Articoli

Bra: la prima media vince il provinciale di hockey

Notizia a cura dei salesiani di Bra.

***

Venerdì 3 maggio è stata una giornata indimenticabile per la nazionale di hockey della prima media di Bra: al torneo provinciale si è aggiudicata il primo posto vincendo tutte e 4 le partite del girone.

Il successo è giunto inaspettato in quanto è il primo anno che la scuola media salesiana attiva questa specialità sportiva, che ha raccolto interesse ed adesioni soprattutto dagli allievi/e di prima. Ogni settimana si svolgevano gli allenamenti nel campo sintetico della scuola, grazie alla collaborazione con i responsabili braidesi che hanno messo a disposizione, oltre all’attrezzatura, diversi bravissimi allenatori.

Gli ampi campi braidesi di Madonna dei Fiori hanno ospitato queste finali provinciali sia della categoria dei ragazzi che dei cadetti. Le gare si sono susseguite in modo serrato su tutti i campi e si sono concluse con le premiazioni alla presenza di varie autorità. La bella ed inaspettata giornata di sole ha contribuito ad allietare la manifestazione.

Riportiamo le impressioni di alcuni dei protagonisti.

Sono stato contento dell’impegno che abbiamo messo. Per esempio in una partita stavamo perdendo 1 a 0, ma negli ultimi minuti abbiamo recuperato vincendo 2 a 1.

(Gioele)

 

 Mi sono divertito per il bel gioco di squadra e anche perché dopo le partite ci salutavamo sempre.

(Mirko)

 

Mi è piaciuto soprattutto stare con i miei amici, vincere e divertirmi.

(Raian)

 

Nonostante i goal subiti ci siamo sostenuti a vicenda.

(Pietro)

 

Per me è stata una bella esperienza, perché ho avuto modo di conoscere un nuovo sport, ma anche perché mi sono divertita facendo movimento fisico.

(Emma)

Infine il parere del Preside:

“Sono stato molto soddisfatto per l’esperienza avviata durante l’anno e per di più coronata dalla vittoria; ma contento soprattutto per il comportamento sportivo dei ragazzi/e che costituiva il primo obiettivo concordato con la squadra stessa, il secondo era la vittoria; per cui entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti!”.

Bra: scuola media in movimento

Notizia a cura dei salesiani di Bra.

***

Bacheca dei giornali

Come stimolare gli allievi/e a interessarsi dell’attualità? Anche quest’anno la bacheca presso l’ingresso della scuola media riporta articoli selezionati di avvenimenti importanti che è bene che anche i ragazzi/e conoscano.

Periodicamente si rinnovano gli articoli con le foto ritagliate da vari giornali e in particolare dall’inserto “Popotus” del quotidiano Avvenire.

In un angolo della bacheca trovano posto le immancabili e apprezzate barzellette tratte dalla rivista Famiglia Cristiana.

Si evidenziano i contenuti positivi ed educativi, visto che le pagine dei quotidiani, come le notizie televisive e dei social, abbondano di cronaca nera.

Si intende dare risalto al tanto bene presente ovunque, che infonde speranza e, speriamo, anche emulazione. Per stimolare la lettura delle notizie esposte, questa iniziativa é stata inserita nella disciplina scolastica di “educazione civica”.

Periodicamente si sottopongono dei quesiti tratti dagli articoli esposti a tutti gli allievi che desiderano cimentarsi nella prova e ottenere dei crediti scolastici in educazione civica.

Anche con questa modalità molto semplice si cerca di educare i giovani ad essere onesti cittadini, come voleva Don Bosco.

Incisore

È stato acquistato un moderno incisore che realizza scritte su ferro.

Rientra nel progettoPiù natura nella didattica” che prevede l’aula all’aperto, già realizzata, e la catalogazione delle piante presenti nel boschetto al centro dei cortili dell’istituto.

Con l’incisore si ottengono delle scritte chiare e durevoli che riportano il nome di ogni specie di pianta. Una scheda descrittiva ne riprodurrà le caratteristiche.

Montascale

Mancava l’accesso per i disabili ai locali del seminterrato, specie della palestra che viene utilizzata non solo dalla scuola media, ma anche dal CFP, dall’oratorio e dalla vicina scuola statale Don Milani.

