Primo incontro – Gr Discernimento

Sono ripartiti gli appuntamenti dedicati al Gr Discernimento, una importante opportunità per i ragazzi dai 18 anni in sù per comprendere la propria vocazione. Il primo incontro si è svolto tra il 12 e 14 ottobre 2019. Eccone una prima testimonianza:

una forte esperienza di fede, un cammino di crescita personale di discernimento vocazionale, rivolta ai ragazzi dai 18 anni. Parole come “discernimento vocazionale” possono spaventare, ma semplicemente vuol dire “cercare di gettare le basi” per comprendere il progetto ed il desiderio di felicità che Dio ha su di noi.

Pietro, 19 anni

Gli incontri, che si susseguiranno durante tutto l’anno, sono sette e si svolgeranno principalmente durante i weekend.  Il primo incontro si è svolto il 12-14 ottobre a Valdocco, presso la casa delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Valdocco. Il gruppo di giovani, costituito da 30 ragazzi di cui 11 femmine e 19 ragazzi, è accompagnato da un equipe composta da due sdb, due fma e la testimonianza di una famiglia:

Sono sicuramente un gruppo motivato che hanno fatto parte in questi anni del Movimento Giovanile Salesiano in modo molto attivo: da una parte, vivendo i cammini formativi dell’animazione vocazionale ma anche prestando servizio di animazione per i ragazzi più piccoli.

Suor Paola Casalis

Ecco le parole di un giovane partecipante, Pietro, che raccontano i temi toccati durante le catechesi ed il suo vissuto del weekend:

Il discernimento, inteso come vivere al massimo la vita di tutti i giorni; imparando ad insistere su quelle cose che ci fanno del bene e ci fanno crescere anche se alle volte ci sembrano le più difficoltose. Gesù ci chiama sempre a vivere come lui. Non importa come, importa solo vivere come Lui.

L’incontro con Gesù: come uomo e come figlio di Dio. Come uomo perché Lui ha vissuto su questa terra e ci ha insegnato a vivere con il suo esempio, ha mostrato agli apostoli che è possibile il “Vieni e seguimi”. E poi come figlio di Dio perché Lui ha conosciuto il Padre e chi meglio di Lui può mostrarci come raggiungere la salvezza? Tenendo sempre bene a mente che Gesù ci mostra sempre la salvezza ma sta a noi aprire il nostro cuore.

Ho vissuto questo weekend intensamente, ho cercato di farmi provocare dalle domande proposte, dagli spunti forniti e sono stato messo alla prova. È sempre molto bello incontrare altri giovani della tua età, alcuni che conoscevo ed altri non ancora, per condividere, confrontarsi e soprattutto giocare e divertirsi con loro. Proprio come insegnava don Bosco!

Il prossimo appuntamento di Gr discernimento sarà nel weekend del 14 e 15 dicembre, presso il Colle don Bosco.

Belgio – Visita del comitato direttivo del CNOS-FAP alle Istituzioni Europee

Riportiamo la notizia, pubblicata su infoans.org, riguardo la visita del comitato direttivo del CNOS-FAP, che è avvenuto venerdì 4 ottobre, alle istituzioni Europee a Bruxelles per iniziare ad impostare una strategia di internazionalizzazione e nuove prospettive sul futuro della formazione professionale nell’Unione Europea.

(ANS – Bruxelles) – Venerdì 4 ottobre il comitato direttivo del “CNOS-FAP”, l’ente che coordina la Formazione Professionale (FP) dei salesiani in Italia, ha visitato alcune istituzioni europee a Bruxelles, guidato dal “Don Bosco International”. Questa visita ha fornito al CNOS-FAP ulteriori idee per la propria strategia di internazionalizzazione e nuove prospettive sul futuro della formazione professionale nell’Unione Europea.

La visita è iniziata con un incontro presso la Direzione Generale su Occupazione, Affari Sociali e Inclusione della Commissione Europea, dove il comitato del CNOS-FAP è stato ricevuto da Joao Santos, Vicedirettore dell’unità Formazione Professionale, Tirocini e Formazione degli Adulti. Santos ha illustrato la prospettiva della Commissione europea sulla FP e le iniziative per promuovere i centri di eccellenza del settore in tutta l’UE.

La seconda riunione della giornata si è svolta presso la Rappresentanza Permanente dell’Italia presso l’UE, presieduta da Germana Viglietta, Addetta agli Affari Sociali. In quest’occasione sono state condivise le prospettive europee, nazionali e regionali, evidenziando la struttura multidimensionale della formazione professionale nell’UE.

