Articoli

Scambi internazionali a San Benigno

Dal CFP di San Benigno.

***

“Credo che l’incontro con altre culture e lingue sia molto formativo per i giovani che possono imparare ad apprezzare la propria cultura e quella degli altri”

dice il Direttore del Centro di formazione professionale CNOS-FAP di San Benigno.

In questi giorni il Centro salesiano sta ospitando un gruppo di ragazzi provenienti dalla Spagna.

Sono 8 ragazzi/e frequentanti i corsi di acconciatura ed elettricità a Madrid, accompagnati da due formatori, che fanno un’esperienza formativa di due settimane insieme ai ragazzi italiani.

L’obiettivo è conoscere la lingua e la cultura italiana attraverso il lavoro nei laboratori didattici e nell’interazione con i coetanei italiani.

Inoltre c’è l’opportunità di conoscere la regione dove don Bosco è vissuto e ha fondato le scuole professionali salesiane che poi si sono diffuse in tutto il mondo, in primis in Francia e, appunto, in Spagna.

Contemporaneamente, tre allievi del corso di Tecnico di cucina del CNOS-FAP di San Benigno, Enrico, Jasmine e Simone, stanno facendo uno stage di un mese in Slovenia, precisamente a Maribor.

Cosi scrive uno di loro:

“È una esperienza molto bella! La consiglio a tutti i ragazzi del corso di ristorazione.”

CFP San Benigno: fritto misto servito con classe

Notizia a cura del CNOS-FAP di San Benigno.

***

È rimasta meravigliata Federica Rubino leggendo le recensioni che i clienti hanno postato su TripAdvisor e Google Maps:

“Ottimo cibo… Federica ci ha servito al tavolo con classe e professionalità.”

Federica è un’allieva del terzo anno del corso di ‘OPERATORE DELLA RISTORAZIONE – Allestimento sala e somministrazione piatti e bevande‘ del Centro Professionale CNOS-FAP di San Benigno.

Durante il terzo anno tutti gli allievi effettuano un periodo di stage di circa due mesi. Si tratta di una vera esperienza lavorativa per verificare e completare le competenze professionali apprese a scuola.

Federica ha svolto il periodo di stage presso il ristorante Da Conrado di Berzano San Pietro (AT) dove è stata apprezzata per le sue capacità e la sua simpatia.

Ecco un’altra recensione apparsa su Google Maps:

“Ottimo Ristorante Piemontese! … Menzione particolare per la Cameriera Federica! Dolcissima, capace, veloce, gentilissima e cosa ormai rarissima EDUCATISSIMA!”

Complimenti a Federica e auguri per il suo percorso scolastico e lavorativo!

Storie di ragazzi: Melissa e non solo – La Repubblica

Si riporta di seguito l’articolo apparso su La Repubblica.

***

“Era il 2014 e, di fronte alla scelta cruciale della scuola superiore, ho deciso di seguire la mia passione per la cucina iscrivendomi al CNOS-FAP di San Benigno Canavese.

Tre anni intensi e memorabili all’istituto di San Benigno, dove non solo ho affinato le mie abilità culinarie, ma ho anche trovato una seconda casa tra compagni di classe e insegnanti scrive Melissa Verbo, una dei tanti allievi.

Al termine di questo percorso, mi sono trovata di fronte a un bivio: iniziare a lavorare o continuare gli studi. Scegliendo la strada più impegnativa, mi sono iscritta a un istituto alberghiero per gli ultimi due anni di superiori, conseguendo il diploma.

Tuttavia, qualcosa dentro di me era cambiato: la passione per la cucina era diventata secondaria, e lo studio aveva iniziato a catturare la mia attenzione in modo sempre più marcato.

La decisione di iscrivermi all’università è stato un passo significativo” – continua. “Dopo aver superato il test di ingresso, ho intrapreso un percorso triennale in Scienze dell’Educazione, laureandomi dopo tre anni.

La passione per lo studio si è ulteriormente approfondita, portandomi a iscrivermi al corso di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche.

Attualmente sto frequentando l’ultimo semestre di questo percorso e mi appresto a conseguire la laurea magistrale.

Questo viaggio attraverso la formazione è stato un mix di esperienze culinarie, scoperte personali e trasformazioni accademiche.

Ogni tappa ha contribuito a modellare il mio percorso e a farmi crescere come persona.

Guardando indietro, rifletto con gratitudine su ogni fase, riconoscendo il valore di ogni decisione intrapresa.

Dal punto di vista professionale, il CNOS-FAP è stato il vivaio delle mie competenze culinarie” – aggiunge. “I tre intensi anni trascorsi presso l’istituto San Benigno hanno plasmato la mia abilità in cucina, fornendomi una formazione pratica e approfondita nel mondo della gastronomia.

