Articoli

Valdocco: ritiro mensile e impegno dei nuovi associati dell’ADMA

Domenica 8 maggio a Valdocco è arrivato il momento dell’impegno per coloro che hanno deciso di diventare membri dell’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA).

Dopo un percorso di preparazione iniziato nel giugno 2021 e che ha visto appuntamenti mensili, i 32 nuovi aspiranti – ragazzi, giovani coppie e adulti – hanno celebrato l’impegno e sono entrati a far parte dell’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) in una giornata densa di preghiera, catechesi, condivisioni e culminata nell’Eucarestia.

Dopo il saluto di Renato Valera, Presidente dell’ADMA Primaria, che ha accolto i tanti associati di diverse città  diverse (Torino, Asti, Genova, Verona, Milano), Don Alejandro Guevara, Animatore Spirituale Mondiale dell’ADMA, ha proposto una riflessione sull’educazione a partire dall’Enciclica Amoris Laetitiae. L’invito è stato non solo a considerare come noi educhiamo, ma anche come Dio educa ciascuno di noi. Dio immancabilmente ci accoglie con i nostri difetti e ci insegna così come fare con i nostri figli: accoglierli sempre nelle loro novità, senza scandalizzarci o giudicarli con quello stile educativo che Don Bosco ha insegnato.

Dopo un prolungato momento di Adorazione nella Chiesa di San Francesco di Sales, per mettere la vita nel cuore di Gesù e Maria, è seguito un momento di condivisione nel quale due giovani coppie di aspiranti hanno testimoniato come Maria si è fatta presente in modo molto concreto nella loro vita: ogni volta che hanno affidato le loro preoccupazioni a Maria, Lei se ne è fatta carico. La frase che più è riecheggiata è stata: “Ha fatto tutto Lei!”.

In coerenza con il carisma dell’ADMA, le due colonne hanno segnato infine il culmine della giornata con la recita del Santo Rosario e la celebrazione dell’Eucarestia, nel corso della quale, gli aspiranti hanno preso l’impegno di accogliere Maria come Madre e Maestra della loro vita di fede, quale Vergine in ascolto, Vergine orante e Vergine offerente.

Sicuramente Maria non farà mancare i frutti!

ADMA – 18 aprile 2022: ancorati alle due colonne da 153 anni

18 aprile 2022: ancorati alle due colonne da 153 anni. Di seguito il video e il messaggio dedicati all’anniversario di fondazione dell’Associazione di Maria Ausiliatrice.

***

“In ogni momento, in ogni circostanza, facciamo appello a questa dolce Madre, invochiamo il suo amore materno e, facendo ogni sforzo per imitare le sue virtù, abbiamo per Lei un sincero cuore di figli”.

(San Francesco di Sales, Filotea)

Il 18 aprile, anniversario di fondazione dell’ADMA, con le parole di San Francesco di Sales, rinnoviamo la nostra appartenenza a Maria, nella gioia di condividere un cammino di fede e speranza con tutti voi!

Renato Valera, Don Alejandro Guevara e tutto il Consiglio dell’ADMA Primaria di Torino Valdocco.

150° anniversario di fondazione dell’Associazione di Maria Ausiliatrice: l’ADMA della Spagna in visita nei luoghi salesiani

Dal 3 all’8 luglio 2019, per festeggiare il 150° anniversario di fondazione dell’Associazione di Maria Ausiliatrice, circa 120 soci dell’ADMA e altri membri della Famiglia Salesiana della Spagna hanno compiuto un pellegrinaggio nei luoghi salesiani (Valdocco, Chieri, il Colle Don Bosco e Mornese), accompagnati da don Juan Carlos Peréz Godoy, Ispettore salesiano di Madrid, da suor Isabel Pérez, Vicaria e Delegata per la Famiglia Salesiana delle FMA della Spagna, e da diversi altri animatori spirituali SDB e FMA.

Durante il pellegrinaggio, il gruppo ha vissuto una giornata carismatica e formativa con l’ADMA Primaria di Torino Valdocco, grazie all’accompagnamento di don Pierluigi Cameroni, Animatore spirituale mondiale dell’ADMA. Nella stessa giornata, si è tenuto l’incontro con i membri del Consiglio dell’ADMA Primaria e il suo Presidente, Renato Valera.

Successivamente, attraverso un video, sono state raccontate la storia e la diffusione dell’ADMA della Spagna e insieme ad esse anche alcuni momenti significativi della vita dei gruppi. In questo modo è apparso chiaramente come questo secondo gruppo della Famiglia Salesiana in Spagna vanti una ricca storia di fede e di religiosità popolare, con numerosissime presenze in tutte le regioni del Paese.

L’ADMA di Torino, da parte sua, ha illustrato il cammino di rinnovamento in atto, in particolare l’esperienza con le famiglie, i giovani e i senior.

Nella Basilica di Maria Ausiliatrice è stata poi celebrata l’Eucaristia, in castigliano e in italiano, presieduta da don Cameroni e concelebrata dai salesiani presenti. E per sugellare il gemellaggio, e a ricordo del 150° di fondazione e del pellegrinaggio a Valdocco, si è assistito anche ad un significativo scambio di doni, cui hanno fatto seguito un momento di festa e una gioiosa e fraterna serata in spirito di famiglia.

“Questo pellegrinaggio sui Luoghi Salesiani è stata una chiamata a trasmettere ciò che è stato vissuto nei gruppi di appartenenza, a portare avanti il cammino di fede ispirato al carisma salesiano, rinnovando la missione ad andare verso i giovani e verso i più deboli e i più vulnerabili, preceduti e guidati da Maria Ausiliatrice

ha commentato in conclusione don Cameroni.