Articoli

Il futuro è la nostra missione. Per guardare il mondo con gli occhi di Don Bosco – 3° puntata

Qual è il viaggio interiore che spinge un giovane salesiano a diventare missionario partendo per giocarsi la propria vita in un punto molto lontano da casa?

Missioni Don Bosco e l’Ufficio di Comunicazione Sociale dell’Ispettoria Piemonte e Valle d’Aosta presentano la terza puntata de “Il futuro è la nostra missione. Per guardare il mondo con gli occhi di don bosco“.

In questo secondo video, la storia del missionario salesiano Felice Molino, partito da Castelnuovo Don Bosco per raggiungere il Kenya.

Castelnuovo Don Bosco: la terra natia dei santi sociali

Cronaca qui di oggi, martedì 12 maggio, dedica un articolo a Castelnuovo Don Bosco, la terra natia dei santi sociali sulle colline tra Asti e Torino. Si riporta di seguito l’articolo, a cura di Giorgio Enrico Cavallo.

CASTELNUOVO DON BOSCO
La terra natia dei santi sociali sulle colline tra Asti e Torino

Per gli amanti delle coincidenze, il tranquillo comune di Castelnuovo Don Bosco ne presenta ben cinque. È risaputo che questo paese di circa tremila anime non lontano da Chieri fu la patria di san Giovanni Bosco, il  fondatore dei salesiani; ma non solo: qui nacquero anche san Giuseppe Cafasso, il celebre ” santo degli impiccati”, ed il beato Giuseppe Allamano, fondatore dei missionari della Consolata. Poco lontano nacque san Domenico Savio, che morì in frazione Mondonio di Castelnuovo ancora in età giovanile. Ed a Capriglio, il paese limitrofo, nacque Margherita Occhiena, madre di don Bosco, che visse lungamente a Castelnuovo.

Insomma: in uno spazio geograficamente ristretto, a distanza di una manciata di chilometri, sono nati alcuni dei più amati santi piemontesi. Come se queste colline dell’Alto Astigiano, tra i boschi, le vigne e i frutteti, avessero qualcosa che attrae la santità.

A partire dagli anni Venti, per celebrare la grandezza di don Bosco, i salesiani acquistarono i terreni della località Becchi, luogo dove il loro santo fondatore visse fino ai 12 anni. La sua casa è stata conservata e trasformata in un museo, nel quale il visitatore può scoprire l’ umile vita dei contadini di inizio Ottocento. Giovannino Bosco in questa semplice cascina, la più povera della borgata, ebbe – all’età di nove anni – il sogno che egli stesso definì profetico, e che lo spinse poi al sacerdozio.

Fino agli anni Cinquanta, I Becchi di Castelnuovo si presentavano sostanzialmente come li aveva lasciati don Bosco. Poi, nel 1961, iniziarono i lavori di costruzione di una basilica imponente, sconfinata, un tempio di immani dimensioni che sovrasta la collina e che è diventato uno dei simboli del Piemonte nel mondo.

La basilica di don Bosco, visitata ogni anno da migliaia di pellegrini da ogni angolo del globo, è un vero monumento alla grandezza del santo di Valdocco. Per erigerla ci vollero cinque anni: fu completata nel 1966. Si presenta come una basilica di antica memoria, di forme classiche. Tale sconfinato edificio, posto sulla sommità di una collina dolce, ha suscitato talora accese critiche, in quanto non si integrerebbe molto bene con il paesaggio circostante. In realtà, vanno ringraziati gli architetti di allora che eressero una chiesa a forma di chiesa, senza cedere alle tentazioni moderniste ben più impattanti tutt’ ora in voga.

Una eccezionale scalinata conduce al tempio, contornato da due solenni campanili che slanciano la struttura verso il cielo. In quella che papa Benedetto XVI elevò al grado di basilica minore sono conservate due importanti reliquie: il cervello di don Bosco e un osso di san Domenico Savio. Diciamola tutta: oggi facciamo fatica a comprendere l’ importanza delle reliquie; eppure, i ladri dimostrano di apprezzarle (eccome!): la reliquia di san Giovanni Bosco è stata rocambolescamente trafugata il 2 giugno 2017 e recuperata a seguito di intense indagini dai carabinieri. La reliquia è stata restituita il 16 agosto successivo alla presenza del Rettor Maggiore dei Salesiani.