Con questo investimento si è voluto completare la messa a norma di tutto l’istituto.

Bra: una domenica ai Salesiani con le famiglie della scuola

Notizia a cura dei salesiani di Bra.

***

È abbastanza insolito radunare le famiglie della scuola alla domenica pomeriggio.

È avvenuto alla scuola media salesiana di Bra, dove una quarantina di famiglie si sono incontrate il 10 marzo alle ore 15.00 per approfondire il tema della pre-adolescenza, mentre i figli/e si divertivano con gli amici nella sala giochi e nel campo da calcio grazie all’inaspettato bel tempo.

Relatrice dell’incontro la dott.ssa Cristina Giordana che ha presentato un quadro realistico e positivo dell’età della pre-adolescenza, frutto dei suoi studi, delle sue letture e della sua esperienza di mamma di due figlie e un figlio che stanno vivendo questa età.

Numerose e significative le riflessioni con i relativi suggerimenti educativi offerti ad un uditorio molto attento e partecipe.

Non è mancato il tempo per diverse domande da parte degli ascoltatori, che hanno permesso alla relatrice di approfondire ulteriori aspetti della tematica.

Alle 16.30 il ritrovo nel salone dell’oratorio per una merenda con i dolci e le bevande portate dai genitori. Non sono mancate le sfide a calciobalilla da parte di chi da anni non si cimentava in questo gioco: papà, mamme e anche il Preside.

Un bel pomeriggio di famiglia, che tutti hanno apprezzato.

Dal ritmo al codice: il viaggio dei ragazzi dell’IC Bra 1 nell’universo musicale-digitale del Maker Lab

Si è concluso giovedì 15 febbraio il Maker musicale-digitale del progetto Labs To Learn con 8 ragazzi dell’istituto comprensivo Bra 1.

Il percorso svolto in orario scolastico consisteva in 10 appuntamenti periodici nei quali al centro vi era l’apprendimento e la conoscenza del mondo musicale e digitale.

I ragazzi sono stati coinvolti nelle numerose attività di registrazione e di creazione di alcuni giochi interattivi accompagnati dal formatore Elia Dutto e dall’educatore Elia Dominici.

La tipica mattina del Maker era suddivisa in tre momenti separati: il primo preveda un’attività musicale in cui si cimentavano con le basi della strumentazione musicale presente nella sala prove dell’oratorio, i ritmi musicali, i tempi, gli accordi e i metodi di registrazione delle canzoni.

Dopo una pausa si passava nel laboratorio di informatica in cui, oltre a mettere le mani nei componenti hardware dei computer, apprendevano le funzionalità di base di alcune applicazioni (Office, Google Workspace e Scratch).

Al termine, la mattinata si concludeva spesso con un gioco in scatola o digitale in cui venivano messe in atto le conoscenze acquisite creando un momento di rielaborazione, che aveva come ulteriore conseguenza il consolidamento dell’unione del gruppo.

Fra le attività che hanno riscosso maggior coinvolgimento ed entusiasmo tra i ragazzi ci sono da ricordare quei momenti di libertà e di scoperta in cui i ragazzi sperimentavano le applicazioni dando spazio alla loro fantasia; oppure le piccole gare in cui i ragazzi dovevano smontare e rimontare un interno computer nel minor tempo possibile; ed infine la registrazione delle loro personali canzoni (qua ne potete ascoltare qualcuna).

 

La Scuola Media di Bra festeggia don Bosco

Dal sito dei salesiani di Bra.

***

Come ogni anno il 31 gennaio gli allievi della scuola media festeggiano Don Bosco. Niente lezioni quel mercoledì, ma tante proposte alternative, utili e divertenti.

Si inizia alle ore 8 con la Messa presieduta dal direttore don Riccardo, solennizzata dal coro e dai chierichetti. Al termine, gradita sorpresa: brioche offerte a tutti sfornate al momento nel laboratorio di pasticceria del CFP. Poi si parte per destinazioni diverse accompagnati dagli insegnanti.

