Articoli

Salesiani San Paolo di Torino: Festa della Comunità

Per domenica 6 ottobre l’Oratorio Salesiano di San Paolo (Torino) organizza la Festa della Comunità.

PROGRAMMA

  • Ore 10.30: S.Messa, iscrizione al catechismo, presentazione dei gruppi e tornei sportivi.
  • Ore 13.00: Pranzo*.
  • ore 15.00: Grande gioco a stand.
  • ore 16.30: Animazione da palco, danze e preghiera.

*Per il pranzo si può scegliere tra due menù:

  • Menù da 7 € (primo, secondo, contorno, acqua e pane)
  • Menù da 4 € (pizza e patatine)
  • N.B. Bambini sotto i 5 anni il menù è gratis.

Prenotazioni al bar della struttura entro il 3 ottobre.

Solidarietà cristiana e testimonianze dirette nel “mese missionario” – Appuntamento all’Oratorio del Valentino di Casale

All’interno degli appuntamenti promossi dall’Ufficio per la Pastorale Missionaria della Diocesi di Casale Monferrato, venerdì 11 ottobre, all’oratorio salesiano del Valentino di Casale si terrà la proiezione di un docufilm sul dramma della prostituzione minorile in Sierra Leone e sul lavoro dei Salesiani presso il centro “Don Bosco Fambul” a Freetown.

Si riporta l’articolo oggi pubblicato su Il Monferrato nella sezione della Cronaca.

Venerdì la prima serata a Moncalvo

Solidarietà cristiana e testimonianze dirette nel “mese missionario”

CASALE MONFERRATO – Con il mese di ottobre, inizia il Mese Missionario Straordinario e l’Ufficio per la Pastorale Missionaria della diocesi, diretto da don Francesco Garis (nella foto con due volontari monferrini in Perù), ha deciso di dare particolare risalto al mese con alcuni appuntamenti. Un assaggio si è avuto venerdì sera, nel chiostro della chiesa di San Domenico, con un apericena il cui ricavato è stato devoluto al sostegno delle iniziative dell’Ufficio diocesano.

I prossimi appuntamenti Venerdì, 4 ottobre, alle 21, al Santuario di Madre Teresa di Moncalvo, ci sarà, invece, una serata di testimonianze dalle missioni dell’America Latina.

Si proseguirà, poi, venerdì 11 ottobre all’oratorio del Valentino di Casale per la proiezione di un docufilm sul dramma della prostituzione minorile in Sierra Leone e sul lavoro dei Salesiani presso il centro “Don Bosco Fambul” a Freetown, e il 25 al Santuario della Madonna del Pozzo di San Salvatore per il Rosario missionario meditato, con immagini e storie dall’Uganda.

La veglia missionaria, presieduta dal vescovo, avrà luogo venerdì 18 ottobre in Duomo.

« È sempre possibile donare le proprie offerte per le Missioni – spiega don Garis – sia nel mese di ottobre (ciò che si raccoglie a ottobre viene devoluto interamente alle Pontificie Opere Missionarie), sia a sostegno dei nostri sacerdoti “fidei donum” (don Graziano Cavalli e don Valerio Garlando in Argentina, e don Daniele Varoli in Perù) e delle varie realtà legate al nostro territorio (l’Istituto Mazzone in Benin; Carlotta Pigni in Ecuador). Sostenere le Missioni è un’opera che esprime al meglio i valori cristiani e umani di solidarietà, di condivisione, di apertura al mondo intero. Il Centro Missionario Diocesano vuole camminare, con umiltà ma con decisione, in questa direzione ed è a disposizione per condividere e promuovere progetti e iniziative che nascono nel nostro territorio a sostegno delle attività missionarie ».

Per chi volesse effettuare offerte, è possibile attraverso bonifico bancario (Iban: IT 40 C010 052260000000000 3518) oppure con bollettino postale (versamento sul c/c n. 95643359) intestati a “Centro Missionario Casalese Diocesano Onlus”).

m.ros.

Oratorio Salesiano Sal Luigi Chieri: 2019 Photo Contest

Si segnala l’iniziativa promossa dall’Oratorio Salesiano San Luigi di Chieri in merito alla prima edizione del concorso fotografico “2019 Photo Contest”.