Questa solida base professionale mi ha preparata adeguatamente per il diploma di istituto alberghiero che avrei conseguito successivamente.

Dal punto di vista umano, il CNOS-FAP è diventato molto più di una semplice scuola. Questo luogo è stato un rifugio, una comunità di persone appassionate e dedite al loro lavoro.

Gli insegnanti non erano solo mentori, ma anche guide che hanno nutrito il mio amore per la cucina e mi hanno insegnato importanti lezioni di vita.

L’amicizia con i miei compagni di classe e di istituto ha creato legami che durano ancora oggi. L’atmosfera inclusiva e di supporto ha contribuito a plasmare la mia identità e a farmi sentire parte di qualcosa di più grande.

Entrambi questi aspetti hanno contribuito a formare la persona che sono oggi.

Guardo indietro a quei tre anni con gratitudine per l’opportunità di crescere in un ambiente così stimolante e per le lezioni di vita
che mi hanno lasciato”.

La storia di Melissa richiama quella dell’inizialmente demotivato e svogliato Ivan, oggi uomo felice inserito in una grande multinazionale nel settore della meccanica di precisione, ma anche quella di Mattia e Alessio, avviati in un percorso etichettato come di “Serie B”, eppure reduci dai più alti risultati immaginabili nell’ambito della robotica.

Bel premio ai futuri pasticceri di San Benigno – Il Risveglio Popolare

Si riporta di seguito l’articolo apparso su Il Risveglio Popolare.

***

Complimenti ai ragazzi della classe terza cucina del Centro di formazione professionale CNOS-FAP di San Benigno che, guidati dal loro insegnante Massimiliano Maraschiello, hanno vinto il primo premio al concorso ” Intortaci “, proposto in occasione della fiera espositiva Mondoapanna alla Reggia di Stupinigi.

Il concorso era rivolto a tutti gli studenti delle scuole alberghiere e scuole di formazione di indirizzo enogastronomico o di arte bianca della Regione Piemonte, invitati a cimentarsi nella creazione di un dolce-simbolo di questa prima edizione.

Alle scuole partecipanti è stato chiesto di preparare due torte identiche da 8 porzioni da portare alla degustazione della giuria.

Sono stati considerati: estetica, gusto, materie prime, coerenza con il nome, preparazioni.

Alla conclusione della giornata, lo scorso 17 novembre alla palazzina di Caccia, è stata dichiarata vincitrice la classe 3a B di San Benigno.

Una bella soddisfazione per l’insegnante e per gli allievi, che hanno così dimostrato il buon livello di preparazione della loro scuola professionale.

CFP San Benigno: una torta dorata che vale il primo premio

Notizia a cura del CFP di San Benigno.

***

Complimenti ai ragazzi della classe terza cucina del Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP di San Benigno che guidati dal loro insegnante, Massimiliano Maraschiello, hanno vinto il primo premio al concorso ‘Intortaci’.

In occasione della fiera espositiva Mondopanna alla Reggia di Stupinigi, la direzione ha aperto quest’evento con un concorso particolare: la creazione di un dolce che diventi il simbolo di questa prima edizione.

Il Concorso era rivolto a tutti gli studenti delle scuole alberghiere e scuole di formazione di indirizzo enogastronomico o di arte bianca della Regione Piemonte.

Alle scuole partecipanti è stato chiesto di preparare 2 torte identiche da 8 porzioni da portare alla degustazione della giuria. Sono stati considerati: estetica, gusto, materie prime, coerenza con il nome, preparazioni.

Alla conclusione della giornata, lo scorso 17 novembre alla palazzina di Caccia, è stata dichiarata vincitrice la classe 3B di San Benigno.

Una bella soddisfazione per l’insegnante, bravissimo pasticcere, e per gli allievi che hanno così dimostrato il buon livello di preparazione della scuola professionale.

CFP San Benigno: laboratorio solidale del settore Benessere

Notizia a cura del CFP di San Benigno.

***

Su iniziativa del settore Benessere, è stato lanciato presso il Centro di Formazione Professionale di San Benigno il progetto “Laboratorio solidale” che consiste nella disponibilità dei formatori del settore acconciatura ad offrire al personale interno un servizio tecnico stilistico.

Tale servizio verrà erogato con frequenza mensile in orario preserale.

Chi deciderà di usufruire di tale servizio (previo appuntamento) contribuirà con un’offerta personale che verrà devoluta alle Missioni di Italia Solidale con il fine di aiutare un bambino attraverso l’adozione a distanza.

Open Day CNOS-FAP: le date dei prossimi appuntamenti in giro per il Piemonte

Si riportano di seguito le date dei prossimi Open Day dei CFP sparsi per il Piemonte.

