Articoli

“IL DESERTO E LA FEDE” – una serata con Epicoco e Buonaiuto al Duomo di Torino

Giovedì 7 aprile, a partire dalle ore 17.45 presso il Duomo di Torino, si terrà una serata dedicata ai giovani sulla figura di Charles de Foucauld, dal titolo «Il deserto e la fede». Si tratta di un prologo in vista del prossimo Salone internazionale del Libro di Torino in cui Uelci e Diocesi di Torino proporranno una serie di incontri. Ospiti della serata, don Luigi Maria Epicoco e Armando Buonaiuto.

Di seguito la notizia pubblicata sul sito della Pastorale Giovanile di Torino a cura di Federica BELLO.

***

IL DESERTO E LA FEDE
7 aprile 17.45 Duomo

don Luigi Maria Epicoco e Armando Buonaiuto

«Il deserto e la fede» due parole chiave per stimolare la riflessione su Charles de Foucauld.
Deserto e fede saranno infatti l’anima di una serata rivolta a giovani e non solo che Uelci (Unione editori e librai cattolici italiani) con la Pastorale Giovanile propone il 7 aprile alle 17.45 in duomo. Si tratta di un prologo in vista del prossimo Salone internazionale del Libro di Torino in cui Uelci e Diocesi di Torino proporranno una serie di incontri.

«Il tema dell’edizione di quest’anno del Salone del Libro», spiega il direttore della Pastorale giovanile don Luca Ramello, «è particolarmente intrigante. ‘Cuori selvaggi’ esprime efficacemente la tensione di questi tempi: tra problemi e incertezze si riconosce l’indomita ricerca di cuori inquieti e assetati. Tra questi, i cuori dei giovani, per età e per temperamento, sono chiamati ad essere in prima linea nell’‘esplorazione’ del nuovo che avanza. La testimonianza di fede del Beato Charles de Foucauld è una potente e straordinaria provocazione per tutti i ‘cuori selvaggi’, soprattutto per i giovani. Per queste ragioni il progetto tra la Pastorale Giovanile e della Cultura e la Uelci guarda al mondo degli oratori: all’origine delle tradizioni degli oratori (romana, lombarda, piemontese) c’è il «libro», come cultura, come formazione, come strumento. Una sfida avvincente anche per gli oratori di oggi!». Ed ecco che la sfida del dialogo con i giovani, della loro ricerca di senso ha, due significativi protagonisti nella serata in duomo dedicata al «Fratello Universale»: don Luigi Maria Epicoco e Armando Buonaiuto.

Nato a Mesagne, in Puglia, il 21 ottobre 1980 don Luigi Maria Epicoco è stato ordinato sacerdote a L’Aquila nel 2005. Insegna filosofia alla Pontificia Università Lateranense ed è direttore della residenza universitaria San Carlo Borromeo a L’Aquila. Il 16 giugno 2021 Papa Francesco lo ha nominato Assistente ecclesiastico del Dicastero per la Comunicazione ed Editorialista de L’Osservatore Romano.

Armando Buonaiuto è nato a Torino nel 1974. Curatore del festival Torino Spiritualità, collabora con la Fondazione Circolo dei lettori. Ha lavorato presso il Segretariato Sociale della Rai, occupandosi di tematiche no profit e insegnando comunicazione sociale nell’ambito di progetti di formazione giornalistica nei Balcani e in Africa. È stato tra i conduttori per Rai Radio3 della trasmissione di cultura religiosa Uomini e profeti.
Il dialogo, moderato da don Ramello, aprirà dunque uno squarcio sulle provocazioni che la spiritualità di Charles de Foucauld lancia al mondo giovanile, e proietta al tempo del Salone del libro e al confronto con il mondo della cultura al quale i giovani sono chiamati.

La serata sarà trasmessa in streaming sui canali social @upgtorino.

Federica BELLO

#5 E se la Fede avesse Ragione? Il Purgatorio

Giovedì 17 marzo 2022, presso a Basilica Maria Ausiliatrice di Torino Valdocco, si è svolto il quinto appuntamento del percorso “E se la fede avesse Ragione?” che aveva come tema “Il Purgatorio come fuoco che purifica“.

Centro dell’incontro è stato la catechesi a cura di don Luca Ramello, delegato per la Pastorale Giovanile Diocesana di Torino. Ecco i principali punti trattati:

  • Il Purgatorio è già vera situazione di salvezza;
  • Nulla di impuro entrerà in essa: il Purgatorio come esigenze d’amore;
  • Correggere l’immaginario sbagliato circa le pene del purgatorio: sono di amore e non di castigo;
  • Come una toeletta nuziale della sposa (Oriente);
  • La necessità di anticipare ora la conversione e la purificazione;
  • Il nostro rapporto con i defunti: il significato cristiano del suffragio.

