Articoli

CFP Bra: una giornata di verifica e di programmazione a Villa Moffa

Martedì 7 settembre, i formatori del Centro di Formazione Professionale di Bra hanno vissuta una giornata di verifica e di programmazione presso Villa Moffa, in frazione Bandito. Di seguito l’articolo pubblicato sul sito del CFP.

***

VERIFICA 20/21 e PROGRAMMAZIONE 21/22

Villa Moffa, in frazione Bandito, gestita dalla fraternità dei focolarini, ha accolto tutti gli operatori del Cfp, nella mattinata di martedì 7 settembre (vigilia della festa della Madonna dei Fiori) per un momento di verifica dello scorso anno formativo e di programmazione dell’anno corrente. Tre i gruppi di lavoro, composti da un mix di operatori del Centro, coordinati dai colleghi Fabrizio, Marco e Fabio; in parallelo anche lo staff di direzione ha continuato a pianificare le prime giornate dell’a.f. 21/22.

Dopo un bel momento di preghiera, guidato da don Kenneth e don Alessandro, la divisione in gruppi e l’inizio della revisione. Una pausa caffè ha preceduto la restituzione collegiale: molto interessanti le considerazioni espresse dai portavoce, segno di un grande unità d’intenti nella gestione delle varie attività formative.

Un gustoso pasto ha caratterizzato la pausa pranzo, conclusa da un ottimo caffè. Al pomeriggio tre gruppi, composti dai formatori delle prime, delle seconde e delle terze, per la programmazione delle prime settimane di attività formativa e per mettere le basi sull’intera annualità.

Un momento molto sentito e partecipato, utile anche ad accrescere le già molteplici sinergie tra tutto il personale del Centro.

Cnos Fap Bra, tutto pronto per il corso Addetto Macelleria

Di Franco Burdese

Il centro di Formazione Cnosfap dei Salesiani di Bra abilita i primi cinque giovani del corso Addetto Macelleria. Il progetto nasce dalla collaborazione con la Gavazza Carni 1913 di Castello d’Annone

“Mancano in Italia – afferma Enrico Gavazza titolare dell’azienda e docente del corso Addetto Macelleria – oltre settemila macellai. Una emorragia che porta alla progressiva introduzione di prodotti preconfezionati che i clienti dei punti vendita si ritrovano negli scaffali. E’ una urgenza porre rimedio a questa mancanza per la qualità dei prodotti e per il grande rispetto che dobbiamo imporci verso i nostri clienti. E’ stata una fortuna incontrare, grazie alla Fondazione Agroalimentare per il Piemonte, il Cnosfap di Bra.”

L’esame regolamentato da Regione Piemonte si è svolto  in modalità COVID, con il voto finale definito dal credito valutativo in ingresso, dalle prove di abilità tecniche e da un colloquio.

Siamo rimasti favorevolmente soddisfatti – afferma Roberto Crepaldi docente del corso e responsabile dei punti vendita di Gavazza 1913 – dall’esame che ha visto i cinque canditati rispondere pienamente alle nostre aspettative. Lo stage svolto nei nostri punti vendita di Carmagnola, Alessandria e Torino è servito ad impostare le competenze che durante le ore di lezione abbiamo trasmesso ai nostri allievi. Siamo soddisfatti e ci stiamo preparando per una seconda edizione.”

Quello del mondo delle carni e della gastronomia è una nuova barriera superata  per il CFP di Bra che come era successo per altri settori come la meccanica auto, l’acconciatura e la panetteria pasticceria, costruisce una nuova visione di un mestiere che potrebbe diventare un percorso triennale di formazione iniziale.

“Ringrazio quanti si sono adoperati per la realizzazione di questo progetto- commenta il Direttore del CFP Valter Manzone– a partire dalla Regione Piemonte che ha finanziato il corso, sino alla Gavazza che ha creduto con noi in questo progetto. Un percorso che è stato gestito alla perfezione dalla nostra struttura di progettazione coordinata da Alberto Dellarossa con il contributo di Carlo Bordese ed Annalisa Mussi. Un ringraziamento al docente Tommaso Elia per il coordinamento tecnico del corso.”