***

Torino Agnelli

Il Centro di Formazione Professionale Agnelli è pronto per accogliere famiglie e futuri studenti allo scopo di presentare i suoi percorsi professionali:

  • Automotive – riparazione veicoli a motore
  • Saldocarpenteria
  • Meccanica industriale

Durante gli open day verrà presentata l’offerta formativa del centro, potrete visitare il centro con un nostro formatore ed infine sarà possibile usufruire di un colloquio di orientamento con i nostri orientatori esperti.

Vi aspettiamo ai prossimi open day:

  • 11 novembre 2023
  • 16 dicembre 2023
  • 20 gennaio 2024

Primo turno: dalle 9 alle 10:30
Secondo turno: dalle 10:30 alle 12:00

La prenotazione è obbligatoria!

Affrettati e prenota subito:

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

Novara

Al CFP dei Salesiani di Novara la formazione professionale ha aperto lo scorso anno anche agli allievi in uscita dalle scuole medie e quest’anno ha raddoppiato con l’inizio del nuovo triennale di ristorazione.

“Dopo la terza media” c’è anche la qualifica professionale e poi il diploma.

Un modo per acquisire competenze ed entrare nel mondo del lavoro.

In via Don Bosco 2/A puoi già prendere appuntamento per capire come funziona “il mestiere del cuoco” e sperimentarlo con le tue mani sotto l’attenta guida dei formatori.

Prenotati già adesso!

(Utilizza il modulo di prenotazione cliccando qui)

Le attività formative sono principalmente incentrate sulla pratica in laboratorio, ma non mancano nel corso del triennio le materie, che si chiamano unità formative: l’Italiano, l’inglese, la matematica e le scienze, la storia, la sicurezza, l’informatica che sono rivolte alla professione del cuoco e più in generale di chi vuol imparare un mestiere nel settore turistico alberghiero.

Il progetto formativo che nel CFP portiamo avanti è incentrato sull’attenzione alla persona secondo il sistema preventivo salesiano di Don Bosco.

Ti aspettiamo!

Scarica qui la cartolina di invito!

Fossano

Visite guidate in presenza senza necessità di prenotazione:

  • sabato 25 novembre dalle 8.30 alle 12.30
  • sabato 2 dicembre dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00
  • sabato 13 gennaio dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

Serata di presentazione dell’offerta formativa del centro: martedì 28 novembre alle ore 18.00 in presenza presso la sede.

Possibilità di partecipare ad una lezione di laboratorio (scegliendo il settore professionale di interesse) il giovedì  pomeriggio. A breve verrà pubblicato il modulo di richiesta.

Possibilità di richiedere un colloquio informativo o altro appuntamento per visita scrivendo a: orientamento.fossano@cnosfap.net

San Benigno

Ecco le date dei nostri Open Day:

Ricordiamo alle gentili famiglie che è preferibile prenotare il proprio “turno”, telefonando alla segreteria didattica del centro.

Scuola Media San Benigno: una grande partenza verso i sogni di domani

Dal sito dei salesiani di San Benigno il resoconto della festa di inizio anno scolastico alla Scuola Media Don Bosco.

***

Gioia, curiosità e voglia di scoperta sono state le principali emozioni avvertite sabato 30 settembre, giornata in cui si è svolta la Festa per l’inizio di un nuovo anno scolastico nella Scuola Media Don Bosco.

Accompagnati da un clima soleggiato e mite, tanto che è parso di essere ancora a fine estate, i ragazzi di tutte le classi hanno partecipato con grande energia insieme alle proprie famiglie, condividendo non solo la vita nel cortile come Don Bosco ci ha insegnato, ma anche l’opportunità di conoscersi, di interagire, di ritrovarsi negli sguardi di chi sta cominciando – o proseguendo – un percorso importante insieme.

È questo il respiro che ha caratterizzato l’intero pomeriggio, ricco di momenti di giocodi svago ma soprattutto di riflessione e di raccolta in preghiera: dopo l’accoglienza ed i saluti iniziali, infatti, i ragazzi si sono suddivisi in più squadre e sono stati accompagnati dallo staff misto composto da animatori e insegnanti verso i numerosi giochi a stand a disposizione, mentre i genitori hanno seguito e colto con pronto interesse la chiacchierata “formativa” del nostro direttore don Pier.

Nei giochi di squadra per i ragazzi non sono mancate alcune morali: la potenza e la bellezza del muoversi in un gruppo, da cui sono emersi entusiasmo, dinamismo e la volontà di perseguire un obiettivo comune, fatto di sano divertimento e spirito sportivo, senza dover per forza avere un vincitore.

