Articoli

CFP Fossano: la Giornata della Memoria

I ragazzi del CFP di Fossano raccontano in un video la loro visita a Dachau per la Giornata della Memoria.

***

Ogni 27 gennaio è nostro dovere ricordare: la Giornata della Memoria serve appunto a questo, a non dimenticare l’orrore dei Campi di Concentramento, a non scordare quanto è stato fatto e a riflettere sulle azioni dell’umanità, nella speranza che questo serva ad indirizzare le scelte di ognuno verso il bene comune.

E le testimonianze sono importanti, ci aiutano a comprendere meglio: per questo i ragazzi di Seconda Elettro, che hanno avuto la fortuna di visitare il Memoriale del Campo di concentramento di Dachau, vicino a Monaco di Baviera, hanno voluto raccontare in un video la loro esperienza.

 

“La Storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso”.
F. De Gregori

Telecamere Rai di “Buongiorno Regione” al CFP di Fossano

La trasmissione Rai “Buongiorno Regione” ha deciso di mandare le sue telcamere a girare per i vari laboratori del CNOSFAP di Fossano, per mostrare i luoghi, le attività e gli alunni all’opera agli spettatori del mattino.

***

Le telecamere di Buongiorno Regione, la trasmissione RAI a diffusione regionale che va in onda ogni mattina dalle sette e mezzo alle otto su Rai 3, sono venute a trovarci.

La loro visita ci ha fatto piacere e ci ha anche un po’ sorpreso, dunque le abbiamo intervistate.

CNOS: Buongiorno ragazze, come state?

TelecameRai: Buongiorno CNOS Fossano, stiamo bene, siamo un po’ emozionate per essere qui.

CNOS: Come mai da queste parti?

TelecameRai: Niente, ci hanno detto che qui fate corsi di formazione e un sacco di telespettatori che ci seguono devono decidere in quale percorso di studi iscriversi; quindi sono interessati alle realtà formative che abbiano proposte accattivanti da offrire a chi risiede in Piemonte.

CNOS: Interessante. E cosa avete visto?

TelecameRai: Oh, un sacco di cose. Abbiamo gironzolato un po’ per i vostri laboratori e ci siamo registrate alcune informazioni che vorremmo girare ai nostri telespettatori; in particolare abbiamo respirato la sicurezza, la precisione, la passione e l’allegria un po’ ovunque. E poi il fatto che siete in sintonia con le necessità il territorio e preparate professionisti che corrispondano a quelle esigenze. Infine ci è piaciuto molto che i vostri allievi siano preparati praticamente a lavorare.

CNOS: grazie, in effetti facciamo molta attenzione al valore del lavoro. Ma, oltre ai laboratori, cosa avete registrato?

TelecameRai: a essere sinceri non ci aspettavamo così tanti allievi. Abbiamo messo sotto i nostri occhi anche il lavoro della segreteria e quello del SAL, un’autentica novità per noi. In pratica voi aiutate le vostre allieve e allievi a trovare lavoro. Cool! Inoltre siamo rimaste colpite da tutti i corsi che fate: per gli adulti, per l’apprendistato, per i disoccupati… è un sacco di roba!

CNOS: Sì, il lavoro non manca. Sono anche soddisfazioni.

TelecameRai: vero! Lo abbiamo messo a fuoco, ci è sembrato di vedere molta soddisfazione negli occhi delle persone che abbiamo inquadrato. Ci ha lasciato l’impressione di essere in presenza di un messaggio che arriva da un luogo non terrestre.

CNOS: in effetti, abbiamo anche quello. Una domanda: quando sarà possibile vedere il lavoro che avete registrato?

TelecameRai: il servizio è andato in onda, questa mattina, 24 gennaio alle 7 e mezzo del mattino su RAI 3.

Ma potete anche rivederlo online, in qualsiasi momento, cliccando qui. 

Per vedere la puntata completa di “Buongiorno Regione Piemonte” clicca qui

CFP Fossano: ancora opportunità per i ragazzi dei Salesiani di Fossano

I ragazzi del corso di Operatore alla riparazione veicoli a motore del CFP di Fossano hanno incontrato la prestigiosa officina Eurocar 2000 con finalità di collaborazione e possibilità di effettuare lo stage curriculare del terzo anno presso l’azienda. Di seguito la notizia a cura del sito del CFP.

***

Venerdì 16 dicembreEurocar 2000”, prestigiosa officina sita in Busca e specializzata nella riparazione e manutenzione di veicoli industriali, ha incontrato gli studenti del corso di Operatore alla riparazione veicoli a motore.