Oratorio Castelnuovo Don Bosco: Festa di Carnevale

L’Oratorio Salesiano di Castelnuovo Don Bosco organizza per lunedì 24 e martedì 25 febbraio la festa di Carnevale. Divertimento e giochi per tutti per piccoli e grandi!

Premio per:

  • miglior costume
  • costume più divertente
  •  miglior costume di gruppo
  • miglior “fai date”

Lunedì 24 febbraio 2020

In Oratorio dalle 15.00 alle 18.00

Martedì 25 febbraio 2020

Per il Paese dalle 14.00, pomeriggio di gran festa.

In Oratorio dalle 15.30 con le pignatte

Concerto a Castelnuovo don Bosco con “Note di Natale”

Sabato 14 dicembre 2019, presso il Salone Polifunzionale ALA di Castelnuovo Don Bosco, avrà luogo il concerto “Note di Natale”. Si riporta di seguito l’articolo pubblicato dal quotidiano online di Asti ATnews.it

Concerto a Castelnuovo don Bosco con “Note di Natale”

Sabato 14 dicembre alle 21 nel Salone Polifunzionale ALA di piazza Don Bosco 2, a Castelnuovo Don Bosco, avrà luogo il concerto “Note di Natale”.

Il coro di San Martino Alfieri “Bloom Spirit Choir”, diretto dal Maestro Paolo Cravero, proporrà un repertorio di brani che spaziano dal gospel alla musica cristiana americana, fino a brani di musica moderna.

La serata, patrocinata dal Comune di Castelnuovo Don Bosco, è organizzata dalla Compagnia Teatrale Ciaparat in collaborazione con la Parrocchia Sant’Andrea Apostolo e con l’Oratorio Giovannino Bosco.

Con l’occasione verrà presentato il nuovo gruppo teatrale dei “Ciaparatin” composto da ragazzi di età compresa tra gli 11 ed i 16 anni che durante la serata si esibiranno in un intermezzo scenico. Per finire, il Gruppo Alpini offrirà una tazza di cioccolata calda.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto per la ristrutturazione del Salone dell’oratorio Domenico Savio, fortemente danneggiato durante il nubifragio di agosto

Al via le Celebrazioni di San Domenico Savio nella Terra dei Santi

​​Il ​Comitato per gli Anniversari della nascita e della morte di San Domenico Savio – che vanta della collaborazione sinergica tra il Comune di Castelnuovo, il Comune di Riva presso Chieri, la Basilica del Colle Don Bosco, la Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo in Castelnuovo Don Bosco, la Parrocchia Maria Assunta di Riva presso Chieri, la Parrocchia di Santa Maria e San Domenico Savio di Mondonio, le Cappellanie di Morialdo e di Ranello, i Cooperatori Salesiani di Castelnuovo/Colle Don Bosco e di San Giovanni di Riva presso Chieri, l’Istituto Scolastico Comprensivo Statale di Castelnuovo Don Bosco, Cocconato e Montiglio Monferrato ed altre Associazioni culturali – ha ideato un generoso calendario di appuntamenti relativi alle ​Celebrazioni del 175° Anniversario della Nascita e il 160°Anniversario della Morte di San Domenico Savio per tenere vivo il ricordo di quel giovanissimo Santo che Pio XI definì “frutto tra i primi, tra i più belli, tra i primi il più squisito dell’opera educativa di don Bosco”.

​​Domenico Savio nacque nel cuore della cosiddetta “Terra dei Santi”, nella borgata di San Giovanni, frazione di Riva presso Chieri Torino, il 2 aprile 1842, visse per dieci anni in Frazione Morialdo in Castelnuovo don Bosco e morì in Mondonio il giorno 9 marzo 1857. Il 9 marzo 2017  proprio a Mondonio sono iniziate le Celebrazioni  nella ricorrenza del 160° anniversario della morte del Santo.