Oltre allo sfidante toro meccanico e al salto della barra, che hanno messo alla prova i più audaci, i tornei di palla prigioniera e roverino hanno catturato a turni l’interesse di ciascuna squadra, mentre il ruba-bandiera ed il gioco delle sedie hanno visto alternarsi corse, balli e staffette a ritmo di musica.

Lo spirito di gruppo in cortile e il saper riflettere insieme in chiesa sono stati premiati: dopo la “fatica” del divertimento, famiglie e ragazzi si sono riuniti nella grande merenda in stile Don Bosco, a base di panini al salame e di bibite fresche vicino al refettorio. Il servizio ha visto coinvolti non solo i docenti, ma anche tanti genitori.

Il pomeriggio stava quasi volgendo al termine, ma non è potuto mancare il coronamento per ringraziare il buon Dio di questo entusiasmante inizio. La Santa Messa, celebrata da don Pier, ha avuto per protagonista un’abbazia colma di giovani, tutti disposti nelle prime file intorno all’altare, seguiti dai docenti e dalle famiglie, che hanno così potuto pregare all’unanimità e assaporare questa grande chiusura in bellezza… che però costituisce solo l’apertura di un nuovo anno insieme.

Un pregevole aiuto è stato dato dalla Cantoria di San Benigno, che con il suo accompagnamento canoro e musicale ha saputo coinvolgere anche i più piccoli in canti gioiosi ed allegri.

Un’esperienza che, dunque, ha portato movimento, forza e buoni propositi per l’intero anno scolastico: la Scuola Media ora è pronta per iniziare, riprendere e portare a termine il proprio cammino verso la realizzazione dei grandi sogni che ciascuno di noi – studenti, insegnanti e genitori – porta nel cuore!

San Benigno: Open Day iscrizioni scuola media

La scuola media salesiana di San Benigno ha annunciato le date degli Open Day per gli interessati ad iscriversi. Di seguito la notizia a cura della Casa.

***

È stato annunciato il calendario degli Open Day per gli interessati ad iscriversi alla nostra scuola media:

PER CHI E’ IN 5 ELEMENTARE

Open Day sabato 14 ottobre 2023 dalle 9.30 alle 11.30 presso la scuola dei salesiani a San Benigno Canavese.

Si potrà accedere da Piazza Guglielmo da Volpiano 2 oppure dal cancello su Via don Bosco.

Le iscrizioni sono comunque già aperte, contattare il direttore don Pier Majnetti  cell. 333.6186067.

PER CHI E’ IN 4 ELEMENTARE

Open Day sabato 17 febbraio 2024 dalle 9.30 alle 11.30 presso la scuola dei salesiani a San Benigno Canavese.

Si potrà accedere da Piazza Guglielmo da Volpiano 2 oppure dal cancello su Via don Bosco.

Dopo l’Open Day, previo appuntamento con il direttore, si potrà procedere ad una sorta di preiscrizione.

CFP San Benigno: musical “Alla ricerca di Afrodite”

Al CFP di San Benigno è andato in scena il tradizionale appuntamento del musical d’inizio estate, questanno nella forma di “Alla ricerca della fonte di Afrodite“, spettacolo che riprende il famoso musical “Mamma Mia“. Di seguito l’articolo a cura del CFP.

***

Il musical del Centro di Formazione Professionale di San Benigno, è oramai diventato un “appuntamento fisso” d’inizio estate. Lo spettacolo “Alla ricerca della fonte di Afrodite” riprende la storia del famosissimo musical ”Mamma Mia”.

Gioioso e vestito di allegria, ripropone le musiche storiche degli Abba nei mitici anni ’70 e vuole sottolineare e portare in evidenza come il tema dellaFamigliasia sempre attuale e di grande rilevanza.

La bella Sofy, nata 20 anni prima a seguito della relazione tra sua mamma Donna Sheridan e… boh, vedremo alla fine se riusciremo a capirlo, alla soglia del matrimonio con il suo amato Sky, cresciuta esclusivamente con la sola mamma che le ha
dedicato l’intera vita, “sente che le manca una parte di sé” e vorrebbe conoscere il suo papà. Ora non vi racconto più niente per non toglievi la sorpresa!

La bravura e la personale “ironia” dei protagonisti, le voci soliste, i cori eseguiti con l’aiuto e la collaborazione della “Cantoria Giovani” meglio conosciuta come la Cantoria del Sabato, riusciranno certamente a strapparvi sorrisi ed applausi il tutto accompagnato da
colpi di scena, coreografie vivaci e costumi scintillanti!

Quindi:

“Tanti, tantissimi auguri affinché anche questo spettacolo, frutto degli sforzi e dell’immutata e costante passione di questo bellissimo gruppo, possa essere come quelli passati: un vero successo!”