Nel pomeriggio il gruppo ha visitato la sede della COMECE, la Commissione delle Conferenze Episcopali dell’Unione Europea, dove Alessandro Di Maio, Responsabile della Comunicazione, ha spiegato lo scopo dei lavori della COMECE a Bruxelles. Il gruppo ha poi avuto il tempo di celebrare la Messa nella Cappella della COMECE, nella giornata del Patrono d’Italia, san Francesco d’Assisi.

La visita si è conclusa con un triplice incontro con i rappresentanti delle imprese e della società civile. Quest’ultimo appuntamento è iniziato con Tommi Raivio, Responsabile dei Progetti delle rete “CSR Europe”, il quale ha offerto molte riflessioni sul futuro del lavoro dal punto di vista di questa federazione di grandi imprese che lavorano sulla responsabilità sociale all’interno dell’UE. Poi, Giulia Meschino ha animato un dibattito sulle nuove sfide della FP in Europa, in qualità di manager esecutivo e di sviluppo di “EVTA”, una rete europea di fornitori di formazione professionale. Infine, Andrea Lapegna, Responsabile della comunicazione della “Lifelong Learning Platform” (Piattaforma di Apprendimento Permanente), ha discusso le opportunità future del programma “Erasmus+” per i giovani nell’UE.

“CNOS-FAP” è presente in 16 delle 20 regioni italiane, con 55 Centri di Formazione Professionale che educano circa 26.000 giovani; e non è solo nella rete europea degli enti salesiani che offrono FP. Incontri di questo tipo, svoltisi recentemente a Bruxelles con il sostegno di “Don Bosco International”, sono quindi di grande aiuto per rafforzare questa rete, aprire nuove prospettive per i suoi membri e nuove opportunità per i giovani in Europa.

Formazione congiunta SDB ed Educatori: i contributi di don Mario Fissore e Rosita De Luigi

All’interno del percorso di formazione congiunta tra salesiani ed educatori svoltosi ieri, lunedì 14 ottobre 2019, presso la sala Sangalli di Valdocco, sono stati proposti due interessanti contributi riguardanti “La centralità del giovane nella spiritualità di don Bosco” a cura di don Mario Fissore, Vicario parrocchiale alla Chiesa Santi Pietro e Paolo, e  il “Progettare pastoralmente imparando ad avere un linguaggio condiviso” a cura di Rosita De Luigi, prof.ssa associata di Pedagogia generale e sociale presso l’Università di Macerata.

Si riportano di seguito i video realizzati che riprendono i due interventi dedicati.

 

Il primo incontro di “E se la fede avesse ragione” 2019/2020

Giovedì 10 ottobre scorso è ripreso il cammino “E se la fede avesse ragione?” per l’anno 2019-2020, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice: sei incontri rivolti ai giovani per un percorso autentico di fede, organizzati in collaborazione con la Pastorale Giovanile Diocesana. In particolare, in questa nuova edizione, gli incontri sono incentrati sul tema “l’Eucarestia al centro della vita”. Per il primo incontro, la parola è andata a don Luca Ramello, Direttore presso Ufficio per la Pastorale dei Giovani e dei Ragazzi – Arcidiocesi di Torino.

Anche per i prossimi incontri, l’appuntamento sarà sempre presso la Basilica dalle ore 20.30 alle 22.30, con possibilità, per chi lo desidera, di una cena condivisa alle ore 19.45.

Per non perdere tutti gli incontri aggiungili sul tuo calendario Google:

#ESELAFEDE in diretta dalla Basilica di Maria Ausiliatrice in Torino.Stefano Mondin Ufficio per la Pastorale dei Giovani e dei Ragazzi – Arcidiocesi di Torino Diocesi di Torino #sdb #salesiani

Publiée par Luca Ramello sur Jeudi 10 octobre 2019

Per maggiori informazioni:

Le Giornate dei CFP DAY: relazioni, gioco e approfondimenti

I CFP DAY, le giornate dedicate ai ragazzi dei Centri di Formazione Professionale, riprendono in questo nuovo anno formativo e pastorale. Un’importante occasione per relazionarsi con i propri compagni e confrontarsi su alcune tematiche capaci di far riflettere e crescere insieme. Ma non solo! Anche momenti dedicati al gioco, alla sana allegria e allo stare insieme, con lo stile di Don Bosco.

Il cuore pulsante della Formazione Professionale Salesiana è costituito dai ragazzi e dalle loro immense potenzialità. I CFP DAY sono una giornata di gioco, relazioni e di approfondimenti su alcune tematiche, quest’anno in modo particolare sul valore della giustizia come modalità per diventare beati e felici nelle nostre realtà, partendo dalla testimonianza di Paolo Borsellino e di Padre Pino Puglisi. Gli incontri poi si sviluppano sul confronto tra i giovani e i loro educatori. (Don Stefano Mondin)

Nel corso di queste giornate, ai ragazzi viene sempre data l’opportunità della Confessione.