Domenica 2 aprile si festeggerà in Borgata San Giovanni di Riva presso Chieri il 175° anniversario della sua nascita. Alle ​ore 20,30 nella Chiesa di San Giovanni il tradizionale appuntamento ​di ricordo da parte del borgo nat​ì​o ​della nascita di Domenico​, cui seguirà la ​celebrazione della ​Santa Messa ​con la conclusiva fiaccolata alla Casetta.

Tra i prossimi eventi in programma, si segnala​no​:

  • ​​Sabato 8 Aprile presso la Sala del Consiglio Comunale “Roffinello e Vercellio” di Castelnuovo don Bosco alle ore 16,00 si terrà il ​​convegno “Don Bosco e Domenico Savio. La santità che forma la santità” con ​​don Arnaldo Scaglioni, figura illustre della Congregazione Salesian​a​​​, e ​​Don Edoardo Serra, parroco di Sant’Andrea Apostolo in Castelnuovo don Bosco, in allegato la locandina del convegno;
  • ​​Venerdì 5 Maggio presso il Palazzo Grosso – Salone delle Feste di Riva presso Chieri alle ​​ore 21,00 ci sarà un’​​incontro-intervista al Rettore della Basilica di Don Bosco, Don Ezio Maria Orsini, a cura di ​​Enrico Greco, AD della Editrice La Scuola nonché presidente dell’Associazione Italiana Editori e docente di gestione dell’impresa editoriale presso il master di giornalismo all’Università IULM, sviluppando l’intervista intorno a​l quesito​ ​​”San Domenico Savio, quale modello per il mondo di oggi?“;
  • ​​Giovedì 11 Maggio presso la Sala del Consiglio Comunale “Roffinello e Vercellio” di Castelnuovo don Bosco alle ore 17,00 è attesa una ​​tavola rotonda dal titolo ​​“Educazione Oggi: lo stile Savio è attuale e attuabile?” con Don Luca Ramello, responsabile diocesano della Pastorale Giovanile, Don Luca Barone, direttore del Colle Don Bosco, la prof.ssa Antonella Nezzo, dirigente scolastica dell’istituto Comprensivo Statale, la prof.ssa Valeria Martano, docente presso il Liceo Monti di Chieri e presidente dell’Associazione V.I.T.A. (V​ivere Il Tumore Attivamente).

 

Il calendario delle Celebrazioni ​di

San Domenico Savio

Domenica 02/04/17 ore 20,30 (Chiesa di San Giovanni di Riva presso Chieri)
Santa Messa seguita da fiaccolata alla Casetta natia – Tradizionale appuntamento con il quale il borgo natio ricorda la nascita di Domenico nel giorno del 175° anniversario

Sabato 08/04/17 Ore 16,00 (Sala Consiliare Roffinello e Vercellio Castelnuovo don Bosco)
“Don Bosco e Domenico Savio – La Santità che forma la Santità” – Convegno di approfondimento a cura di Don Arnaldo Scaglioni – Introduzione Don Edoardo Serra, Parroco di Castelnuovo don Bosco

Venerdì 05/05/17 Ore 21,00 (Palazzo Grosso – Salone delle Feste Riva presso Chieri)
“San Domenico Savio, quale modello per il mondo di oggi ?” – Incontro – intervista di Enrico Greco al Rettore della Basilica di Don Bosco  Don Ezio Maria Orsini

Sabato 06/05/17 Ore 21,00 (Mondonio – Casetta del Santo Castelnuovo don Bosco)
Santa Messa avanti la casetta del Santo, segue processione per le vie del paese sino al pilone dedicato a San Domenico Savio

Sabato 06/05/17 Orari 9,30/12,30 – 15/18,30 
(Mondonio, Sede Società Operaia Agricola Mondoniese in Via Municipale 4 Castelnuovo don Bosco)
Mostra storico religiosa con immagini sacre e stendardi dedicata a San Domenico Savio a cura di Biblioteca San Domenico Savio di Mondonio. La mostra resterà aperta anche il giorno 7 maggio 2017  sempre con orario 9,30/12,30; 15/18,30