Le prime visitano il noto centro braidese della Bra Servizi guidate dal personale addetto nella zona della raccolta e smaltimento dei vari rifiuti e subito dopo nella sala espositiva delle macchine da scrivere delle varie epoche. È intervenuto per il saluto lo stesso sig. Piumatti, che ha ricordato con entusiasmo i trascorsi salesiani suoi e della sua famiglia.

Le seconde invece si recano in Centro per la visita guidata alla zona alta della città. Mentre una classe va alla scoperta delle reminiscenze storiche cittadine, l’altra classe visita la sede comunale. Poi si alternano. Spetta all’assessore Lucilla Ciravegna dare il saluto ufficiale in sostituzione del Sindaco, assente perché impegnato a Roma in un incontro speciale con il Papa assieme al collega di Alba. Grazie all’intervento dell’Assessore e della segretaria del Sindaco, i ragazzi scoprono come funziona la complessa macchina comunale, un’ “azienda” con circa 200 dipendenti. Passando di sala in sala scoprono pure i vari ambienti adibiti a compiti diversi: la sala dei Partigiani, del Consiglio comunale e della Giunta. Infine attraversano i corridoi prospicienti i vari uffici fino alla sede dell’anagrafe. Ragazzi partecipi e soddisfatti.

La classe terza invece assiste alla proiezione di un film culturale ambientato ai tempi della rivoluzione messicana, in cui il popolo difese eroicamente i suoi valori e le sue tradizioni cristiane minacciate dal dittatore di turno.

Al rientro dalle visite, le classi si radunano nelle rispettive aule per il concorso Don Bosco consistente in una prova a quiz sulla biografia del Santo, che hanno letto durante il mese di gennaio. Al termine si svolge, come da tradizione, l’elezione dei nuovi assessori, un ragazzo e una ragazza, che avranno il compito di rappresentare la loro classe e di collaborare con il preside al buon andamento della scuola.

La mattinata si conclude con la lotteria, i cui premi sono stati offerti da benefattori, dalla scuola e da alcune famiglie. È stata molto partecipata. Il ricavato sarà destinato in beneficenza. La destinazione verrà stabilita dal Consiglio degli assessori.

Un grande gioco collettivo al pomeriggio molto partecipato, stile Estate Ragazzi, conclude questa bella festa, che si è svolta proprio nello stile oratoriano di Don Bosco.

Bra: serata della comunità in onore di Don Bosco

Dal sito dei salesiani di Bra.

***

Nella serata di venerdì 2 febbraio, la chiesa di Bra è stata luogo di preghiera e allegria con la partecipazione di tutte le componenti della comunità educativa (Scuola Media, Catechismo e Oratorio, Centro di Formazione Professionale).

La sapiente guida di Valter Manzone e la regia del Sig. Teresio Fraire, Preside, hanno condotto in porto una bella occasione di toccare con mano lo spirito salesiano.

Il tema dell’evento era la Strenna 2024 del Rettor Maggiore “Il sogno che fa sognare”.

“Il nostro punto di forza è rispondere ai bisogni di territorio e famiglie” – La Stampa

Si riporta di seguito la notizia apparsa su La Stampa.

***

IL CNOS-FAP nella Granda ha quattro sedi

“Il nostro punto di forza è rispondere ai bisogni
di territorio e famiglie”

Nei prossimi giorni gli ultimi “open day” per conoscere da vicino l’offerta formativa

 

Creare un ambiente formativo per offrire un’educazione globale, in particolare agli adolescenti e ai giovani, considerati nella loro unicità e nella loro qualità di persone, di cittadini e di lavoratori: è questo l’obiettivo dei corsi del CNOS-FAP.

Tutto iniziò intorno alla metà del 1800 a Torino grazie a un sacerdote attento ai giovani, alle loro problematiche, alle loro vite, ai loro diritti, ai loro desideri: San Giovanni Bosco.

Don Bosco volle contenere i danni dello sfruttamento minorile e lo fece attraverso nuovi contratti di apprendistato che tutelavano i giovani lavoratori e attraverso l’apertura di centri di formazione professionale.

Il CNOS-FAP di oggi, erede di quella avventura pionieristica, è presente in tutta Italia con 58 sedi, di cui 13 in Piemonte.

