Articoli

Animazione Missionaria: concerto benefico per la Romania

Il gruppo missionario del percorso Nel Cuore del Mondo, in partenza quest’estate per la Romania, organizza un concerto benefico con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno della comunità salesiana che accoglierà loro a Ciresoaia.

L’evento, ad offerta libera, si terrà il 27 maggio 2022 alle 20.45, presso la Chiesa San Maurizio, in Via Arduino 105 (Ivrea).

I canti e le letture saranno a cura dei ragazzi del gruppo missionario ed ispirati alla Vergine Maria, invocata dai giovani per aiutarli ad aprire il cuore verso tutti coloro che incontreranno.

Saluzzo: raccolta fondi solidale degli Ex allievi salesiani per le iniziative all’oratorio Don Bosco – La Stampa

L’oratorio Don Bosco di Saluzzo ha avviato «Adotta un ragazzo per l’estate»: una raccolta fondi solidale degli Ex allievi salesiani per le famiglie bisognose per pagare la quota settimanale dell’Estate ragazzi, l’iniziativa dell’oratorio dedicata ai giovani e giovanissimi durante le vacanze estive. Di seguito la notizia riportata su La Stampa a cura di Devis Rosso.

***

Niente Estate ragazzi? “Aiutate le famiglie a pagare quella retta”

SALUZZO – L’iniziativa è stata chiamata «Adotta un ragazzo per l’estate» e si propone di incentivare la partecipazione all’Estate ragazzi dell’oratorio Don Bosco. Quello dell’Odb è un appuntamento immancabile per centinaia di bambini e adolescenti. Terminata la scuola, gli spazi dell’oratorio di via Donaudi a Saluzzo diventano il fulcro delle vacanze per giovani e giovanissimi. Ma da un paio d’anni, con la crisi innescata dalla pandemia, anche l’iscrizione alle settimane estive è diventata un piccolo lusso per diverse famiglie saluzzesi.
«Non è un momento facile – racconta Mike Bianco, presidente dell’Unione Ex allievi salesiani e Amici di Don Bosco -, soprattutto per le famiglie monoreddito, con più figli. Ma non è giusto che a soffrirne siano i bambini e i ragazzi. Ecco perché vogliamo dare loro una mano».
L’idea è nata nel 2021 quando gli Ex allievi, associazione che ogni anno riunisce negli spazi dell’oratorio tutti coloro che in passato avevano frequentato le scuole salesiane, hanno avviato una raccolta fondi per aiutare alcune famiglie che non riuscivano a pagare la quota settimanale dell’Estate ragazzi.
«L’anno scorso – continua Bianco – l’Odb ha organizzato una versione ridotta dell’Estate ragazzi, ma quest’anno torneranno le giornate intere, le gite, i campi scuola, le uscite sul territorio. Insomma, una versione più strutturata e, di conseguenza, più costosa. Anche se, va detto, l’oratorio mantiene i prezzi sempre calmierati, con quote di appena 50 euro a settimana. Si tratta però di cifre che, se moltiplicate per quattro settimane, diventano davvero difficili da sostenere per famiglie con più figli».
Dopo l’iniziativa avviata in forma sperimentale l’altra estate, quando comunque erano state decine le famiglie aiutate, gli Ex allievi hanno così deciso di rilanciare l’idea e già nei primi giorni di appello, promosso attraverso i canali social e quelli di comunicazione dell’oratorio, sono stati molti i saluzzesi e le aziende del territorio che hanno deciso di sostenere l’iniziativa.
«C’è chi adotta una albero, un luogo, un progetto – dice Bianco -, noi abbiamo deciso di promuovere l’adozione di un ragazzo per l’estate. Nessuno dice di no e diverse parrocchie, della Diocesi e non solo, mi hanno già contattato per complimentarsi per questo progetto, dicendo che presto lo proporranno anche loro».
L’individuazione delle famiglie bisognose che beneficeranno dei contributi raccolti sarà effettuata dalle suore salesiane e dai referenti dell’oratorio Don Bosco.
Per informazioni sull’iniziativa è possibile contattare Mike Bianco telefonando al 348/2284667.
-Devis ROSSO

Istituto Agnelli: prosegue la campagna “C’entro Anch’io”

Continua la campagna di raccolta fondi “C’entro Anch’io” dell’Istituto Agnelli che ha già raccolto 17.000€. La campagna è realizzata nell’ambito del Progetto Donoscuola di Fondazione CRT e ha l’obiettivo di promuovere un percorso di formazione e affiancamento delle scuole piemontesi e valdostane sulla raccolta fondi, la cultura della donazione e della solidarietà. Di seguito la notizia riportata dal sito dell’Istituto Agnelli.