Sabato 06/05/17  dalle ore 14,30 alle 22,00
(Mondonio, Casetta del Santo – Ufficio Mobile Poste Italiane)
Nella giornata dedicata a San Domenico Savio sarà allestito un Ufficio Mobile delle Poste Italiane per uno speciale annullo filatelico

Domenica 07/05/17 Ore 11,00 (Chiesa di Sant’Andrea Apostolo Castelnuovo don Bosco)
Solenne Celebrazione Eucaristica in occasione delle Prime Comunioni nella Chiesa dove si comunicò per la prima volta San Domenico Savio

Giovedì 11/05/17 Ore 17,00 (Sala Consiliare Roffinello e Vercellio Castelnuovo don Bosco)
“Educazione oggi – Lo “stile” Savio è attuale e attuabile ?” Tavola rotonda organizzata con l’ausilio dell’Istituto Comprensivo Scolastico Statale di Castelnuovo don Bosco

Sabato 13/05/17 Ore 17,00 (Casetta natia di Domenico  in Frazione San Giovanni – Riva presso Chieri)
Momento formativo e di festa per i giovani dell’Unità Pastorale di Chieri. Alle ore 21,00 serata di festa e di musica  per i giovani con la possibilità di passare la notte presso la Casetta in attesa del nuovo giorno.

Domenica 14/05/17 Ore 10,30 (Casetta natia di Domenico  in Frazione San Giovanni – Riva presso Chieri)
Momento celebrativo davanti al monumento del Santo. Santa Messa all’aperto, pranzo preparato dalla Scuola Alberghiera del Colle, pomeriggio di giochi e musica per i bambini, ragazzi e famiglie.

Sabato 20/05/17 Ore 15,00 (Mondonio – Morialdo – Becchi)
Passeggiata in ricordo di San Domenico Savio  con partenza da Mondonio,  Piazzale San Sebastiano, sosta a Morialdo presso la casa in cui è vissuto San Domenico Savio, arrivo alla Basilica di San Giovanni Bosco al Colle dove si terrà un solenne Celebrazione Eucaristica

Domenica 18/06/17  Ore 16,00 (Frazione Ranello – Chiesa Madonna della Neve)
“I Savio – Storia di una famiglia tra povertà e migrazione”.
Convegno di approfondimento sulla storia della Famiglia Savio e sulle origini dei trasferimenti tra metà Settecento a fine Ottocento: le radici di Domenico (di Minot) – Relatori Dott. Francesco Gorgerino e storico locale indicato dalle Biblioteche San Domenico Savio di Mondonio e Sebastiano Filipello di Castelnuovo don Bosco – Introduzione Dott. Giorgio Musso, Sindaco di Castelnuovo don Bosco

Sabato 08/07/17 Ore 9,00 (Morialdo, Mondonio, Capriglio)
Castelnuovo don Bosco In occasione dell’11°Raduno Nazionale dei Vespisti – che aprirà ufficialmente il 6 luglio  in Castelnuovo don Bosco e terminerà 9 luglio 2017 – un momento particolare sarà dedicato l’8 luglio a San Domenico Savio con  una escursione ed una visita guidata ai luoghi dove il Santo è vissuto e deceduto

Mercoledì 30/08/17  Ore 21,00 (Ala Municipale, Castelnuovo don Bosco)
“Note per San Domenico Savio”.
Concerto di chitarre omaggio degli insegnanti e degli allievi dell’Accademia Musicale Renzo Brancaleon di Castelnuovo don Bosco a San Domenico Savio in occasione dell’8° edizione del Masterclass di violoncello, violino, chitarra, contrabasso e pianoforte

