Il video di presentazione del Colle Don Bosco

A cura di “Salesian of Don Bosco” e guidati dalle parole di don Luca Barone, ecco il video dedicato a far conoscere i luoghi e la spiritualità salesiana del Colle Don Bosco, il luogo da cui è partito il sogno di San Giovanni Bosco.

Siamo al Colle Don Bosco, il luogo in cui tutti noi della Famiglia Salesiana riconosciamo il nostro “luogo di nascita”. Il Capitolo Generale 27° ha consegnato al Rettor Maggiore, al suo Consiglio e all’intera Congregazione una pagina di sogno, cioè la possibilità di ripensare i luoghi salesiani come “spazi e tempi di formazione” personale, comunitaria o come gruppi.

Che cos’è che tiene unita una famiglia che oggi è presente in 134 Nazioni dei 5 Continenti? Fondamentalmente il suo fondatore – Don Bosco – e i luoghi delle origini, e dall’ora proviamo ad entrare in questi spazi che hanno cominciato ad avere un volto nuovo al servizio della congregazione.

(Don Luca Barone)

La ridefinizione degli ambienti è partita in questo modo da un concetto molto caro alla tradizione salesiana, quello di “casa“, in modo tale che tutti coloro che si recano al Colle possano sentirti accolti come a casa loro.

La casetta di Don Bosco, la Basilica, la chiesa inferiore, il Santuarietto di Maria Ausiliatrice, l’Istituto Salesiano “Bernardi Semeria”, il Noviziato, il cortile, il Museo della civiltà contadina, il Museo Etnografico Missionario, le camerette, i luoghi di preghiera, di silenzio, di formazione, di gioco, fanno del Colle Don Bosco il centro pulsante della spiritualità salesiana.

Video prodotto e diretto da IME COMUNICAZIONE Srl; Produttore esecutivo Pierluigi Lanotte; Ispettore di produzione José Luis Muñoz.

Liceo San Lorenzo di Novara: Ritiro spirituale a Maen

Dal 20 al 22 novembre 2019, le classi quarte del Liceo San Lorenzo dei Salesiani di Novara si sono recate in Valtournenche, a Maen, per vivere un’esperienza di ritiro spirituale. Si riporta di seguito l’articolo pubblicato dal sito dell’opera.

Le classi quarte del Liceo, dal 20 al 22 novembre 2019, hanno vissuto il ritiro spirituale a Maen in Valtournenche.

L’O.A.S.I. di Maen è una bellissima struttura che ogni anno accoglie i ragazzi del nostro Liceo per vivere gli esercizi spirituali, un momento importante del percorso scolastico in cui si affrontano varie tematiche interessanti in un clima di allegria. Arrivati per l’ora di pranzo circondati dai boschi innevati, abbiamo salutato i nostri compagni di terza prima del loro ritorno a Novara. In questi tre giorni abbiamo sempre alternato momenti di gioco, di riflessione, di condivisione, di ascolto e di preghiera. Guidati da don Fabio e dai professori Morando e Penna abbiamo parlato del nostro futuro e delle nostre radici, cercando di immaginare come saremo tra dieci anni. Oltre a questo, è stato affrontato il tema dell’amore riguardo i giovani e abbiamo provato a definire fedeltà e tradimento condividendo le nostre opinioni. Ovviamente non sono mancate le lotte di palle di neve, i tornei di calcetto e le partite in palestra: tutte cose vissute con uno spirito salesiano in un clima di amicizia!

Il tempo in questi tre giorni è volato, tanta è stata l’intensità con cui li abbiamo vissuti. Maen quindi è come un pit-stop, un momento per caricarsi per ripartire più forte di prima e continuare quest’anno scolastico a tutto gas.

Ringraziamo chi ci ha accompagnato e tutti i volontari che hanno cucinato e lavorato per noi!

Salesiani Bra: Mostra dei 60 anni dei Salesiani a Bra alla Novella – Storie d’altri tempi

All’interno dei festeggiamenti dei 60 anni dei Salesiani di Bra, nei locali della Novella si trova la raccolta del materiale fotografico che ne racconta la storia, tra cui la foto che ritrae la mitica formazione dell’Auxilium Bra è stata portata presso la segreteria della Mostra da Paolo Fissore della classe V ITI 1970. Si riporta l’articolo gentilmente fornito alla nostra Redazione da parte di Franco Burdese.

MOSTRA 60 DI SALESIANI A BRA ALLA NOVELLA STORIE D’ALTRI TEMPI

Prosegue presso i locali della Novella in via Piumati 57 a Bra la raccolta di prezioso materiale fotografico e di testimonianze dei primi sessanta anni di Salesiani a Bra.

La foto che ritrae la mitica formazione dell’Auxilium Bra è stata portata presso la segreteria della Mostra da Paolo Fissore della classe V ITI 1970. Un cimelio che ritrae gli allievi dei Salesiani che negli anni 60/70 gareggiavano con le maglie di lana dell’Istituto Salesiano, anche d’estate, e si allenavano la sera prima della cena su due manti invidiabili: uno di asfalto ed uno di ghiaia. Pare che la formazione, del tutto estemporanea ed eterogenea fosse lo spauracchio nei campionati CSI e FIGC di mote squadre ben più blasonate.