***

Continua la campagna di raccolta fondi “C’entro Anch’io” dell’Istituto Agnelli!

Ad oggi abbiamo già raccolto 17.000€, ma abbiamo ancora bisogno del vostro aiuto per raggiungere l’obiettivo: grazie al vostro contributo, potremo rinnovare il Salone delle feste creando uno spazio per corsi, laboratori ed eventi.

La campagna è realizzata nell’ambito del Progetto Donoscuola di Fondazione CRT, con l’obiettivo di promuovere un percorso di formazione e affiancamento delle scuole piemontesi e valdostane sulla raccolta fondi, la cultura della donazione e della solidarietà.

CFP Torino Rebaudengo: Progetto di rigenerazione sociale “Siamo Api di Falchera”

E’ iniziata il 17 marzo e proseguirà fino al 2 maggio la raccolta fondi per avviare il progetto “Siamo Api di Falchera“,  ideato da un ex allievo del CFP di Torino Rebaudengo e supportato e sviluppato con Falchera Labb e il Comitato per lo sviluppo della Falchera. L’obiettivo del progetto è di insegnare apicoltura a 10 persone svantaggiate in uno dei quartieri più difficili della periferia torinese, la Falchera. L’idea è quella di costruire nuove comunità insegnando l’apicoltura e una maggiore coscienza verso l’ambiente. Il percorso inizierà con la ricerca di 10 persone tra le cittadine e cittadini che più hanno bisogno di queste possibilità.

Scopri di più sul progetto.

 

“Coltiviamo il talento dei nostri studenti”: l’Istituto Agnelli di Torino lancia una raccolta fondi

L’Istituto Internazionale Edoardo Agnelli lancia una raccolta fondi per nuovo spazio dedicato ai percorsi musicali, sala prove e concerti. L’obiettivo è quello di raccogliere 40.000 euro entro la fine di giugno per risistemare il Salone delle feste. La somma raccolta servirà per acquistare tavoli, sedie e installare un nuovo impianto di riscaldamento, meno rumoroso di quello attuale. Di seguito il Comunicato Stampa inerente all’iniziativa e il rimando al progetto.

***

“Coltiviamo il talento dei nostri studenti”: l’Istituto Agnelli di Torino lancia una raccolta fondi

La scuola salesiana di Mirafiori sogna un nuovo spazio per percorsi musicali, sala prove e concerti

L’Istituto Internazionale Edoardo Agnelli, storica scuola salesiana nel quartiere Mirafiori di Torino, è stato selezionato dalla Fondazione CRT tra le 12 scuole partecipanti al progetto Donoscuola. L’iniziativa mette a disposizione dell’Istituto un percorso di formazione ed un accompagnamento realizzato da professionisti del fundraising per imparare a fare raccolta fondi. 

Come sottolinea Giovanni Quaglia, Presidente della Fondazione CRT “Le scuole rappresentano il luogo di formazione culturale e valoriale delle nuove generazioni e quindi il futuro dei nostri territori. Per questo la Fondazione CRT insieme a CPD Consulta per le Persone in Difficoltà amplia il progetto Donoscuola estendendolo all’intero territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta, con l’obiettivo di incrementare la sostenibilità economica degli istituti e accrescere la loro autonomia nell’identificare bisogni e obiettivi da raggiungere.” 