Destinatari

I ragazzi dei Centri Professionali dei Salesiani del Piemonte e della Valle D’Aosta che desiderano fare cammini di crescita.

Alcuni scatti delle edizioni passate…

 

Basilica Maria Ausiliatrice: l’ingresso del nuovo parroco don Guido Dutto

Domenica 6 ottobre 2019, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice, don Guido Dutto, ha fatto il suo ingresso come nuovo parroco della Basilica.

Il momento è stato celebrato durante la S.Messa delle ore 11.00 alla presenza del Vicario Ispettoriale, don Michele Molinar e di altri confratelli salesiani, i quali hanno presentato e accolto don Guido Dutto come nuovo parroco.

Rivivi il momento:

Anima MGS – Al via la quarta edizione 2019/2020

Tutto pronto per la quarta edizione di ANIMAMGS 2019-2020, il corso animatori tenuto da professionisti nel campo dell’animazione che hanno l’obiettivo di formare i ragazzi, di modo che, una volta tornati nei propri cortili, possano essere un valore aggiunto per il proprio oratorio o parrocchia.

AnimaMGS può essere un’utile opportunità sia per animatori più esperti, che avranno la possibilità di affinare al meglio le loro abilità, sia per animatori alle prime esperienze, che potranno così mettersi in gioco e scoprire nuove capacità da mettere al servizio degli altri.

Novità della quarta edizione

La quarta edizione avrà una novità: vi saranno 4 moduli, suddivisi nei due sabati previsti del 9 novembre 2019 e del 28 marzo 2020, che permetteranno di seguire dei laboratori che si concluderanno nella mezza giornata. Tutto questo per dare l’opportunità ai giovani di variare e sperimentare più laboratorio o di ripetere il laboratorio per andare più a fondo in un campo specifico.

I laboratori

Ci sarà la possibilità di scegliere fra dieci differenti laboratori:

  • Teatro e palco,
  • Tecnico Audio e Video,
  • Manualità,
  • Grandi giochi,
  • Scenografia,
  • Video,
  • Magia,
  • Balli di gruppo,
  • Teatro (stroytelling),
  • Giochi d’ambiente.

Iscrizioni

Per iscriverti compila il form che trovi disponibile qui.

Costi

Il costo è di 10€ complessive. Non è prevista una riduzione per la partecipazione parziale.

Incontro dei Confratelli Over 75 al Colle Don Bosco

Nella giornata di mercoledì 2 ottobre 2019 si è tenuto l’incontro con i Confratelli Salesiani ICP “Over 75” al Colle Don Bosco. Un momento di convivialità tra chi ha saputo nel tempo custodire il segreto del carisma salesiano.

Rivivi il momento:

 

Valdocco oggi: quale oratorio per il terzo millennio?

Si riporta la notizia pubblicata su donboscoitalia.it riguardo al seminario sul centro giovanile salesiano, organizzato dall’ufficio Parrocchie e Oratori, che si terrà a Palermo dal 12 al 14 novembre: “Valdocco oggi: quale oratorio per il terzo millennio?”

Tre giorni per approfondire il tema del ruolo dell’oratorio nel nostro tempo, con momenti di formazione a cura di don Rossano Sala, Johnny Dotti e don Michal Vojtas, e di condivisione di buone pratiche, una per ispettoria:

ICP – Torino: E se la fede avesse ragione
ILE – Ferrara: Mistagogia
INE – Santa Maria La Longa: Animatori Live
ICC – Roma: Incontri con Gesù
IME – Bari: Lupi&Agnelli
ISI – Palermo: Santa Chiara

 

E se la fede avesse ragione 2019/2020

Riprendono gli appuntamenti con “E se la fede avesse ragione?” per l’anno 2019-2020: sei incontri rivolti ai giovani per un percorso autentico di fede, organizzati in collaborazione con la Pastorale Giovanile Diocesana. In particolare, in questa nuova edizione, gli incontri avranno come tema quello de “l’Eucarestia al centro della vita”.

L’appuntamento sarà sempre presso la Basilica Maria Ausiliatrice di Valdocco dalle ore 20.30 alle 22.30, con possibilità, per chi lo desidera, di una cena condivisa alle ore 19.45. Il primo appuntamento sarà giovedì 10 ottobre.

Per non perdere tutti gli incontri aggiungili sul tuo calendario Google:

Per maggiori informazioni: