Pagliacci nel cuore – Visita al CnosFap di Vercelli

Si riporta la notizia proveniente dal Cnos-Fap di Vercelli inerente al primo incontro con l’associazione “Pagliacci nel cuore” – un’associazione Onlus di Volontariato che porta lo spirito gioioso del pagliaccio in Ospedali, case di riposo ed eventi – avvenuta giovedì 12 aprile.

E’ giovedì mattina quando gli allievi delle classi seconde del Cnosfap di Vercelli incontrano per la prima volta l’associazione “Pagliacci nel cuore”.

Un incontro tutto nuovo con tante iniziative da raccontare e tante storie di vita da condividere. L’emozione da parte dei volontari si percepisce così come il loro contagioso entusiasmo. Basta poco per entrare in sintonia: camici colorati, cerchietti, calze a pois, scarpe stravaganti e un bel naso rosso sul volto riempiono l’atmosfera di allegria, piena di sogni e di voglia di vivere. Di fronte a loro tanti studenti incuriositi e attenti che ascoltano e si chiedono quale sia la missione dei “pagliacci nel cuore”.

Con estrema delicatezza e umiltà si presentano, testimoniano la loro scelta ovvero quella di dedicare parte del proprio tempo libero al prossimo, permettendo al loro cuore di arricchirsi sapendo di aver teso una mano nei confronti di coloro che vivono momenti di dolore in ospedale. Grazie al loro contributo, allievi e formatori hanno potuto toccare da vicino una realtà territoriale nata per fare del bene e per donare un sorriso a chi, spesso, preso dallo sconforto decide di non lottare più.

Ecco allora che sulle immagini del celebre film “Patch Adams”, a cui i volontari si ispirano, inizia il racconto di Orazio, un uomo forte, che dopo aver subito un grave incidente stradale cade in un grande sconforto che gli fa perdere totalmente la fiducia e la speranza nei confronti della vita. Man mano che le immagini scorrono, le parole di Orazio arrivano calme, pacate e cariche di significato. Ogni pensiero è frutto di una grande rielaborazione, di un grande lavoro su sé stesso che lo ha portato a fare un percorso di rinascita grazie anche al prezioso contributo dei volontari dal naso rosso che si sono recati nella sua camera di ospedale nei suoi giorni più grigi. Orazio ha fatto un grande dono a tutti i presenti, ha dimostrato che nella vita non bisogna mai mollare e che, soprattutto, bisogna tendere la mano a coloro che con amore ci offrono il loro aiuto.

Questo infine, è l’insegnamento più grande che vogliamo lasciare ai nostri giovani: siate sempre disposti ad aprire il cuore, siate curiosi, emozionatevi e abbracciate la vita sempre!
Grazie a tutti per la meravigliosa mattinata.

Maria Bissacco

Cfp Bra – 10 anni di Meccanica Auto

Domenica 12 maggio dalle ore 10 alle 18 il Centro di Formazione Cnos-fap dei salesiani di Bra festeggia i dieci anni di Meccanica d’Auto presso il cortile dell’Istituto in viale Rimembranza 19.

La formazione Salesiana di Bra, meglio conosciuto come CFP, ha nella sua storicità che risale al 1978 corsi di formazione nel settore della macchine utensili e del montaggio metalmeccanico. Gli anni duemila hanno portato una ventata di novità prima con il settore dell’acconciatura strutturato con l’aiuto di due affermati professionisti braidesi Tonino Spagnuolo e Mario Castagnino. Il 2009 porta invece con se il percorso legato alla meccanica auto prima in integrazione con la scuola superiore e poi come percorso triennale.

Dieci anni di continui progressi prima con la realizzazione di una porzione di officina nella storica struttura in acciaio costruita dalla CMB( Costruzioni Meccaniche Braidesi) poi nella nuovissima attuale auto officina realizzata nel 2013.