Nelle quattro sedi della provincia di CuneoBra, Fossano, Saluzzo e Savigliano – vengono attivate decine di corsi gratuiti che forniscono agli allievi le conoscenze tecnico- relazionali necessarie per intraprendere il viaggio nel mondo del lavoro.

I corsi spaziano tra diversi settori, dall’automotive alla panificazione, dalla meccanica industriale all’acconciatura.

«Il nostro punto di forza – dice Gianluca Dho, direttore della sede di Savigliano – è quello di rispondere ai bisogni del territorio sia per quel che riguarda le famiglie e gli studenti, sia per la richiesta formativa delle aziende e del tessuto economico provinciale. La nostra è una formazione completa, sotto il profilo professionale e della crescita personale».

Scegliere CNOS-FAP non significa precludersi l’opportunità di optare in seguito per un percorso di studi più ampio: la maggior parte dei corsi triennali può essere completata con l’offerta formativa del quarto e anche del quinto anno, per aggiungere alla qualifica professionale il diploma professionale o la maturità.

Nei prossimi giorni sono in programma gli ultimi «Open Day» che permetteranno agli studenti della scuola secondaria di primo grado e alle loro famiglie di conoscere da vicino l’offerta formativa del CNOS-FAP.

Sabato 13 gennaio la sede fossanese di via Verdi 22 dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 presenterà i corsi di operatore in area meccanica, termoidraulica, automotive, meccanizzazione agricola, elettrica, servizi alla persona e operatori del benessere in acconciatura ed estetica.

Sempre sabato 13 a Savigliano porte aperte dalle 14.00 alle 18.00 nella sede di vicolo Orfane 6, teatro dei corsi di formazione professionale di trasformazione agroalimentare, panetteria, pasticceria, sala bar e ristorazione.

Giovedì 18 gennaio, infine, nella sede di Saluzzo, al civico 8 di via Griselda, dalle 14.00 alle 17.00 sarà possibile avere una panoramica sui corsi di formazione professionale di acconciatura, accoglienza e strutture ricettive, panetteria e pasticceria.

Proprio dalle 8.00 di giovedì 18, e fino alle 20.00 di sabato 10 febbraio, sarà possibile effettuare l’iscrizione per l’anno scolastico 2024/2025 sul sito www.istruzione.it/iscrizionionline.

Per abilitarsi occorre essere in possesso dello SPID, della Cie (Carta di Identità Elettronica) o dell’eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

In caso di necessità è possibile richiedere assistenza alle segreterie delle quattro sedi CNOS-FAP previo contatto telefonico.

L’offerta formativa è consultabile sul sito piemonte.cnosfap.net/tutti-i-corsi/.

Sono aperte anche le iscrizioni ai percorsi di qualifica per giovani e adulti occupati e disoccupati con più di 18 anni, con un’offerta formativa finanziata interamente da Regione Piemonte.

Bra: serata di Natale con allievi e famiglie della Scuola Media

Dal sito dei salesiani di Bra.

***

Finalmente, dopo tanti preparativi, il grande spettacolo di Natale era pronto.

La capiente sala del Polifunzionale la sera di venerdì 15 dicembre era gremita all’inverosimile, tanto che molti non hanno trovato posto a sedere.

Dopo il tradizionale saluto del Direttore don Riccardo Frigerio e del Sindaco Gianni Fogliato, il Preside ha illustrato con alcuni rappresentanti degli allievi il materiale elaborato sulla tematica della cultura come richiesto dal Sindaco a tutte le scuole della città candidata con Alba e il territorio a capitale della cultura.

Il tema è stato arricchito dall’esperienza vissuta da alcuni allievi che si sono recati in visita alla casa di cura dei “Glicini” per incontrare gli anziani e per intervistarli sulla cultura dei loro tempi.

A questa visita ne seguiranno altre, inserite in un progetto educativo di volontariato e di dialogo intergenerazionale.

La parte preparata dai ragazzi è stata introdotta dai vari gruppi musicali prima separati e poi insieme come orchestra degli allievi del secondo e terzo anno che hanno aderito al progetto “MusicAscuola” in collaborazione con la banda cittadina.

I brani eseguiti con molta bravura sono stati applauditi calorosamente dal pubblico in sala. Questi brani erano inframezzati da alcuni testi natalizi in lingua inglese e francese declamati a memoria dagli allievi di seconda e di terza.