Il tema del concorso, incentrato su “un sogno nell’obiettivo“, richiede ai partecipanti di raccontare con una foto l’idea di sogno che si ha, intesa come progetto di vita.

Per partecipare al concorso occorre inviare la foto entro il 27 ottobre 2019 via email all’indirizzo misericordiando@donboscochieri.info

La premiazione del concorso verrà effettuata il 3 novembre durante lo spettacolo “16DonBosco”.

Per maggiori informazioni sul regolamento, scannerizza il QRcode della locandina.

La partecipazione è gratuita.

Oratorio Rebaudengo: Il progetto FUORI ONDA

L’Oratorio Rebaudengo, in collaborazione con la Scuola media Bernardo Chiara, presenta una novità con il progetto “FUORI ONDA”, rivolto a tutti i ragazzi e le ragazze che frequentano le scuole medie.

Il progetto “FUORI ONDA” offre:

  • Accompagnamento scuola/oratorio
  • Sala per la consumazione del pranzo
  • Spazio compiti assistito
  • Sala giochi e spazi all’aperto
  • Attività e laboratori

Il progetto sarà attivo a partire da lunedì 7 ottobre 2019 fino a venerdì 29 maggio 2020, con eventuali tempi supplementari per i ragazzi di terza media.

L’iscrizione può essere effettuata con due modalità:

  • Part time (fino a 3 giorni settimanali programmati all’iscrizione con i genitori)
  • Full time (5 giorni)

Informazioni:

oratorio@rebaoratorio.org

389.50.42.754

Parrocchia Don Bosco Asti: arriva il nuovo parroco, don Paolo Audisio Di Somma

Si riporta l’articolo pubblicato dalla Gazzetta d’Asti  del 7 settembre 2019 in merito all’arrivo del nuovo parroco per la parrocchia del “Don Bosco” di Asti, don Paolo Audisio Di Somma.

La parrocchia del “Don Bosco” di Asti si sta preparando per accogliere il nuovo Parroco. Don Paolo Audisio Di Somma è presente dal 6 settembre, ma verrà ufficialmente insediato dal vescovo, mons. Marco Prastaro sabato 21 settembre alle 18.30 con la presenza del superiore regionale salesiano e di tanti amici delle parrocchie da lui guidate in questi anni, l’ultima a Saluzzo.

Nato a Torino, cinquantasette anni, parroco nelle parrocchie di Moretta per 7 anni e per 3 a Faule e Polonghera tutte in diocesi di Torino.

Quarto e ultimo di quattro figli (tre maschi e una femmina), ha offerto la sua vita al Signore nella congregazione salesiana nel 1983 ed è stato ordinato sacerdote nel 1991.

Ha insegnato lettere ai geometri e periti agrari nella scuola salesiana di Lombriasco per 27 anni, ottenendo attestati di stima ed intessendo ottimi rapporti con ragazzi e famiglie.

“Ora viene ad Asti un po’ titubante – dice il direttore del Don Bosco, Roberto Gorgerino – conscio che il passaggio da piccole parrocchie e dal mondo della scuola ad una parrocchia di città con dimensioni e attività impegnative, non sia un passo facile. Ben per questo i parrocchiani che l’attendono promettono la loro piena collaborazione e l’impegno a far sì che questa nuova missione alla quale i superiori religiosi e diocesano lo hanno chiamato sia gioiosa e fruttuosa”.

Per questo si stringeranno a lui nella preghiera il 21 settembre, alla S. Messa delle 18,30, quando il Vescovo Marco affiderà ufficialmente a lui l’incarico di pastore e guida della parrocchia “Don Bosco” di Asti.

Alice a Sanca, paese di Meraviglie

Il racconto dello spettacolo teatrale “Alice a Sanca, paese di Meraviglie”, tenutosi presso l’oratorio San Cassiano, nelle parole dell’animatrice Livia Popa a cui va il ringraziamento della redazione.

Venerdì 26 luglio i ragazzi dell’”Estate all’Oratorio” di S. Cassiano in Riva, hanno offerto alle loro famiglie e agli amici un simpatico spettacolo di mezza estate che riproponeva le tematiche educative messe in atto durante questo periodo.