Una struttura unica con i suoi 1800 metri quadrati di superficie al primo piano asservita da un montacarichi per lo spostamento degli autoveicoli. Progetti di varia natura: dal Protech2 realizzato con FCA che ha portato molti automezzi Fiat come donazione ai Salesiani, al Bosch Car Service, agli accordi con Magneti Matelli, BRC Gas Equipment. In ultimo la collaborazione con Rolfo Veicoli Industriali per la costruzione di un prototipo che simula in tutto e per tutto l’impiantistica di un trasporto vetture ma in dimensioni contenute. Come poi non ricordare il progetto del corso di Restauro di Moto d’Epoca realizzato in collaborazione con Mariano e Piero Costamagna che ha portato al restauro completo di quattro moto della ditta Itom.

L’invito alla partecipazione alla giornata, che vedrà anche presenti gli allievi del settore acconciature e quelli del settore panetteria pasticceria, è esteso agli ex allievi, alle aziende del settore ed anche a quanti vorranno festeggiare con gli allievi del CFP di Bra questo traguardo. Dalle ore 12.30 sarà possibile il parcheggio all’interno del cortile dell’Istituto Salesiano in viale Rimembranza 19.

Franco Burdese

Sal Day Agnelli – 21 maggio 2019

Si segnala l’appuntamento in occasione della Giornata Nazionale dedicata ai Servizi al Lavoro, i Sal Day, che si svolgerà presso il Centro di Formazione Professionale Cnos-Fap Agnelli (Corso Unione Sovietica 312, Torino) martedì 21 maggio 2019 alle ore 18.30.

L’incontro sarà un’occasione per ringraziarvi per la vostra disponibilità e collaborazione e per presentare alcune attività dello Sportello Servizi al Lavoro in vista del nuovo anno formativo 2019-2020, e in particolare:

– I Corsi di Formazione Continua Individuale per lavoratori occupate

– L’apprendistato Duale

– Nuovi bandi, opportunità e incentivi per le aziende.

Dopo l’incontro ci sarà un breve rinfresco.

Se siete interessati, Vi informiamo inoltre della possibilità di partecipare alle ore 16,30 al nostro Speed Date, finalizzato a conoscere potenziali candidati per l’inserimento lavorativo o in tirocinio presso le vostre realtà aziendali.
Se siete alla ricerca di personale avete la possibilità di incontrare e fare un breve colloquio con gli Allievi che a fine anno si qualificheranno in Meccanica Industriale, Meccanica Auto e Saldatura.

Vi prego di dare conferma di adesione entro e non oltre il 14 maggio, specificando anche se desiderate aderire allo Speed Date.

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Grazie per la collaborazione che ci prestate, buon lavoro e cordiali saluti

La Direzione del CFP e lo Staff Servizi al Lavoro

 

 

Concorsi nazionali al Cnos-Fap Rebaudengo – XIII edizione

Da lunedì 6 maggio fino a venerdì 10 maggio, presso il Cnos-fap del Rebaudengo (Torino) saranno ospitati i concorsi nazionali Cnos 2019, che giungono così alla XIII edizione, del settore meccanico, elettrico – area automazione ed elettrico – area domotica.

Il “Concorso Nazionale dei Capolavori dei Settori Professionali” è un’iniziativa che si propone tre obiettivi principali:

  • stimolare gli allievi dei CFP della Federazione CNOS-FAP a misurarsi su una prova, elaborata di intesa con le imprese del settore, che rispecchia le competenze che l’allievo deve raggiungere al termine del percorso formativo;
  • promuovere il miglioramento continuo del settore e del singolo CFP della Federazione CNOS-FAP, soprattutto dal punto di vista tecnologico e della cultura d’impresa;
  • approfondire e consolidare il rapporto con il mondo del lavoro tramite le imprese del settore.

Questa proposta, denominata a volte “esercitazione”, altre volte “prova” o “capolavoro”, si colloca nel solco della tradizione salesiana. Già don Bosco, con una chiara preoccupazione preventiva e con una esplicita finalità pratica, aprì, tra gli anni Cinquanta e Sessanta dell’Ottocento, ben sei laboratori:

  • calzolai (1853);
  • sarti (1853);
  • legatori (1854);
  • falegnami (1856);
  • tipografi (1861);
  • fabbri (1862).

