Articoli

Ai confini dell’Ispettoria: intervista a Pier Carlo Manzo

Pier Carlo Manzo, da quasi ventisei anni coadiutore salesiano, durante una visita a Valdocco racconta la sua esperienza ai confini dell’Ispettoria nei paesi Baltici.

Negli ultimi due anni il giovane religioso, originario delle Langhe, ha infatti dedicato il suo tempo a cooperare con le insegnanti di religione e con il centro diurno dell’oratorio nella periferia di Vilnius.
La collaborazione con la scuola è  l’impegno che la comunità salesiana in Lituania ha assunto affinché la presenza della parrocchia, che annovera oltre 35.000 fedeli, sia viva all’interno delle realtà scolastiche locali, anche alla luce del fatto che nel paese baltico l’insegnamento della religione è affidato esclusivamente ai laici.

“Don Bosco ha molto da dare ai giovani lituani come a quelli italiani in accoglienza, cordialità e domande sul perché si cammina come pellegrini sulle strade della vita, perché alcune volte si cade, come rialzarsi e come trovare la strada vantaggiosa per sé e per gli altri”, queste le parole che Pier Carlo usa per introdurre i gravi problemi diffusi in quella terra, ossia la dipendenza dall’alcool, dal fumo e dal gioco d’azzardo e per sottolineare come la spiritualità sia ancora molto segnata dalle “caratteristiche della sofferenza che costringe a fermarsi, a riflettere, a chiedere, a riprendersi in mano la propria vita camminando con calma“.

Le giovani generazioni sono un punto interrogativo sul futuro della Lituania, assetate di cultura parlano l’inglese e vivono l’apertura all’Europa come una forma di difesa dalla minaccia russa, manifestando così la grande sete di relazioni umane che le caratterizza: “relazioni  più distaccate e fredde rispetto a quelle che si instaurano in Italia, ma quando il muro di carta si rompe e la persona si apre, si vede un cuore solare e bello dove entrare sempre in punta di piedi.”

Anima MGS – 3° week end

Si è concluso il terzo ed ultimo weekend di ANIMA MGS – L’Arte di Animare, Animare l’Arte con il lancio di una nuova sfida: Anima MGS 2018!

Nel corso dell’ultimo weekend, facendo tesoro delle tante attività sperimentate, i ragazzi si sono proiettati e immedesimati nell‘Oratorio in Festa: il cortile di Valdocco in versione serale è stato animato dai tradizionali “giochi da oratorio” condotti dai ragazzi nello spirito di festa salesiano, dove il gioco ha da sempre un’importante valenza educativa. Verso la conclusione della serata la testimonianza di Giorgio Ramundo, un giovane che ha vissuto l’oratorio e, nel suo percorso di vita, ha scelto di diventare un Salesiano.

La quasi totale assenza di rumori e vocii che ha connotato i momenti di preghiera e di liturgia di Anima MGS sono il segno tangibile della ricerca e del bisogno di silenzio nell’incontro con Dio.

Durante la celebrazione eucaristica di Domenica 23 aprile nella Basilica di Maria Ausiliatrice i ragazzi di Anima MGS hanno potuto assistere e “vivere” la consegna del mandato missionario a coloro che presto partiranno in missione; un modo per riflettere su come la chiamata personale “da animatore” possa essere e sia una missione.

I partecipanti di Anima MGS hanno quindi concluso il loro percorso formativo e cercheranno di mettere in pratica quanto appreso negli oratori e nelle attività estive connesse.

Al San Luigi di Chieri: CONCERTO ELETTRICO “REALE”

Rock band di Christian Music italiana, i Reale sono ad oggi una delle poche realtà musicali in Italia, in grado di coniugare ottime produzione musicali, live travolgenti e fede, proponendo testi esplicitamente cristiani con sonorità Rock.
Alessandro Gallo (voce) e Francesca Cadorin (voce) marito e moglie, si conoscono nella Comunità Cenacolo di Madre Elvira, dopo anni di tossicodipendenza. Tutti e due hanno alle spalle percorsi musicali che riscoprono però in comunità davanti all’unica “Terapia” che Elvira propone loro: DIO!

Dopo la pubblicazione del loro ultimo album, i Reale sono partiti con il “Serpenti & Colombe Tour” con moltissime date in tutta Italia. In Piemonte, si fermeranno Sabato 22 Aprile all’Istituto Salesiano San Luigi di Chieri (TO) per quello che si annuncia già essere un “Concerto Elettrico” a partire dalle ore 21,00.