Alice e un ragazzo che rappresenta gli animatori del centro estivo, si sono persi in un paese strano, fatto di giochi di ogni genere, con tanti personaggi della saga di Lewis Carrol. Come uscirne? Naturalmente attraverso giochi ai quali ci si deve adattare e vincere…Ma il cammino è molto arduo, perché non è facile vincere il Re degli Scacchi o la Regina di Cuori. .. I nostri eroi ci riusciranno, con impegno e fatica, perché alla fine è comunque bello sapersi mettere in gioco e superare gli ostacoli che sovente la vita mette davanti!

Si è ripercorsa quindi l’avventura di una bella e simpatica estate che l’oratorio sta ancora vivendo e che durerà fino all’inizio dell’anno scolastico. La storia, più che raccontata e recitata, è stata cantata e soprattutto danzata con le coreografie dei nostri ragazzi e bambini, preparate dagli stessi giovanissimi animatori che si sono distinti per impegno e professionalità non comuni.

Il “Piccolo Coro “ dell’oratorio è stato diretto da Maria Scotellaro, la parte recitata da Chiara Ogliaro e Livia Popa, mentre le splendide coreografie sono di Alessio Iervasi, Annachiara Franco e Linda Guiati. Alla consolle, luci, musiche e parte tecnica Roberto Ragazzo con una folta schiera di super-giovanissimi aiutanti. Alla regia Simone Trada e Chiara Ogliaro. La parte fotografica e video, preparata da Livia Popa, ha ripercorso gli episodi più belli di un’estate, vero “Paese delle Meraviglie”, che ha messo tutti quanti in gioco, a partire dall’ esperienza del soggiorno alpino a Doues (AO), ai giochi d’acqua di Cigliano e Lessona, alle corse nei parchi , alla fantastica “apericena” con i genitori il giovedì 11 luglio.

E non è finita: questa prima parte si chiude venerdì 2 agosto e si riprenderà dal 19 agosto fino al 6 settembre, con la fantastica avventura delle “Olimpiadi ‘19” . Un’occasione da non perdere per tutti i ragazzi e bambini che amano lo sport che unisce.

Lo spettacolo di Sanca è terminato con il coro di ragazzi e genitori che hanno cantato insieme il tormentone di questa estate, composto ben 51 anni fa da un ragazzo che frequentava l’oratorio salesiano di v. Gluck a Milano.

E il cielo di Sanca si è colorato di Azzurro!

La preghiera quotidiana sul tema della santità

Un successo il Centro Estivo a Vilnius

Anche a Vilnius, in Lituania, è tempo di Estate Ragazzi con la passione di don Bosco, come racconta direttamente don Alessandro Barelli.
“Possiamo essere tutti amici di Gesù qui in terra e in Paradiso. La santità è a portata di tutti!”. Così l’8 di luglio è iniziato il Centro Estivo nell’oratorio della parrocchia di san Giovanni Bosco a Vilnius, in Lituania. Le tre settimane, concluse il 26 luglio con una grande festa, hanno visto l’iscrizione di ben 486 bambini e adolescenti, che nei giorni lavorativi letteralmente “riempivano” tutti gli ambienti della casa salesiana. La frequenza quotidiana era di 280 bambini. Tre salesiani a tempo pieno, 32 animatori, alcuni genitori disponibili ad aiutare: questa la comunità educativa impegnata non solo ad occupare il tempo libero estivo, ma anche a fornire valori di base per molti che altrimenti non metterebbero mai piede in chiesa. La fiducia dei genitori verso la comunità educativa salesiana locale si è notata anche nei vari segni di riconoscenza manifestati al termine delle attività: regalini, bigliettini di ringraziamento, offerte per l’oratorio.
La preghiera quotidiana sul tema della santità