“Riportare la scuola al centro della comunità – sottolinea Massimo Lapucci, Segretario Generale di Fondazione CRT – è fondamentale dopo due anni difficili di pandemia e Donoscuola mira a fare proprio questo: fornendo alle scuole nuovi strumenti strategici di progettazione tramite il fundraising, il progetto Donoscuola permette di creare sinergie con gli attori del territorio, valorizzare il capitale umano di personale e studenti e incrementare la sostenibilità economica degli istituti”. 

L’Istituto Agnelli, in collaborazione con i docenti di musica dell’Impresa Sociale Mozart, ha come obiettivo quello di raccogliere 40.000 euro entro la fine di giugno per risistemare il Salone delle feste. La somma raccolta servirà per acquistare tavoli, sedie e installare un nuovo impianto di riscaldamento, meno rumoroso di quello attuale. 

Questo spazio, così riallestito, potrà essere utilizzato durante tutto l’anno dagli studenti per eventi come la festa annuale dei diplomati, le assemblee, i corsi di musica e le prove dell’orchestra giovanile. 

Il Direttora dell’opera salesiana, Don Claudio Belfiore, commenta: “Grazie al progetto Donoscuola, un gruppo di genitori ed insegnanti si sta formando per raggiungere questo traguardo che speriamo di raggiungere insieme a tante persone che ci crederanno come noi. Il nuovo Salone delle Feste potrà donare ai ragazzi dell’Istituto Agnelli uno spazio di aggregazione in cui attraverso laboratori e corsi potranno coltivare i loro talenti musicali e non solo. Un luogo ancora più importante dopo il ritorno a scuola dei ragazzi che negli ultimi due anni hanno sofferto per le chiusure e il distanziamento. Ora i nostri studenti

hanno voglia di tornare a vivere insieme momenti significativi della loro vita personale e scolastica, determinanti per la loro formazione e il loro futuro”. 

Per privati e aziende che vogliano costruire insieme all’Agnelli questo nuovo spazio per i talenti degli studenti, è possibile farlo in diversi modi. Per saperne di più: https://agnelli.it/centro-anchio/ 

IL PROGETTO DONOSCUOLA DELLA FONDAZIONE CRT 

Donoscuola è il progetto di Fondazione CRT, realizzato in collaborazione con CPD Consulta per le Persone in Difficoltà, che offre un percorso di formazione e affiancamento delle scuole di Piemonte e Valle d’Aosta di ogni ordine e grado sulla raccolta fondi, la cultura della donazione e della solidarietà. 

Dopo una prima fase di formazione sul fundraising che ha coinvolto 45 istituti, sono 10 le scuole selezionate per avviare campagne di raccolta fondi grazie al supporto di junior fundraiser. I progetti sono fortemente legati al territorio di provenienza e all’esigenza delle scuole e coinvolgono docenti, personale scolastico, alunne e alunni nella realizzazione di campagne di fundraising con obiettivi che variano dai 5.000agli 80.000

Il progetto, a partecipazione gratuita per le scuole, ha interessato finora 50 istituti – e oltre 400 tra dirigenti, personale docente, personale ATA, studenti e genitori – per un impegno complessivo della Fondazione CRT di circa 250.000 euro nelle due edizioni realizzate. 

LA FONDAZIONE CRT 

Da trent’anni motore di crescita e innovazione per il territorio 

Ente filantropico nato nel 1991, la Fondazione CRT è la terza in Italia per entità del patrimonio. In trent’anni ha messo a disposizione del territorio 2 miliardi di euro, sostenendo oltre 40.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione, in tutti i 1.284 Comuni piemontesi e valdostani. Inoltre, con un investimento di oltre 100 milioni di euro, la Fondazione CRT ha interamente riqualificato le OGR di Torino, ex Officine dei treni riconvertite in un centro di sperimentazione a vocazione internazionale con tre “anime”: l’arte e la cultura, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food. 

In aggiunta alle erogazioni, la Fondazione CRT promuove modalità di intervento ispirate alla logica della venture philanthropy e dell’impact investing. 