Piena soddisfazione è stata anche espressa dal Presidente di Commissione d’esame Addetto Macelleria il dott. Tommaso Lo Russo che al termine della prova pratica, constatando le abilità acquisite dagli allievi, si è augurato una prosecuzione di questo progetto formativo complimentandosi per il lavoro svolto.

“La carenza di personale in questo settore- ha affermato il dott. Lo Russo – impone la prosecuzione ed il potenziamento di questi percorsi per addetti alla macelleria.”

Sono aperte le iscrizioni al prossimo corso MDL3 Addetto Macelleria. Per informazioni è possibile contattare il Servizi al Lavoro del Cnosfap Bra al numero 0172/4171111.

*Nella foto gli allievi del corso col Presidente Tommaso Lo Russo ed i docenti  Tommaso Elia e Roberto Crepaldi

Salesiani Bra: tra la festa finale della scuola e le attività estive

Si sono concluse le attività estive dedicate ai ragazzi e alle ragazze presso i Salesiani di Bra: momenti di centro estivo e momenti dedicati all’apprendimento della lingua inglese. Il giornale locale Bra Oggi dedica 2 pagine alle iniziative dei Salesiani di Bra riprendo anche la festa finale della scuola tenutasi nel mese di giugno. Di seguito un estratto e la possibilità di scariche i pdf delle pagine.

***
Domenica 13 giugno si è svolta nel pomeriggio la tradizionale festa finale della scuola media. Verso le ore 16 cominciavano ad arrivare i giovani musicisti per le ultime prove assieme ai genitori volontari che preparavano per la solenne Messa all’aperto e per la lotteria destinata al fondo di solidarietà della scuola. Intanto la prof. di arte Cinzia Longo organizzava una mostra all’aperto con i disegni migliori realizzati quest’anno dagli allievi.

Alle 17.30 è iniziata la celebrazione dell’Eucarestia presieduta dal direttore dell’isti- tuto don Alessandro Borsello e concelebrata dall’anima- tore spirituale della scuola e dell’oratorio don Livio Sola. Complice una bella giornata, le numerose famiglie e gli insegnanti presenti hanno potuto partecipare con raccoglimento e relax all’ombra del palazzo della scuola stessa. Terminata la Messa, sono stati premiati con attestati e medaglie gli allievi che si sono distinti nel campo culturale, linguistico e sportivo. La presidente del Consiglio di istituto ha rivolto il suo ringraziamento per l’anno trascorso, preceduta da due allieve di terza che hanno salutato uno ad uno i loro insegnanti lasciando loro un piccolo pensiero come ricordo.

E’ stato poi il momento tanto atteso dell’esecuzione della nuova orchestra della scuola media, nata dal connubio con la Banda di Bra. Nonostante il pesante periodo del Covid, le lezioni di strumenti non sono mai state interrotte. E il risultato è stata un’esecuzione riuscita di ben 32 allievi con sette strumenti diversi. Il giorno successivo il loro insegnante ha voluto inviare loro un saluto particolare: “Con questa mail sono a ringraziare tutti voi musicisti per il bel lavoro fatto insieme e per la nostra prima esibizione pubblica. La Samba, soprattutto la seconda volta, è stata eseguita eccellentemente e avete dimostrato di saper ben affrontare il pubblico. Sono fiero di voi. Spero di riavervi tutti in orchestra il prossimo anno e di poter provare con regolarità così da fare un concerto tutto nostro! Nell’augurarvi buona estate vi ricordo che un musicista non va mai in vacanza, quindi non dimenticatevi lo strumento e continuate ad allenarvi! Buona estate.

Bruno Raspini.