L’incontro ha avuto come finalità principale quella di avviare una collaborazione e soprattutto offrire agli allievi la possibilità di svolgere lo stage curriculare, previsto per il terzo anno, all’interno dell’azienda stessa.

Parlando di crescita  professionale, in un clima di fiducia reciproca con i futuri meccanici, di nuove tendenze e di tecnologie all’avanguardia applicate ai nuovi mezzi di trasporto (a partire dal mezzo elettrico passando a quello a metano), la mattinata di formazione si è conclusa con un “arrivederci” da parte di “Eurocar 2000” pronta ad accogliere per lo stage chi, fra i ragazzi, vorrà sperimentare ed apprendere sul campo nuove competenze e abilità.

CFP Fossano: Santa Claus is coming to town!

L’azienda fossanese BIESSE forniture elettriche ha donato per Natale ai ragazzi del CFP di Fossano una divisa da utilizzare nelle ore di laboratorio e di stage. Di seguito il ringraziamento a cura del sito del CFP.

***

Babbo Natale è arrivato al CNOS di Fossano con un meraviglioso regalo per gli allievi e i formatori del settore Elettrico: una divisa da utilizzare nelle ore di laboratorio e di stage.

Per questo e per il costante supporto dato negli anni ringraziamo l’Azienda fossanese BIESSE forniture elettriche. I ragazzi possono così indossare la loro divisa utile a caratterizzarli e a confermare un’identità professionale che stanno costruendo con passione e impegno e in cui si possono riconoscere nel tempo.

Con partner come questa importante azienda, i nostri allievi hanno la possibilità di sperimentare concretamente una collaborazione tra scuola ed impresa che li accompagna e sostiene nel loro percorso formativo.

 Grazie Biesse!

Merry Christmas to you!

CFP Fossano: con l’azzardo non si gioca – progetto “Punta su di te 2.0”

Le classi terze del CFP di Fossano hanno partecipato, martedì 6 dicembre, al progetto “Punta su di te 2.0“, promosso da Consorzio CIS e SerD ASL CN1, finalizzato al contrasto del gioco d’azzardo. Di seguito la notizia apparsa sul sito del CFP.

***

Martedì 6 dicembre le classi terze dei settori acconciatura, automotive, elettro e termoidraulica hanno preso parte al progetto denominato “Punta su di te 2.0”, promosso da Consorzio CIS e SerD ASL CN1, finalizzato al contrasto del gioco d’azzardo e alla diminuzione del numero di persone esposte al rischio di sviluppare comportamenti problematici e patologici.

La scelta di indirizzare questo intervento ad alcuni nostri corsi nasce dalla percezione che la fascia giovane della popolazione sia esposta, al pari di quella adulta, ad un’offerta sempre più vasta e variegata di gioco d’azzardo: web, televisione, videogiochi a pagamento, riviste presentano allettanti inviti a giocare inducendo a credere che giocare d’azzardo sia divertente, eccitante ed un buon modo per fare soldi facilmente.

La crescente diffusione di Internet e dei nuovi media ha poi un ruolo importante nel determinare la crescita del fenomeno: il web garantisce un’accessibilità globale e semplice che comporta un’ampia esposizione ai giochi on-line, incrementata del 13% durante l’emergenza pandemica.

L’adolescenza, inoltre, rappresenta un periodo dello sviluppo evolutivo in cui appare un aumento della presenza del risk taking behaviour, ovvero una particolare attrazione per le attività e comportamenti rischiosi, con lo scopo di vivere sensazioni forti, nuove e coinvolgenti, che spesso si accompagna alle prime esposizione al consumo di alcol, sostanze stupefacenti, fumo e, appunto, al gioco d’azzardo. Giocare d’azzardo può diventare il modo per mettersi alla prova e sfidare le regole del mondo degli adulti.

Ecco dunque la necessità percepita dal nostro centro di proporre ai nostri ragazzi più grandi questa attività: con uno stile dinamico e coinvolgente, l’operatrice presente ha sopperito alla mancanza di informazioni corrette riguardo i rischi e le conseguenze del gioco d’azzardo. Particolare interesse è stato rivolto alle credenze erronee sul gioco d’azzardo, che sembrano avere un ruolo centrale come fattore di rischio.

Un ringraziamento ai docenti coinvolti e ai nostri partner territoriali, in particolare al SerD (Servizio per le Dipendenze) dell’ASL CN1, con cui siamo contenti di collaborare su più versanti, per il bene dei nostri ragazzi oggi, ma con uno sguardo proiettato al domani.