Per saperne di più:

Rivivi qui la diretta del 17 marzo.

Prossimo appuntamento: giovedì 28 aprile 2022 “Il Paradiso”.

L’ultimo incontro di “E se la fede avesse ragione” 2020/2021: GOLA E AVARIZIA

Nella serata di giovedì 15 aprile alle ore 21.00, si è tenuto l’ultimo incontro di “E se la fede avesse ragione?” per quest’anno, sul tema della GOLA E AVARIZIA. L’incontro è stato guidato da don Luca Ramello, Direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Torino.

Di seguito il video dell’incontro:

Il quarto incontro di “E se la fede avesse ragione” 2020/2021: INVIDIA

Nella serata di ieri, giovedì 11 febbraio alle ore 21.00, è ripreso online il cammino “E se la fede avesse ragione?” con il 4° incontro incentrato sul tema dell’INVIDIA, uno dei sette vizi capitali su cui quest’anno si vuole concentrare l’attenzione: “I Vizi Capitali: la bellezza della virtù e la bruttezza del peccato”. L’incontro è stato guidato da don Luca Ramello, Direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Torino.

Prossimo appuntamento: giovedì 11 marzo 2021 sul tema dell’Ira, condotto da don Andrea Bozzolo.

E se la fede avesse ragione? – Appuntamento online

Si comunica che il secondo appuntamento del percorso “E se la fede avesse ragione?” di giovedì 12 novembre, ore 21.00, sarà trasmesso online presso i canali della Diocesi di Torino e della Pastorale Giovanile. Il tema sarà l’accidia; la catechesi sarà a cura di don Luca Ramello.

Segui l’appuntamento da qui:

 

Il primo incontro di “E se la fede avesse ragione” 2020/2021: LA SUPERBIA

Nella serata di ieri, giovedì 15 ottobre, è ripreso il cammino “E se la fede avesse ragione?” per l’anno 2020-2021, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice: sei incontri rivolti ai giovani per un percorso autentico di fede, organizzati in collaborazione con la Pastorale Giovanile Diocesana. In particolare, in questa nuova edizione, gli incontri sono incentrati sul tema “I Vizi Capitali: la bellezza della virtù e la bruttezza del peccato”. Per il primo incontro, la parola è andata a don Andrea Bozzolo, docente salesiano di Teologia Dogmatica.

Anche per i prossimi incontri, l’appuntamento sarà sempre presso la Basilica dalle ore 21.00 alle 22.30.

Prossimo appuntamento: giovedì 12 novembre 2020 sul tema dell’Accidia, condotto da don Luca Ramello.

«TUTTO CONCORRE AL BENE»: programma di incontri on line per le realtà parrocchiali di Piemonte e Valle d’Aosta

Si riporta di seguito l’articolo a cura di don Luca Ramello dedicato al progetto formativo “Tutto concorre al bene” proposto dalla Diocesi di Torino per la Pastorale giovanile del Piemonte e della Valle d’Aosta. A seguire, le informazioni utili e la locandina con il programma.

Il primo incontro formativo online previsto per domani, venerdì 12 giugno 2020, alle ore 21.00, dal tema “questo tempo non sapete valutarlo? (Lc 12,56)” sarà disponibile sulla Pagina Facebook MGS Piemonte, Valle d’Aosta e Lituania.

Il laborioso e complesso cammino di ripartenza degli Oratori dopo il lungo lockdown per la pandemia da Covid-19, sta giungendo finalmente alle sue battute finali.

Ciò non significa che tutti gli Oratori diocesani e regionali potranno riaprire nell’immediato: alcuni inizieranno le attività estive a partire già dalla prossima settimana, altri dal 22 giugno o nel mese di luglio, molti altri invece riapriranno a settembre. Come si era già precisato nei passati interventi su «La Voce e il Tempo», sono tre i criteri pastorali di fondo per le attività degli Oratori dei prossimi mesi: la modularità circa le attività proposte, la gradualità della riapertura in ragione della preparazione e la differenziazione in relazione alle forze educative disponibili.

Tuttavia – ed è il senso di questa nuova comunicazione – il progetto formativo nato dall’intenso lavoro di queste settimane e dagli incontri con tutto il clero – l’ultimo proprio mercoledì u.s. – non riguarda solo chi farà attività estive ma sarà un’occasione preziosa per tutti gli Oratori che, in questi mesi o in autunno, vorranno riprendere le loro attività pastorali.

È un appello sincero ai parroci, ai preti giovani (ai quali si esprime sincera gratitudine per la pronta collaborazione e la partecipe condivisione) e a tutti i responsabili di Oratorio: il progetto formativo «TUTTO CONCORRE AL BENE» (Rm 8,28), offerto a tutta la nostra Regione Ecclesiastica, Piemonte e Valle D’Aosta, è un’occasione preziosa da non perdere, per poter rimettere in moto i cuori, le menti e le volontà delle nostre comunità educanti.

>>> Leggi tutto l’articolo

PROGETTO FORMATIVO ORATORI ESTIVI 2020

Facendo tesoro del lavoro di queste settimane, degli incontri con tutto il clero e in relazione alla nuova documentazione, è stato preparato un progetto formativo, offerto a tutta la nostra Regione Ecclesiastica, Piemonte e Valle D’Aosta.

È una proposta: molti Oratori stanno già facendo la loro formazione, per cui i moduli qui presentati sono un’opportunità, anche a integrazione dei singoli percorsi.

In allegato la descrizione del progetto e la locandina con il programma dettagliato.

VADEMECUM ORATORI ESTIVI 2020

A partire dai moduli formativi e con il lavoro delle Commissioni, si preparerà un vademecum per la riapertura degli Oratori. Resta ovviamente necessario risolvere un’ampia serie di dubbi e incertezze, per le quali il Tavolo Oratori è continuamente operativo, in stretto contatto con le Istituzioni, tra cui l’avvio dei campi estivi e le attività AGESCI. Su questi aspetti confidiamo di poter avere indicazioni chiare nel più breve tempo possibile.

CONSULENZA E ACCOMPAGNAMENTO

L’Ufficio di Pastorale Giovanile e la NOI TORINO restano a disposizione per chiarimenti, sostegno e accompagnamento dell’avvio delle attività estive, sia dal punto di vista educativo quanto normativo.

Per ulteriori info:

Il primo incontro di “E se la fede avesse ragione” 2019/2020

Giovedì 10 ottobre scorso è ripreso il cammino “E se la fede avesse ragione?” per l’anno 2019-2020, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice: sei incontri rivolti ai giovani per un percorso autentico di fede, organizzati in collaborazione con la Pastorale Giovanile Diocesana. In particolare, in questa nuova edizione, gli incontri sono incentrati sul tema “l’Eucarestia al centro della vita”. Per il primo incontro, la parola è andata a don Luca Ramello, Direttore presso Ufficio per la Pastorale dei Giovani e dei Ragazzi – Arcidiocesi di Torino.

Anche per i prossimi incontri, l’appuntamento sarà sempre presso la Basilica dalle ore 20.30 alle 22.30, con possibilità, per chi lo desidera, di una cena condivisa alle ore 19.45.

Per non perdere tutti gli incontri aggiungili sul tuo calendario Google:

#ESELAFEDE in diretta dalla Basilica di Maria Ausiliatrice in Torino.Stefano Mondin Ufficio per la Pastorale dei Giovani e dei Ragazzi – Arcidiocesi di Torino Diocesi di Torino #sdb #salesiani

Publiée par Luca Ramello sur Jeudi 10 octobre 2019

Per maggiori informazioni:

ORAtorio per il FUTURO – Valdocco 3 maggio 2019

Oggi, venerdì 3 maggio 2019, presso la sala Sangalli di Valdocco, si è svolto il primo Convegno degli Oratori, dal titolo “ORAtorio per il FUTURO”

E se la fede avesse ragione? – Terzo appuntamento

Si è svolto nella serata di giovedi 13 dicembre 2018, il terzo incontro del percorso proposto dalla Pastorale Giovanile Salesiana: “E se la fede avesse Ragione?”.

L’incontro è stato predicato da Don Luca Ramello che ha trattato uno dei tornanti fondamentali e decisivi non solo per la comprensione dell’esistenza umana e del suo rapporto con Dio, ma per la rivelazione stessa del volto di Dio: il peccato originale.

13 Dicembre 2018VENUTI AL MONDO PER SBAGLIARE?#SenzaInfamiaOSenzaLodeL’esistenza come cammino: la grandezza della libertà.#eselafede Eselafede Stefano Mondin #sdb #donbosco #giovani Diocesi di Torino Ufficio per la Pastorale dei Giovani e dei Ragazzi – Arcidiocesi di Torino OFTAL (Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes) Oftal Torino Sinodo2018 #sinodo2018 #papafrancesco

Publiée par Luca Ramello sur Jeudi 13 décembre 2018