La lotteria di beneficenza ha concluso questa festa, che si è svolta nella semplicità dello spirito di famiglia, che ha la- sciato tutti soddisfatti.

Il Sindaco all’Estate Ragazzi – Salesiani Bra

Nei giorni scorsi i partecipanti all’Estate Ragazzi dell’Istituto Salesiano San Domenico Savio di Bra, ed i loro animatori hanno avuto l’onore del saluto del sindaco Gianni Fogliato. Di seguito l’articolo pubblicato sul loro sito.

Nei giorni scorsi i 170 partecipanti all’Estate Ragazzi ed i loro animatori hanno avuto l’onore del saluto del sindaco Gianni Fogliato. Al momento dell’avvio dell’attività, in un contesto di musica e balletti, il Sindaco ha preso la parola per un breve saluto. E’ tradizione che il Sindaco, a volte anche accompagnato da qualche Assessore, incontri le realtà cittadine che si occupano dei ragazzi: scuole, centri di aggregazione e centri estivi. Questi ultimi stanno particolarmente a cuore al primo cittadino, indipendentemente da chi li gestisce, in quanto li ritiene un prezioso servizio a tutta la città in un periodo in cui le altre agenzie educative sono chiuse e i genitori sono ancora impegnati nel lavoro. E il riuscire ad organizzare attività estive dopo un anno scolastico assai problematico e in un periodo in cui non sono del tutto superati i rischi della pandemia è doppiamente importante. Tutto questo sempre nel rispetto della normativa, che quest’anno, per fortuna, è meno rigida rispetto all’estate scorsa.

Altro motivo di apprezzamento è aver dato spazio alle numerose richieste di bambini e ragazzi delle elementari e delle medie. In particolare va sottolineata una peculiarità dell’Estate Ragazzi ai Salesiani: la presenza numerosa di giovani delle superiori in qualità di aiuto animatori. Sono loro che danno un tono tutto giovanile all’esperienza, perché sono costantemente a contatto con i ragazzi sia nel momenti formativi, sia in quelli ricreativi organizzati e liberi. La loro vitalità coinvolge al meglio i più piccoli. A questo compito sono stati preparati dagli animatori più grandi, che a loro volta lo sono stati dai responsabili dell’oratorio: Don Livio, Matteo e Jessica. Molti, sia ragazzi che animatori, provengono dalla stessa scuola media salesiana, all’insegna di una continuità educativa di grande valore.

Per tutta questa attività, così ben impostata e realizzata, il Sindaco si è complimentato e ha ringraziato.

Il sorriso, la simpatia e la risata di Anita Fissore: dai Salesiani di Bra, poi modella e ora volto TV (VIDEO)

Di seguito l’articolo di IdeaWebTV che racconta la storia di una ex allieva della casa salesiana di Bra.

Nata a San Paolo (Brasile) nel 1990 e arrivata in Italia, a Bra, quando aveva 4 mesi. Lei è Anita Fissore, sorriso smagliante, simpatica e con la risata sempre pronta. Cresciuta all’Istituto Salesiano braidese, tra scuola Media e oratorio; ha iniziato il percorso da modella all’età di 20 anni ed ora si è avvicinata alla TV grazie ad Edoardo Raspelli. Con il celebre giornalista e gastronomo, sta girando le puntate di “L’Italia Che Mi Piace…in viaggio con Raspelli”, una nuova trasmissione televisiva che andrà in onda su Canale Italia, Sky, Amazon TV, Samsung TV. Abbiamo incontrato Anita nella palestra dei Salesiani di Bra.

Bra, continua a pieno ritmo l’Estate Ragazzi organizzata dall’Oratorio Salesiano

Si riporta l’articolo del sito IDEAWEBTV che racconta l’esperienza di oratorio estivo della casa salesiana di Bra.

Si è completata la quarta settimana dell’Estate all’oratorio salesiano di Bra. Le prime due settimane erano riservate ai giovani del Biennio delle Superiori. Le altre quattro sono destinate ai ragazzi dalla terza primaria alla terza media. Anche l’esperienza di quest’anno risente delle restrizioni legate al coronavirus, anche se meno della scorsa estate. Si sta svolgendo al meglio, soprattutto grazie alla disponibilità e all’intraprendenza degli organizzatori e dei numerosi volontari che si sono messi in gioco. Chi é direttamente impegnato con i ragazzi, chi li accoglie all’ingresso assicurando le prescrizioni del triage, chi cura le pulizie, chi la segreteria. Con queste risorse in campo, la riuscita dell’esperienza è garantita.

Un opportuno dosaggio di momenti liberi e momenti organizzati rende varia e interessante la giornata. Dopo l’arrivo scaglionato, la musica vivace ad alto volume segnala ai ragazzi, e anche al quartiere, l’inizio delle attività. Dopo i balletti tutti insieme, don Livio presenta la tematica formativa legata al personaggio di Ralph Spaccatutto, a cui fa segue un breve momento di preghiera. E’ quindi il momento di confronto a gruppi di età, di attività personale o a gruppetti nell’ampio studio della scuola media, del grande gioco negli spaziosi cortili. Al termine della settimana viene organizzata l’uscita alle piscine di Bra: un giorno per le elementari e un giorno per le medie. Alle superiori spetta la piscina de Le Cupole.

Segue il pranzo cucinato internamente, servito al bancone e consumato in parte nel refettorio e in parte ai tavoli collocati sotto il porticato per adeguarsi meglio alle norme. Segue il tempo libero dedicato ai giochi informali. L’attività principale del pomeriggio è costituita dai vari laboratori e dal grande gioco. Con il saluto finale e la preghiera animata da don Livio si conclude la giornata. Dopo aver ricevuto la merenda i ragazzi escono ordinatamente dall’istituto e si danno appuntamento al mattino successivo per vivere un’altra giornata entusiasmante con gli amici e gli animatori.

Rifacimento quadro facciata – Salesiani Bra

Nel corso delle ultime settimane, presso l’Istituto Salesiano San Domenico Savio di Bra, si è curato il restauro del quadro della facciata della scuola media. Di seguito l’articolo pubblicato sul loro sito.

In queste settimane si è provveduto al restauro del quadro della facciata dell’Istituto Salesiano di Bra, collocato nel 2004 in occasione del cinquantesimo anniversario della canonizzazione di s. Domenico Savio e ormai segnato dal logorio del tempo.

Seguendo il suggerimento di alcuni amici dell’opera, abbiamo pensato di invitare quanti lo vorranno a contribuire alle spese del lavoro, che ammontano a € 4.800.

Le offerte delle messe prefestive e festive di DOMENICA 18 LUGLIO saranno devolute a questo scopo.

Chi volesse ulteriormente partecipare alla spesa può rivolgersi alla direzione della casa (direttore@salesianibra.it; 0172 41 71 111).

la comunità salesiana

Si presenta il corso per trasfertisti – CNOS-FAP Bra

Sabato 10 luglio alle ore 9.00 verrà presentato il corso Ifts per tecnico trasfertista del Cnos Fap di Bra nell’azienda Gai macchine imbottigliatrici di Ceresole. Durante il percorso del trasfertista verranno insegnate discipline e competenze da acquisire insieme al lavoro da trovare.

Per informazioni scrivere a gai@gai1946.com

Settimana di inglese alla scuola media – Salesiani Bra

Da lunedì 21 a venerdì 25 giugno, presso l’Istituto Salesiano San Domenico Savio di Bra, si è svolto il corso intensivo di inglese al quale hanno partecipato 79 ragazzi dalla quarta alla terza media divisi in gruppi di livello, ognuno guidato da un docente madrelingua. Di seguito l’articolo pubblicato sul sito dei  Salesiani di Bra.

La scuola salesiana persegue da vari anni il potenziamento della lingua inglese, anche con soggiorno all’estero, che quest’anno non è stato possibile causa Covid. Considerata l’esperienza positiva del passato, è stato riproposto il corso intensivo di inglese con insegnanti madrelingua, laureati e con esperienza di insegnamento nelle scuole medie salesiane di Valsalice e Valdocco a Torino. Le lezioni riproponevano nei contenuti e nel metodo i corsi di lingua frequentati da giovani italiani nei paesi anglofoni.

Il corso si è svolto da lunedì 21 a venerdì 25 giugno presso la scuola media salesiana. Hanno partecipato 79 ragazzi dalla quarta alla terza media divisi in gruppi di livello. Ogni gruppo era guidato da un docente madrelingua: Mark O’Callagan (Londra/Dublino), Nicole Hilton (britannica), Alexander Bosco (londinese); Chiara Noello, nostra docente di lingue di madre australiana, era responsabile del gruppo dell’elementare coadiuvata da un tutor titolato.

L’obiettivo principale è stato imparare e migliorare sia la padronanza linguistica che la scioltezza nell’uso della lingua e la pronuncia. Partendo dalle conoscenze linguistiche di base già possedute, è stata offerta ai ragazzi la possibilità di utilizzare quanto sapevano in un contesto fortemente comunicativo in interazione con insegnanti di inglese qualificati. Il programma era concentrato su attività di speaking e listening e volto al miglioramento della pronunciation, communication, fluency e vocabulary.

La giornata iniziava con l’accoglienza dalle 7.30 alle 9 con possibilità di gioco libero. Seguivano 3 ore di lezioni con intervallo. Dopo il pranzo e la ricreazione altre 2 ore di lezioni fino alle 16. Chi voleva poteva fermarsi fino alle 17.30 per giocare, leggere o svolgere i compiti delle vacanze.

Rispetto alle esperienze passate sono stati dimezzati i costi a parità di offerta didattica e oraria, grazie al fatto che docenti e organizzazione erano gestiti direttamente dalla scuola senza intermediazioni esterne

Da un sondaggio proposto al termine dell’esperienza è emersa l’unanime soddisfazione sia degli allievi che degli insegnanti. Un’esperienza utile e coinvolgente: senz’altro da ripetere.

Scuola media aperta – Salesiani Bra

Si è conclusa, all’Istituto Salesiano San Domenico Savio di Bra, la settimana di Scuola Aperta per gli allievi di prima e seconda media. Di seguito l’articolo pubblicato sul sito dei  Salesiani di Bra.

Si è conclusa nei giorni scorsi la settimana di Scuola Aperta per gli allievi di prima e seconda media senza alcuna quota di iscrizione. L’adesione era libera, ma un buon gruppo ha partecipato.

Le giornate iniziavano già alle 7.30 per l’accoglienza e il gioco libero, dopo il controllo della temperatura. Gli ampi cortili consentivano giochi vari che creavano da subito l’atmosfera della vacanza. Tuttavia alle 8.30 iniziava l’attività con un momento formativo nel campo sportivo. Seguivano due lezioni al mattino e due al pomeriggio, in cui i vari insegnanti si turnavano per il ripasso, le esercitazioni e le attività di didattica alternativa utilizzando anche gli spazi all’aperto. Erano in funzione il servizio mensa e il salone studio per chi desiderava fermarsi per lettura, disegno e compiti delle vacanze fino alle 17.30.

E’ stato un apprezzato servizio ai ragazzi per recuperare contenuti scolastici, ma anche rapporti di socializzazione alquanto compromessi nel periodo di didattica on line. Come pure un utile servizio alle famiglie impegnate nel lavoro, che erano garantiti dalla scuola che provvedeva in modo vario, utile e divertente a seguire i loro figli. Il tutto in sintonia con quanto il Ministero della Pubblica Istruzione aveva raccomandato con il coinvolgimento di tutte le scuole.