire ed interiorizzare la spiritualità di Francesco, sapientemente guidati da don Cristian Besso SdB, preside della Facoltà Teologica della Crocetta, in un percorso ben articolato in diverse tappe. I luoghi d’Arte e la spettacolarità del paesaggio naturalistico hanno offerto una cornice rilevante al pellegrinaggio, ma l’elemento centrale e fondamentale è stato, senza alcun dubbio, un’esperienza di fede comunitariamente vissuta.

Laici e religiosi, ancora una volta insieme, hanno accolto la proposta di interrompere per due giorni una routine di ruoli e responsabilità, per aprirsi al desiderio di guardare con più attenzione a ciò che alimenta la vita spirituale di tutti e di ciascuno.

L’offerta scolastica salesiana in Italia: disponibile il nuovo catalogo 2022

È disponibile il nuovo catalogo che presenta l’offerta scolastica salesiana in Italia, con i dati aggiornati del 2022. Nell’anno scolastica 2022/2023, le scuole salesiane in Italia sono 144 con 23.911 alunni. Ci sono 5 scuole dell’infanzia, 20 scuole primarie, 42 secondarie di I grado, 29 secondarie di II grado.

Il catalogo si può scaricare qui:

Valdocco: terminati gli Esercizi Spirituali del Rettor Maggiore con i Consigli ispettoriali della Regione Europa Centro e Nord

Dal 6 al 12 novembre a Valdocco si sono tenuti gli Esercizi Spirituali predicati dal Rettor Maggiore,  a cui hanno preso parte i Consigli ispettoriali della Regione Europa Centro e Nord, insieme al Consigliere Regionale, don Roman Jachimowicz. Di seguito la notizia a cura del sito ANS.

***

Da domenica 6 a sabato 12 novembre i Consigli ispettoriali della Regione Europa Centro e Nord, insieme al Consigliere Regionale, don Roman Jachimowicz, hanno preso parte agli Esercizi Spirituali predicati dal Rettor Maggiore e X Successore di Don Bosco, Don Ángel Fernández Artime. È stato un tempo ricco di riflessioni, presentate dal Rettor Maggiore attorno al tema dell’identità salesiana consacrata, alla luce del Capitolo Generale 28°.

Il Rettor Maggiore ha indicato alcune priorità legate al servizio di governo e di animazione dell’Ispettore con il suo Consiglio: la cura della vita e della vocazione di ogni confratello, l’evangelizzazione e l’educazione dei giovani alla fede e l’opzione preferenziale per i ragazzi e i giovani più poveri e bisognosi quale caratteristica essenziale dell’identità carismatica salesiana.

In queste giornate degli Esercizi Spirituali tutti i salesiani presenti hanno avuto a loro disposizione ampio tempo personale per pregare e c’è stata la possibilità di adorazione eucaristica con l’esposizione del Santissimo Sacramento.

Ogni giorno c’è stato anche un momento di incontro con la possibilità di fare delle domande al Rettor Maggiore su vari temi importanti per la vita e la missione salesiana, durante il quale era possibile esporre le proprie riflessioni personali. Inoltre, è stata data a tutti anche la possibilità di conoscere maggiormente il complesso salesiano di Valdocco, con la visita guidata al Museo-Casa di Don Bosco e alla Basilica con la Cripta delle reliquie.

Punto centrale delle varie giornate degli Esercizi Spirituali sono state le Eucaristie, presiedute dal Rettor Maggiore, ma con le omelie affidate ad alcuni degli Ispettori presenti e l’animazione liturgica curata da varie Ispettorie; in tal modo sono stati valorizzati i canti e le preghiere nelle varie lingue, nella consapevolezza che la Regione ha una grande ricchezza culturale e linguistica da tutelare. Un altro momento significativo si è vissuto durante i momenti delle tradizionali “Buonenottisalesiane, con le quali gli Ispettori hanno presentato le proprie Ispettorie, evidenziandone le opere o le attività più significative, in una forma di arricchimento reciproco tra tutti.

Gli Esercizi spirituali si sono conclusi sabato 12 novembre con l’Eucaristia presieduta dal Rettor Maggiore nella chiesa di San Francesco di Sales. Durante l’omelia Don Á.F. Artime ha sottolineato la figura e la spiritualità di San Francesco di Sales quale impronta fondamentale dello spirito salesiano.