CFP Fossano: la terza Estetica in visita all’Accademia Europea delle Essenze

La classe terza di Estetica del CFP di Fossano è stata in visita al Muses, l’Accademia Europea delle Essenze. Di seguito l’articolo a cura del sito del CFP.

***

Il Muses, o Accademia Europea delle Essenze, è un luogo dedicato all’olfatto. In pratica è un piccolo e curioso museo sui profumi che si trova a Savigliano, nei locali di Palazzo Taffini.

Perché le estetiste del 3° anno sono andate a visitarlo? Semplice. Estetica è una parola derivante dal greco antico e significa “sensibile, capace di sentire”. Ecco allora che una persona “estetista” dovrebbe essere “capace di sentire” cioè di occuparsi di sensazioni.

Le sensazioni olfattive sono percezioni che il nostro corpo prova in presenza di determinati odori e un’estetista deve essere capace di utilizzare anche gli odori insieme agli altri prodotti e strumenti per generare il benessere nelle persone che si rivolgono a lei: i profumi, come ogni altra espressione sensoriale, hanno caratteristiche diverse che agiscono sulle nostre preferenze personali. Si può certamente dire che la scelta di un profumo parla di noi, dei nostri gusti, delle nostre specificità. Infatti così come i colori (il senso della vista) o come i sapori (il senso del gusto), anche i profumi possono influenzare il nostro umore e determinare in noi alcune emozioni: gioia, disgusto, tranquillità, repulsione…

La visita al Muses aveva l’obiettivo di conoscere alcune tra le piante che sono alla base delle essenze più comunemente utilizzate nella fabbricazione dei profumi, di comprendere l’importanza dell’olfatto e dei profumi nel benessere generale di una persona, ma anche di scoprire l’origine dei profumi e le famiglie cui appartengono.

«Conoscere la storia degli oli essenziali mi ha incuriosito»

ha scritto Emily.

I profumi, ad esempio, hanno note di testa, cioè sentori più immediati ma poco duraturi, note di cuore (le essenze che caratterizzano un profumo) e note di fondo, più persistenti e durature

«…e mi è piaciuto creare tutte insieme un profumo che rispecchi i nostri gusti ma soprattutto noi stesse» (Melissa).

È stato come se si fosse alzato un velo; tutti sanno cosa è un profumo poi la differenza tra un’acqua di Colonia, un’eau de parfum e un’eau de toilette. Le ragazze sono state impegnate in un laboratorio pratico in cui, sotto la guida di un esperto, hanno lavorato alla creazione di un proprio profumo che è rimasto loro come ricordo dell’esperienza.

«Mi è sembrato come trovarmi al di fuori di tutto e aprire per una volta gli occhi e capire la bellezza della natura che ci circonda» (Sabrina).

Sì, perché i profumi sono classificabili in famiglie: ci sono quelli orientali, quelli di lavanda, gli agrumati, i floreali. Sono un mondo di cui non sappiamo nulla ma che è indissolubile dalla nostra vita. Perché, come ha scritto Esterina,

«Entrando nel mondo dei profumi naturali sono entrata in una magia che non sentirò mai più da nessuna parte».

 

CFP Fossano: visita tecnica EIMA International

I ragazzi del CFP di Fossano hanno effettuato una visita tecnica alla fiera EIMA International. Di seguito la notizia apparsa sul sito del CFP.

***

EIMA International è una fiera con cadenza biennale di fama internazionale che ad ogni edizione conta sempre un vastissimo numero di visitatori ed espositori. La prima edizione risale addirittura al 12 novembre 1969 e da allora sino ad oggi ha sempre avuto un grandissimo successo. Alla manifestazione 2022 erano presenti più di 1.500 aziende espositrici delle quali 480 estere, provenienti da 40 Paesi.

Durante la mattinata i ragazzi, accompagnati dai professori e da alcuni genitori, hanno visitato gli stand di varie aziende con le quali si collabora e scattato alcune foto con i loro titolari/rappresentanti in segno di ringraziamento e riconoscimento per la loro disponibilità, cortesia e professionalità.

Nel pomeriggio i ragazzi hanno potuto girare la fiera in libertà fino alle 18.30 ovvero l’orario di chiusura generale. Secondo la testimonianza dei ragazzi è stata un’esperienza fantastica poichè hanno avuto la possibilità di vedere da vicino i grandi passi che l’industria meccanica ha compiuto e sta compiendo nel campo dell’agricoltura.

Gli allievi della meccanica agricola sono tutti concordi nel ringraziare la scuola ed i professori per l’ottima organizzazione.