È prevista una partecipazione di circa 200 giovani provenienti dai 60 centri di Formazione Professionale presenti in tutta Italia che saranno ospitati dalle strutture Salesiane del torinese.

Numerose aziende hanno già dato il loro supporto a questa iniziativa a dimostrazione del fatto che esiste un legame molto forte sia con le aziende del territorio sia con le aziende dei settori e l’attenzione delle stesse nei confronti dei ragazzi formati nei percorsi formativi professionali, da cui spesso attingono per le assunzioni.

L’evento  della cerimonia di inaugurazione inoltre sarà diffuso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Salesiani Piemonte.

Pagina Facebook
Concorsi Nazionali
Cnos-Fap Rebaudengo

 

Oratorio Venaria Reale: Festa di San Domenico Savio con il Recital “L’Abbraccio” della Comunità Cenacolo

«..questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita,
era perduto ed è stato ritrovato.»
Lc 15,32

All’interno dei festeggiamenti dedicati a San Domenico Savio, sabato 11 maggio alle ore 21.00, presso l’Oratorio salesiano di Venaria Reale, si terrà lo il Recital “L’Abbraccio” organizzato dai giovani della Comunità Cenacolo di Suor Elvira.

Alle ore 20.30 sarà prevista l’accoglienza e la presentazione della Comunità Cenacolo.
A seguire, lo spettacolo “L’Abbraccio” e le testimonianze dei ragazzi della Comunità sulle tematiche delle dipendenze.

Ingresso libero.

VENARIA REALE (TO)
ORATORIO SALESIANO “SAN FRANCESCO”
VIA IV NOVEMBRE 28

 

Scuola Don Bosco Cumiana: la visita del Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto

Un ospite d’eccezione hanno avuto ieri i ragazzi della scuola di Cumiana: il Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, il quale ha intrattenuto gli allievi non solo narrando la storia delle Truppe Alpine ma anche ricordando alcuni valori fondamentali nel Servizio alla Nazione.

Si riporta l’articolo pubblicato sul sito della scuola di Cumiana dedicato all’incontro con il Comandante.

Lunedì 29 aprile gli allievi/e della nostra scuola hanno avuto la sorpresa di avere un docente d’eccezione: il Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, Comandante delle Truppe Alpine.

Il Generale ha intrattenuto i ragazzi delle nove classi narrando la storia delle Truppe Alpine dalla loro nascita ad oggi, in guerra e in pace, sottolineando l’impegno, noto a tutti, di essere sempre presenti: primi ad arrivare e ultimi ad andare via dove le popolazioni hanno bisogno nelle calamità: dal Vajont all’Aquila, da Rigopiano ai soccorsi in montagna…

Dalla Sua narrazione sono emersi e hanno fatto breccia nei ragazzi il senso dell’Onore, del Rigore, del Sacrificio e della Dedizione, che sfociano nel Servizio alla Nazione tanto cent’anni fa come oggi.

L’entusiasmo dei ragazzi, manifestato con l’attenzione alla conferenza, ha prodotto numerose domande a cui il Generale ha risposto con disponibilità e cortesia. In questi interventi i ragazzi hanno evidenziato i “talenti” necessari per una crescita umana attenta a formare i “buoni cittadini” di domani attaccati ai sani VALORI della Nazione.

Il tutto è terminato con la Preghiera dell’Alpino, letta dal Generale Berto, che ha suscitato in tutti una grande commozione.

La scuola nell’occasione dell’evento ha prodotto e consegnato a tutti i ragazzi una cartolina ricordo, firmata dal Generale, recante sul retro la Preghiera dell’Alpino.

Grazie Generale per la Sua straordinaria disponibilità nel concedere una visita alla nostra Scuola e, soprattutto, GRAZIE ALPINI per quello che fate per Noi!

Scuola media Salesiani di Bra: attraverso i sensi alla scoperta del Senso

Come tradizione, agli allievi della scuola media Salesiana di Bra è stato proposto un momento di ritiro spirituale finalizzato all’assimilazione dei valori importanti della vita. Si riporta l’articolo pubblicato sul sito dei Salesiani di Bra.

