Articoli

Al via l’iniziativa ‘Fuori di Sala’ della comunità Cinema Teatro Don Bosco

Cinema Teatro Don Bosco da’ il via all’iniziativa ‘Fuori di sala‘, atta a raccogliere contributi artistici volontari per la realizzazione di un opera collettiva.

Di seguito il testo integrale del comunicato ed il video promozionale dell’iniziativa:

***

#FUORIDISALA!
La Sala unisce, unisciti alla Sala!

Uno spazio di espressione offerto a ragazzi, giovani, famiglie, gruppi: la Sala della Comunità Cinema Teatro Don Bosco accoglie virtualmente contributi artistici per farne un capolavoro collettivo.
Perché il contributo di ciascuno entusiasma, unisce, comunica… se condiviso!
Seguendo le indicazioni riportate sotto e ciascuno si può assicurare “posto in Sala”… un posto sul palcoscenico virtuale del Cinema Teatro Don Bosco.

Come funziona:
Si può inviare un contributo artistico, che può essere:
● un video della durata massima di 3 minuti: sketch, letture di poesie, brani di prosa (favole, stralci di racconti…), clip musicali e canore eseguite in diretta, montaggi di vario genere (musica, immagini, parole eccetera)
● una fotografia artistica e /o un fotomontaggio
● un meme o una grafica
● una riflessione personale della lunghezza massima di 20 righe
Attenzione: per rispettare la normativa sul diritto d’autore non potremo pubblicare materiale
che sia tutelato.

I materiali saranno pubblicati periodicamente su:
sito dell’Oratorio (www.salecuneo.it)
pagina facebook della SdC (Cinema Teatro Don Bosco)
canale youtube dell’Oratorio (salecuneo)
profilo instagram della SdC(Cinema Teatro Don Bosco)

Come partecipare:
Inviare la proposta a cinemateatrodonbosco.cuneo@gmail.com

Nel testo della mail è necessario inserire questa frase: “Autorizzo la pubblicazione del materiale inviato, a titolo gratuito, sui canali indicati per il progetto #FuoridiSala”
Una nostra commissione selezionerà, a suo insindacabile giudizio, i contributi da pubblicare periodicamente.

Si possono inviare i contributi da… subito!!!!

CFP Bra: Corso di formazione per gli operatori dei Cfp dell’area Cuneese

La scorsa settimana presso il CFP di Bra, si è tenuti il quarto appuntamento del corso per i formatori dell’area cuneese. Tema dell’incontro, l’accompagnamento di ambiente e personale, per rendere sempre più abili gli operatori del Cnos-Fap nelle relazioni con i giovani. A guidare la giornata di formazione, don Luca Barone, direttore dell’Istituto salesiano Rebaudengo di Torino. Si riporta di seguito l’articolo pubblicato dal sito dell’opera.

Concluso a Bra il corso di formazione salesiana per gli operatori dei Cfp dell’area Cuneese

Don Luca Barone, direttore dell’Istituto salesiano Rebaudengo di Torino, ha tenuto al Cfp di Bra il quarto incontro di formazione sul “modello della salesianità” voluta da don Bosco, rivolto a circa 40 formatrici e formatori dell’area vasta di Cuneo, assunti in questi ultimi anni. Tema dell’incontro l’accompagnamento di ambiente e personale, per rendere sempre più abili gli operatori del Cnos-Fap nelle relazioni, sempre più complesse, con i giovani che Don Bosco manda copiosamente nei nostri Cfp. Dopo due sessioni mattutine, la pausa pranzo con specialità della casa preparate dai nostri giovani allievi del corso di panetteria/pasticceria/pizzeria e poi ancora un paio di sessioni di lavoro pomeridiano. Un percorso che si è avviato 2 anni fa e che ha accompagnato i formatori ad avere sempre più consapevolezza della bontà del metodo salesiano inventato dal nostro Fondatore.