L’invito a tutti gli ex allievi della scuola, PGS ( Polisportive Giovanili Salesiane ) oratorio od altro, è quello di fare avere presso la Mostra il maggior materiale fotografico e scritto possibile. Si sta preparando la pubblicazione “60 anni di Salesiani a Bra” che verrà presentata l’8 settembre 2020 in occasione dei festeggiamenti della Madonna dei Fiori.

E’ possibile consultare gli orari di apertura della Mostra sulla pagina facebook 60 Anni di Salesiani a Bra.

Franco Burdese

Salesiani Vercelli: Edizione speciale di catechismo sul tema missionario

Il 26 ottobre scorso, i bambini e i ragazzi del catechismo delle Opere Salesiane Don Bosco di Vercelli si sono riuniti per un incontro speciale per riflettere sul tema missionario, grazie ad alcune testimonianze di missione. Si riporta di seguito l’articolo pubblicato dal sito dell’opera.

Sabato 26 ottobre ha avuto luogo l’edizione speciale degli incontri di catechismo dedicata al tema missionario.

La mattinata è stata animata dalle testimonianze di Simone Andreassi che ha presentato la sua esperienza estiva in Romania e da don Alessandro Basso che ci ha invece parlato della sua esperienza missionaria in Nigeria.

I ragazzi, prima insieme e poi nei singoli gruppi, prendendo spunto dal vocabolario missionario proposto dall’Animazione Missionaria, sono stati invitati a riflettere su oggetti di uso quotidiano, ma che nell’esperienza vissuta in missione possono assumere significati diversi. Grazie a chi ha preparato l’incontro, alle catechiste e ai nostri ragazzi! Ora non ci resta che provare ogni giorno a essere santi, lì dove siamo!

CNOS-FAP Vercelli: visita a Chieri

Martedì 22 ottobre 2019 le classi seconde del Cnos-Fap di Vercelli si sono recate in visita a Chieri sui passi di Don Bosco. Si riporta l’articolo pubblicato sul sito dell’opera.

Martedì 22 ottobre 2019 le classi seconde in visita a Chieri

Chieri ebbe un ruolo importante nella formazione del giovane Giovanni Bosco: dieci anni di studio, di lavoro, di esperienze che formarono la sua straordinaria personalità. La creazione di un itinerario cittadino e di un centro visita (nei locali dell’ex seminario di San Filippo) dedicati alla sua figura vogliono essere un contributo alla memoria ma anche e soprattutto un modo per continuare a trasmettere il suo insegnamento più importante: l’attenzione ai bisogni degli altri.

Santi Salesiani

Scuola Don Bosco Cumiana: Open Day

Si comunica che, presso la Scuola Don Bosco di Cumiana, si terranno le giornate di Open Day 2019/2020 per dare la possibilità di visitare la struttura in compagnia dei professori e gli alunni dell’opera. Un’occasione per incontrare studenti, genitori, ex-allievi e insegnanti e ricevere tutte le informazioni necessarie per conoscere la scuola. La struttura rimarrà aperta nelle date indicate:

OTTOBRE

VENERDI’ 18 OTTOBRE – dalle ore 14.00 alle ore 18.00

SABATO 19 OTTOBRE – dalle ore 10.00 alle ore 16.00

NOVEMBRE

VENERDI’ 15 NOVEMBRE – dalle ore 14.00 alle ore 18.00

SABATO 16 NOVEMBRE – dalle ore 10.00 alle ore 16.00

DICEMBRE

VENERDI’ 6 DICEMBRE – dalle ore 14.00 alle ore 18.00

SABATO 7 DICEMBRE – dalle ore 10.00 alle ore 16.00

GENNAIO

VENERDI’ 17 GENNAIO – dalle ore 14.00 alle ore 18.00

SABATO 18 GENNAIO – dalle ore 10.00 alle ore 16.00

CNOS-FAP Rebaudengo: il Reba saluta don Bosco

Come da tradizione, i ragazzi del CNOS-FAP di Rebaudengo si sono recati in visita nel cuore della Salesianità, a Valdocco, per comprendere meglio l’insegnamento del Fondatore, don Bosco, anche per salutarsi al termine dell’anno scolastico.
Oggi, grazie a don Bosco, migliaia di giovani in tutta Italia frequentano e imparano un mestiere nei centri di formazione professionale salesiana, come quello del Rebaudengo.

Come era solito ripetere don Bosco

“tutti i ragazzi che entrano in una casa salesiana sono sotto la protezione del mantello di Maria Ausiliatrice”

Nella giornata dedicata, i ragazzi hanno poi fatto visita alla Basilica di Maria Ausiliatrice, a conclusione di una mattinata di incontri e di visite ai luoghi più significativi della vita del Santo.