Non potevano mancare le recite: le seconde medie hanno simulato un’intervista ai pastori, mentre le prime hanno attualizzato il messaggio di fede e di pace proprio del Natale con un testo ideato e sceneggiato da loro stessi.

Ogni anno la nostra scuola partecipa con elaborati vari, prodotti dagli alunni, al concorso internazionale dei presepi promosso dal santuario di Arenzano. La prof.ssa di arte Cinzia Longo ha premiato gli allievi che si sono distinti e i cui disegni verranno esposti nel celebre santuario ligure.

Anche il coro della scuola si è esibito con un apprezzato canto a due vociGaudete” diretto dalla nostra insegnante di musica Mara Stroppiana.

Infine alcuni balletti con le bambine e le ragazze dell’oratorio e della scuola, seguite da Jessica, hanno conferito alla serata una nota di vivacità e di allegria.

Con il canto finaleAstro del ciel”, eseguito insieme dal coro e dal numeroso pubblico, si è chiusa la serata molto apprezzata da tutti i presenti.

CFP Bra: presentazione del “Progetto retrofit”

Dal sito del CFP di Bra.

***

Venerdì 15 dicembre presso il CFP di Bra ci sarà la presentazione del “Progetto retrofit” realizzato grazie al contributo della Fondazione CRC (ottenuto partecipando al “Bando Generale 2022”) assegnato al progetto “Retrofit Elettrico” presentato nel 2022 e rimodulato nel 2023.

L’obiettivo è quello di inserire un veicolo elettrico nella strumentazione del laboratorio di meccanica auto del centro di formazione professionale CNOS-FAP di Bra in modo che gli allievi possano iniziare a prendere dimestichezza con il futuro della mobilità.

Il quadriciclo elettrico omologabile ALBA SC CARGO prodotto da Albamobility sarà a disposizione del laboratorio.

Nel quadro dell’accordo con il produttore, Albamobility metterà a disposizione del nostro CFP un tecnico specializzato per una settimana, al fine di formare gli alunni al montaggio, smontaggio, messa a punto e manutenzione del veicolo.

Tale attività formativa vuole essere propedeutica alla preparazione di tecnici che possano in futuro entrare a far parte del gruppo di lavoro Albamobility.

All’incontro parteciperanno funzionari della Fondazione CRC, rappresentanti dell’amministrazione braidese, responsabili delle associazioni di categoria e delle aziende partner del territorio.

Al termine della presentazione verrà offerto un aperitivo preparato dagli studenti e dalle studentesse del percorso agroalimentare.

Bra: poster per la Pace

Dal sito dei salesiani di Bra.

***
Alla nuova edizione del concorso «Un poster per la Pace», proposto da vari anni dal Lions Club International, hanno aderito anche quest’anno con entusiasmo gli studenti della terza media della scuola «San Domenico Savio» dei salesiani di Bra.

Spiega il presidente del Bra Host Giorgia Olivero:

«Ogni anno i Lions club di tutto il mondo sono orgogliosi di sponsorizzare il concorso “Un Poster per la pace” presso le scuole e i gruppi giovanili per incoraggiare i giovani di tutto il mondo a esprimere la loro visione della pace. Migliaia di ragazze e ragazzi di quasi 100 paesi da 30 anni partecipano al concorso, finalizzato a sensibilizzare le giovani generazioni su un tema così importante».

Gli studenti della terza media, coordinati dalla docente di educazione artistica Cinzia Longo, hanno interpretato il tema di quest’anno «Osate sognare» cercando di condividere con gli altri lo propria idea di pace, allo scopo di favorire lo tolleranza e lo comprensione tra le diverse culture.

Una commissione mista Lions-docenti ha selezionato le tre opere migliori, realizzate dalle studentesse Delia Bertello, Alida Carena e Alice Viglino e le hanno inviate al Distretto Lions.

Concludono gli organizzatori:

«I poster, che vengono giudicati in base a criteri di originalità, merito artistico ed espressività del tema, passano attraverso diversi livelli di selezione: locale, distrettuale, multidistrettuale e internazionale».

Non resta che attendere i risultati di questa impegnativa selezione.