È attiva nelle principali reti internazionali della filantropia, come EFC (European Foundation Centre) ed EVPA (European Venture Philanthropy Association) e collabora con organizzazioni internazionali di rilevanza globale, tra cui le Nazioni Unite e il Rockefeller Philanthropy Advisors. 

www.fondazionecrt.it 

Un impegno concreto per l’Ucraina

L’Ispettoria Salesiana del Piemonte, Valle d’Aosta e Lituania, insieme con le altre Ispettorie d’Italia e con Salesiani per il Sociale, ha messo in campo una serie di iniziative per sostenere le comunità salesiane in Ucraina che vivono questo drammatico momento e quelle realtà italiane che daranno la disponibilità ad accogliere i profughi di quella terra.

Carissimi, il Tempo di Quaresima che oggi andiamo ad iniziare ci sollecita alla PREGHIERA, al DIGIUNO, e alla CARITA’. Sono tutti atteggiamenti adatti a spronarci per far emergere la nostra consapevolezza di fede di essere membra del Corpo di Cristo, che non possono rimanere indifferenti quando altre membra soffrono. Mentre dunque preghiamo e digiuniamo per la pace, suscitiamo in noi e negli altri la virtù della carità.
Buon cammino quaresimale!
Un abbraccio fraterno in Don Bosco

don Leonardo

 

RACCOLTA FONDI DA INVIARE IN UCRAINA

Conto corrente ispettoriale, dove indirizzare le offerte in denaro direttamente in Ucraina:
CIRCOSCRIZIONE “MARIA AUSILIATRICE” PIEMONTE E VALLE D’AOSTA
IBAN: IT80B0306909606100000115761
causale: Offerta per Ucraina

ACCOGLIENZA PROFUGHI IN ITALIA

Oltre all’invio di fondi un altro modo di aiutare i nostri fratelli ucraini è quello di accogliere i profughi (giovani e famiglie) e la CISI ha chiesto a Salesiani per il Sociale di coordinare tale attività.
Si tratta di dare la disponibilità per ospitare famiglie o giovani presso le nostre case o presso famiglie legate alle nostre opere.
Come vi immaginate, ospitare un profugo implica, oltre al vitto e all’alloggio, anche una disponibilità di tempo di accompagnamento e di attività che li facciano “sentire a casa”.
Salesiani per il Sociale, attraverso le donazioni sul conto corrente dedicato, offrirà un sostegno economico a coloro che ospiteranno.
Le donazioni per sostenere l’accoglienza dei profughi in Italia vanno intestate a:

SALESIANI PER IL SOCIALE
iban: IT59J0200803284000106277537
causale: Emergenza Ucraina

Salesiani per il Sociale è anche in contatto con il Viminale, la Farnesina e la rete del Terzo Settore per verificare le indicazioni operative e le possibilità di sostegno all’accoglienza.

Per favorire la permanenza dei profughi in Italia, si inizierà anche una campagna di raccolta abiti e beni di prima necessità che verranno stoccati presso i locali dell’Ispettoria e distribuiti secondo le necessità. Ovviamente ogni casa potrà attrezzarsi in modo autonomo e ciò che non verrà distribuito qui in Italia sarà destinato direttamente ai salesiani in Ucraina.

DISPONIBILITÀ ACCOGLIENZA PROFUGHI

Il coordinamento ispettoriale è in capo a Valentina Bellis (valentina.bellis@31gennaio.net) che potrà rispondere ad eventuali richieste di informazioni sul tema e raccogliere le disponibilità che dovranno contenere:
– casa che si rende disponibile all’accoglienza
– numero di posti disponibili
– tipologia di location (stanze in casa salesiana, appartamento, disponibilità di cucina ad uso anche indipendente… )
– eventuale possibilità di accogliere anche minori soli

Le disponibilità occorre segnalarle entro il 15 marzo.

Associazione Salesiani Cooperatori – Campagna raccolta fondi Libano

Per sostenere i SSCC di Beirut in merito all’emergenza in Libano, l’Associazione Salesiani Cooperatori Italia-Malta-Medio Oriente propone un’iniziativa di raccolta fondi per sostenere le famiglie e le attività di animazione e di accoglienza dei Salesiani Cooperatori del Medio Oriente: “Un caffé per il medioriente”. Di seguito tutte le informazioni per sostenere la raccolta straordinaria.