CFP Fossano: solida collaborazione tra IIS e CNOS-FAP

Mercoledì 9 novembre il CNOS-FAP di Fossano ha consegnato i diplomi “International Welder” agli studenti che hanno concluso un percorso di formazione promosso dall’IIS – Istituto Italiano della Saldatura. Di seguito la notizia apparsa sul sito del CFP di Fossano.

***

Mercoledì 9 novembre si è svolta presso il CNOS-FAP di Fossano una serata importante; sono stati consegnati i diplomi “International Welder” ai ragazzi che hanno concluso, a luglio scorso, in accordo con il centro, un percorso di formazione promossa dall’IIS – Istituto Italiano della Saldatura.

I pionieri nell’a.f. 21-22 sono stati 10 ragazzi del 4° anno del corso “Tecnico delle energie rinnovabili.”

Anche quest’anno si è voluto rinnovare l’accordo tra le parti proponendo un nuovo corso presentato in modo ufficiale durante la serata.  Quest’importante opportunità è stata riservata a soli 16 allievi del CNOS-FAP di Fossano scelti dopo un colloquio di selezione ed orientamento.  All’evento conclusivo hanno partecipato, oltre agli allievi diplomati ed i formatori coinvolti anche diversi imprenditori locali interessati alla presentazione e Confartigianato.

CFP Fossano: Salday 2022

Venerdì 4 e lunedì 7 novembre al Cnos Fap di Fossano si sono svolte le giornate del SALDAY, un’iniziativa che ha lo scopo di mettere in diretto contatto le aziende con gli allievi dei corsi uscenti.

Di seguito la notizia sul sito del CFP:

Venerdì 4 e lunedì 7 novembre sono state le giornate dedicate al SALDAY!

L’iniziativa organizzata dallo sportello Servizi al Lavoro del CFP di Fossano con lo scopo di mettere in diretto contatto le aziende e gli allievi dei corsi uscenti.

Anche a questa edizione sono state invitate numerose aziende, sia storiche realtà che collaborano con il CFP da diversi anni che imprese da poco entrate in contatto con la realtà della formazione professionale.

Tutte le classi terze dopo un primo momento introduttivo, curato dai nostri operatori dei Servizi Al Lavoro, hanno avuto modo di incontrare alcune aziende del loro settore che hanno raccontato la loro storia, la mission, le attività e i servizi offerti.

Un momento formativo molto importante per i nostri studenti che hanno avuto modo di fare domande e conoscere più da vicino il mondo del lavoro. A seguire, durante la mattinata, tutti i ragazzi si sono messi alla prova con il colloquio di lavoro, un’occasione per prepararsi al meglio a questo appuntamento.

Un altro esempio di importante collaborazione per il CNOS-FAP di Fossano e le aziende del territorio.

CFP Fossano: Formazione con la WD40

Si è rinnovata anche quest’anno la collaborazione tra il Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP di Fossano e la ditta Bolognese WD40. Gli allievi del settore Automotive e Industriale hanno affrontato una mattinata di formazione nell’ambito professionale dei meccanici tradizionali e automotive.

***

Per il secondo anno consecutivo, si è rinnovata la collaborazione tra il Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP di Fossano e la ditta Bolognese WD40.

Venerdì 28 ottobre gli allievi del settore Automotive e Industriale si sono tuffati in una mattinata di formazione tenuta dal tecnico Alessandro Venerato, ospite del nostro centro direttamente dalla sede Italiana di WD40 sita a Bologna. La formazione si è concentrata sull’utilizzo dei loro prodotti sgrassanti e sbloccanti utilizzati nell’ambito professionale dei meccanici tradizionali e automotive, a partire dalla loro composizione chimica fino al loro effettivo utilizzo.

L’innovativa ditta ha omaggiato anche quest’anno il CNOS-FAP della gamma di prodotti in bomboletta e non solo.

Ancora una volta i laboratori del CNOS-FAP hanno il privilegio di poter arricchire la loro formazione attraverso l’utilizzo di materiali e prodotti di eccellenza, volti a sviluppare la competenza e la crescita dei nostri futuri professionisti.

Nell’incontro di venerdì si è voluto anche ricordare la bella iniziativa che l’azienda WD40 Italia ha rivolto, qualche mese fa, ai centri CNOS-FAP.

L’iniziativa, con l’aiuto dei nostri allievi, consisteva nel presentare i prodotti WD40 attraverso la realizzazione di alcune immagini fotografiche. Ecco allora che alcuni studenti del nostro Centro si sono prestati, da sembrare dei veri modelli, facendosi immortalare in alcune pose alquanto simpatiche e divertenti.