Prima della conclusione della Messa c’è stato un momento di ringraziamento al Rettor Maggior per la predicazione degli Esercizi Spirituali, che hanno generato una ricchissima esperienza di conoscenza tra i salesiani, di fraternità e di comunione con il Rettore Maggiore e tra tutti i partecipanti delle varie Ispettorie della Regione.

Intervista a Lodovica Zanet: “Dal Mihi animas un ‘commercio’ di anime per la salvezza dei giovani”

Dammi le anime! La scritta a Valdocco fa capire a Domenico Savio che c’è un ‘commercio’ di anime, ma Don Bosco non le vuole solo per sé, è bensì il tifoso che vuole la salvezza delle anime della loro squadra”: Lodovica Zanet, intervistata da don Flaviano D’Ercoli nell’ambito della terza edizione degli incontri di approfondimento delle Linee Programmatiche del Rettor Maggiore dopo il Capitolo Generale 28, organizzati dalla CISI Formazione dai Tabernacoli Viventi, spiega il motto che Don Bosco aveva messo a Valdocco e che aveva suscitato la curiosità di Domenico Savio da punto di vista della santità salesiana.

Nell’intervista, è stato forte il richiamo a San Francesco di Sales, punto di riferimento per Don Bosco che aveva l’obiettivo della salvezza delle anime: “I Santi salesiani non hanno goduto di condizioni favorevoli per il loro cammino di santità però come Don Bosco hanno spinto l’amore al massimo, anche in circostanze difficili sono riusciti a fare cose incredibili”.

Per guardare l’intervista completa:

 

 

 

 

19 novembre 2022: centenario della morte di Don Milanesio, missionario salesiano

Nato a Settimo Torinese, Torino, il 3 agosto 1843, Don Milanesio era di carattere gioviale, tenace nel
lavoro, affidabile. Grande missionario, autentico camminatore di Dio, fu denominato negli anni “Padre degli Indi”.

La sua azione pastorale raggiunse anche i carcerati, dove erano memorabili le sue predicazioni. Fama e stima che gli si addicevano furono anche le missioni popolari da lui tenute in vari paesi del mondo.

La quantità dei suoi scritti è sorprendente: etno e filologia, appelli per la occupazione delle terre, apologie, memorie, relazioni. Il 19 novembre 1922 si spegne a Buenos Aires, in Argentina, dopo una vita spesa a servizio degli altri.

Il 19 novembre 2022 ricorre il centenario della morte, ricordando il suo impegno apostolico e l’attenzione agli emigrati.

In seguito alcuni file in pdf scaricabili in ricordo di Don Domenico Milanesio.

 

Evento di presentazione del libro “Al di là del lago” di Davide Cannella, edito da Elledici

Segnaliamo la presentazione del nuovo libro di don Davide Cannella dal titolo “Al di là del lago” con disegni di don Davide Cannella e prefazione di Silvia Mezzanotte, edito da Elledici.

Una fiaba dedicata alla bellezza della donna, al suo coraggio, alla sua determinazione e alla sua forza.

L’evento è in programma giovedì 1 dicembre 2022 alle ore 17.30 presso l’Aula Magna del Seminario Arcivescovile di Cagliari (via Monsignor Cogoni 9). Saranno presenti l’autore Davide Cannella e Silvia Mezzanotte, mentre Giuliano Marongiu presenterà e modererà l’evento.

Durante la presentazione saranno disponibili copie del libro per la vendita.

Per informazioni: davidecannellafiabe@libero.it

“So-stare nel disagio. Riconoscere, sostenere e accompagnare i ragazzi”: webinar dell’UPS

Il 15 novembre, ore 18.30 – 19.30,  l’Istituto di Psicologia dell’Università Pontificia Salesiana di Roma organizza un webinar dal titolo: “So-stare nel disagio. Riconoscere, sostenere e accompagnare i ragazzi”.

Parteciperanno:

Prof. Zbigniew Szczepan Formella – direttore Istituto Psicologia, UPS
Prof. Alessandro Iannini – psicologo, professore università Salesiana, incaricato Emarginazione e disagio giovanili Ispettoria Italia Centrale
Prof. Giovanni Tagliaferro – psicologo, psicoterapeuta
Modera: prof. Alessandro Ricci – UPS

Il webinar potrà essere seguito in diretta sulla pagina YouTube dell’Istituto di psicologia al seguente link So-stare nel disagio – YouTube