Quest’anno il tema era: attraverso i sensi alla scoperta del Senso.
Accanto ai momenti di ascolto, i ragazzi sono chiamati a riflettere individualmente e poi a confrontarsi nei gruppi sulla tematica formativa presentata. I momenti socializzanti continuano con il gioco e la condivisione del pasto. Il luogo aiuta a raggiungere questi importanti obiettivi. Le prime trascorrono la giornata presso il santuario di Madonna dei Fiori, utilizzando anche gli ampi spazi verdi circostanti.

Le seconde e la terza invece utilizzano l’ampia struttura del Centro Mariapoli di Bandito, immersa nella natura. Guidano i ragazzi degli esperti animatori con il supporto di alcuni insegnanti coordinati da don Livio Sola insegnante di religione. Anche in questo modo la scuola salesiana intende operare per una crescita positiva dei ragazzi nell’età delicata della preadolescenza.

Salesiani di Cuneo: Triduo Santo dei Giovani 2019

Un’esperienza di vita comunitaria hanno vissuto i ragazzi dei gruppi del biennio, triennio e universitari di Cuneo, con la quale si sono preparati a vivere il Triduo pasquale.
Si riporta l’articolo dell’evento, dal titolo “Ho bisogno di credere“, pubblicato sul sito dei Salesiani di Cuneo.

Ogni anno, grazie al Cielo, Pasqua arriva, sia che ce ne accorgiamo il Sabato Santo alla veglia, sia che ci prepariamo a quel momento dal Mercoledì delle Ceneri. Non si celebra la Pasqua quando siamo pronti ad accoglierla, ma solo se ci siamo preparati possiamo provare ad accogliere almeno un po’ del mistero immenso che è il nostro Dio, che per amore muore in croce e risorge. Per questo una settantina di ragazzi dei gruppi di biennio, triennio e universitari hanno deciso di fermare il tran tran del quotidiano per vivere in oratorio il triduo in preparazione alla Pasqua. La vita comunitaria fatta di pasti, camerate, momenti di allegria e fatiche condivise è stata arricchita dagli spazi di riflessione dati dalle predicazioni, dai tempi di silenzio personale, dalle occasioni di servizio, dalla possibilità delle confessioni e da tutti i momenti di intensa preghiera sia personale che comunitaria, durante le celebrazioni del triduo. La frase guida di questi giorni “Ho bisogno di credere” si è alzata dai Sale come una preghiera, una preghiera di giovani che vogliono veramente vedere da vicino il volto del Signore in queste occasioni d’incontro privilegiate con Lui, per poterlo poi riconoscere più facilmente nella loro quotidianità.

Lucia

Mgs Europa – Esercizi Spirituali al Colle don Bosco

Da Martedì 23 aprile a domenica 28 Aprile, nella settimana dell’ottava di Pasqua, si stanno vivendo al Colle don Bosco gli esercizi spirituali per giovani dell’MGS Europa predicati da don Fabio Attard e animati da don Lytton Quadros (UNG) e dai salesiani del Colle don Bosco.

E’ la prima esperienza di questo genere che si inserisce nel quadro delle proposte che la commissione delle comunità dei luoghi salesiani sta animando in questo anno pastorale. Inviati dai loro delegati di pastorale giovanile, si sono radunati 30 giovani di 8 nazioni: Spagna, Malta, Irlanda, Italia, Ungheria, Lituania, Slovacchia, Austria.

In lingua inglese e con il cuore universale, questi giovani adulti stanno vivendo con grandissima profondità questa esperienza: 4 lectio divine nelle mattine accompagnate da 4 “lectio salesiane” del pomeriggio camminando sui sentieri di don Bosco, Mamma Margherita, Domenico Savio.

I momenti di preghiera, silenzio, condivisione e fraternità con la comunità salesiana ai pasti sono gli ingredienti che stanno rendendo intensa questa settimana.

Segui qui gli aggiornamenti delle giornate al Colle don Bosco!