La preghiera quotidiana sul tema della santità

Le attività si svolgevano quattro giorni alla settimana presso la casa salesiana, per poi spostarsi in un parco cittadino di Vilnius per la gita di un giorno. In casa i bambini si dedicavano ai grandi giochi per fasce di età, e ai laboratori sportivi, canori e di attività manuali. Al termine della giornata vi era sempre un momento di preghiera e riflessione legato al tema della Strenna 2019 “La santità è per tutti”: ogni giorno l’incaricato dell’oratorio presentava la vita e l’esempio di una santo diverso. Molto successo hanno riscontrato san Tarcisio, santa Lucia, san Filippo Neri e naturalmente san Giovanni Bosco… Un gelato gratuito per tutti concludeva la giornata.
Per le gite, alla scarsità delle risorse a disposizione si è provveduto con l’inventiva: le tre gite si sono svolte non con autobus noleggiati, ma con i mezzi pubblici di linea (ovviamente dividendo i bambini su linee diverse). Al lago, al fiume, con tanto chiasso, tanta gioia e l’acqua gelata… 
Sono già 17 anni che durante il mese di luglio si svolge il centro estivo presso la casa salesiana di Vilnius, e anche senza tanta pubblicità esteriore, sono moltissime le famiglie che mandano i propri figli, e che poi restano legate all’opera e all’oratorio anche durante l’anno scolastico. (don Alessandro Barelli SDB)
Nel fiume Vilnele, con l'acqua fredda

Nel fiume Vilnele, con l’acqua fredda

Gita al parco. Tutti in fila!

Gita al parco. Tutti in fila!

Oratorio Venaria Reale: Festa di San Domenico Savio con il Recital “L’Abbraccio” della Comunità Cenacolo

«..questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita,
era perduto ed è stato ritrovato.»
Lc 15,32

All’interno dei festeggiamenti dedicati a San Domenico Savio, sabato 11 maggio alle ore 21.00, presso l’Oratorio salesiano di Venaria Reale, si terrà lo il Recital “L’Abbraccio” organizzato dai giovani della Comunità Cenacolo di Suor Elvira.

Alle ore 20.30 sarà prevista l’accoglienza e la presentazione della Comunità Cenacolo.
A seguire, lo spettacolo “L’Abbraccio” e le testimonianze dei ragazzi della Comunità sulle tematiche delle dipendenze.

Ingresso libero.

VENARIA REALE (TO)
ORATORIO SALESIANO “SAN FRANCESCO”
VIA IV NOVEMBRE 28

 

Oratorio “Don Bosco Agnelli”: tutti all’Allianz Stadium e allo Juventus Museum!

Si segnala il racconto di Juventus.com circa la divertente giornata di visita allo Juventus Museum e all’Allianz Stadium con tantissime attività didattiche e ludiche per i quasi 500 ragazzi dell’Oratorio “Don Bosco Agnelli” di Torino.

 

Stadium e Museum, la carica dei 500!

Pacifica “invasione” da parte dei ragazzi dell’Oratorio “Don Bosco Agnelli” di Torino, che il 19 giugno hanno trascorso una giornata all’Allianz Stadium e allo Juventus Museum.

Giornata speciale per i ragazzi dell’Oratorio “Don Bosco Agnelli” di Torino, che martedì hanno trascorso un’intera giornata all’Allianz Stadium, visitando la casa bianconera, lo Juventus Museum e prendendo parte a numerose attività ludiche e didattiche.

I ragazzi, oltre 500, si sono divertiti con Juventus e Coopculture in alcuni laboratori didattici legati a temi importanti come il Fair Play (“Stringere le mani del mondo”) e la discriminazione razziale, nel laboratorio intitolato “Metti il razzismo fuorigioco”.

Sono stati momenti intensi, durante i quali, con l’aiuto di un operatore didattico, i ragazzi hanno riflettuto, dialogando con l’ausilio di immagini, sulle similitudini esistenti tra vita di scuola in classe e la vita della squadra, tra insegnante ed allenatore, su come il “diverso da noi” sia occasione di conoscenza e arricchimento e su come la lealtà, come il fair play, siano fondamentali per costruire i rapporti di gruppo.

Dal didattico, si diceva, al ludico: divertimento per tutti con giochi di squadra, calcetto, calcio tennis e calcio biliardo.

«Una giornata intera all’Allianz Stadium, per scoprire che “la ricchezza si racchiude nella diversità” – commenta don Gianmarco Pernice dell’Oratorio “Don Bosco Agnelli” – Laboratori di “fair play” e “un calcio al razzismo”, giochi e il tour completo dello stadio e del museo: siamo stati presi per mano dal personale dello stadio al completo ci ha guidato in un percorso immersivo alla scoperta dei veri valori dello sport»

Guarda la Gallery di Juventus.com