Giovedì 31/08/17 Ore 21,00 (Teatro del Colle don Bosco di Castelnuovo don Bosco)
“Note per San Domenico Savio”.
Concerto di violoncelli omaggio degli insegnanti e degli allievi dell’Accademia Musicale Renzo Brancaleon di Castelnuovo don Bosco a San Domenico Savio in occasione dell’8° edizione del Masterclass di violoncello, violino, chitarra, contrabasso e pianoforte

Domenica 24/09/17 Ore 16,00 (Piazza don Bosco o Ala, Castelnuovo don Bosco)
Concerto della Banda Musicale di Castelnuovo don Bosco in ricordo di San Domenico Savio
Omaggio della Banda Musicale di Castelnuovo don Bosco in ricordo di San Domenico Savio

Domenica 01/10/17 Ore 15,00 (Mondonio, Morialdo, Becchi)
“La stoffa di un Santo”
Camminata da Mondonio (partenza ore 15,00), Morialdo (ore 16,00 circa) con arrivo al Colle (ore 16,30). Commemorazione di Domenico Savio davanti alla Cappellina del Rosario in ricordo dell’incontro tra il papà, Domenico e Don Bosco. Alle ore 18,00, con partenza dalla Cappellina del Rosario, partirà una processione che si concluderà con un pensiero conclusivo sul sagrato al termine del percorso. La Banda don Bosco e la Corale del Colle animeranno la processione ed il momento finale. Partecipazione all’iniziativa del Gruppo Storico di Castelnuovo don Bosco

Domenica 01/10/17 Ore 13,30 (Casetta natia di Domenico in Frazione San Giovanni, Riva Presso Chieri)
“Cammino di Don Bosco”
Camminata ripercorrendo le strade percorse da Don Bosco con i suoi ragazzi sino a raggiungere il Colle don Bosco. All’arrivo il gruppo si congiungerà con quello proveniente da Mondonio per la commemorazione di San Domenico Savio davanti alla Cappellina del Rosario. Partecipazione della Filarmonica Rivese che renderà omaggio a San Domenico Savio al termine della commemorazione.

Domenica 08/10/17 dalle ore 8,30 alle 17,00 (Vezzolano – Colle don Bosco)
“Grande Traversata dell’Alto Astigiano”
Il tradizionale appuntamento prevede quest’anno una sosta a Mondonio nel ricordo di San Domenico Savio

Domenica 08/10/17 Ore 18,00 (Mondonio – Parrocchia S.Maria e San Domenico Savio)
“Canti in memoria di San Domenico Savio”
Serata Musicale in ricordo di San Domenico Savio organizzata dalla Corale Santa Cecilia di Buttigliera d’Asti

Domenica 15/10/17 Ore 16,00 (Frazione Morialdo – Chiesetta di San Pietro)
“Domenico Savio, la sua famiglia, Morialdo, 10 anni di storia”
Convegno di approfondimento con relatori Prof. Gianpaolo Fassino e storico locale designato dalle Biblioteche San Domenico Savio di Mondonio e Sebastiano Filipello di Castelnuovo don Bosco – Introduzione Dott. Giorgio Musso, Sindaco di Castelnuovo don Bosco

Martedì 31/10/17  Ore 17,00 (Vezzolano – Colle don Bosco)
“Marcia dei Santi”
La “Marcia dei Santi” quest’anno conclude le Celebrazioni legate agli Anniversari della nascita e della morte di San Domenico Savio. Un particolare ricordo verrà a Lui dedicato sia nella sosta presso la Parrocchia di Sant’Andrea in Castelnuovo don Bosco dove il Santo ricevette la Prima Comunione e la Cresima, sia durante la sosta alla casetta di Morialdo dove “Minot” visse per quasi 10 anni

1857/2017 – 160° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI SAN DOMENICO SAVIO

Il 9 marzo 2017, in occasione del 160° anniversario di san Domenico Savio, alle ore 20.30 a Mondonio, presso la casetta dove morì il giovane santo, avrà luogo la Recita del Santo Rosario con successiva fiaccolata fino alla chiesa parrocchiale.
Alle ore 21 la celebrazione della Santa Messa presieduta da don Luca Barone e concelebrata da don Edoardo Serra e padre Efrem Baldasso.