Una giornata in pieno stile Don Bosco, perchè dalle ore 16.00 alle ore 19.00 ci sarà il Workshop “Società Allegria” teatrando, lavorando, pregando e studiando, poi dalle ore 19.30 alle ore 20.30 si arriva spaghettando con un piatto di pasta e una bibita e, infine, l’atteso concerto dei REALE.

Ingresso gratuito con REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA entro il 19/04/17

Per registrarti, clicca qui. 

“Diaro (quasi segreto) di un prof.” di Marco Pappalardo

Si intitola «Diario (quasi segreto) di un prof. Pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti» ed è pubblicato dalle Edizioni San Paolo il nuovo libro nel quale Marco Pappalardo raccoglie sogni e quotidianità, fatica e bellezza della sua vita di insegnante.

Marco Pappalardo, classe 1976, giornalista pubblicista di Catania e docente di Lettere. Collabora con Avvenire, con il quotidiano La Sicilia per il quale cura la rubrica “Diario di Prof”, per il mensile Mondo Erre, per siti che si occupano del mondo adolescenziale, giovanile e della scuola. Già membro della Consulta Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, è impegnato nella diocesi etnea in vario modo e da anni nel mondo dell’educazione attraverso l’oratorio; tra le esperienze di volontariato quotidiano, condiviso con colleghi, amici, alunni ed ex-alunni, ci anche sono la cura e il servizio agli immigrati, ai senza dimora e alle famiglie disagiate.

Fabio Geda all’Istituto Monterosa

“Quando i ‘modelli’ dicono più di molte parole”

VENERDI’ 10 FEBBRAIO 2017, ALLE ORE 18:15
PRESSO IL TEATRO MONTEROSA, via Brandizzo 65 a Torino

L’Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino organizza un dialogo con FABIO GEDA, “educatore per scelta, scrittore per passione”.

Ingresso libero (gradita prenotazione: oratorio@michelerua.it)

Casale Monferrato: Una Voce dalla Siria

L’oratorio Don Bosco di Casale, insieme con il gruppo missionario Valentino che opera all’interno della struttura, organizza per la serata del 3 dicembre, una cena di raccolta fondi che culminerà con la testimonianza di Don Dani Gaurie, salesiano siriano impegnato a Damasco ed originario della martoriata città di Aleppo.

L’appuntamento è per le ore 19,30 presso il salone dell’oratorio, in corso Valentino 66 (Casale Monferrato).

Per info e prenotazioni:
0142/74378
direttore.casale@salesianipiemonte.it

schermata-2016-12-03-alle-11-32-07

 

 

7 – 10 dicembre 2016 – L’Oratorio Agnelli compie 75 anni

8 dicembre 1941 – 8 dicembre 2016: l’oratorio Agnelli compie 75 anni dalla sua fondazione e li celebra con un ricco calendario di appuntamenti.

Visita la pagina dell’oratorio.

Scarica la locandina. 

schermata-2016-11-24-alle-13-03-28

schermata-2016-11-24-alle-13-03-57

Nuova “Casa che accoglie” al San Paolo

In occasione della #QuaresimadiFraternità2016 è stata lanciata una grande sfida alla comunità del San Paolo e, perché no, al Borgo tutto:

100 giorni per costruire una CASA CHE ACCOGLIE

Nella cascina da cui è nato il nostro Oratorio costruiremo una nuova casa per accogliere fino a 12 minori stranieri non accompagnati in arrivo a Torino dopo un lungo e incerto viaggio.

Grazie alle fatiche e generosità di molti questa sfida si è realizzata. Tutti invitati all’inaugurazione della nuova “Casa che accoglie”, sabato 8 ottobre presso l’Oratorio Salesiano San Paolo.

 

festa_com_sanpaolo

 

 

Torino – San Giovanni Evangelista

Torino – San Giovanni Evangelista

“San Giovanni Evangelista”




Istituto Salesiano S. G. Evangelista

Via Madama Cristina, 1 – 10125 TORINO


Collegio Universitario – Oratorio – Housing sociale –  Parrocchia – Chiesa Pubblica – Cappellania per i Fedeli Filippini – Cappellanie

Direttore

Don Claudio Durando

INFO

011 19 83 94 92

FAX

011 07 03 992


Don Bosco San Salvario: la comunità accoglie Don Claudio Durando

Si riporta la notizia pubblicata dai Salesiani di Don Bosco Sal…

Don Bosco San Salvario: …e da Settembre a Giugno cosa si fa in oratorio?

L'Oratorio è casa che accoglie, Chiesa che evangelizza, cortile…

Don Bosco San Salvario: Benvenuto a don Claudio Durando

La Comunità di San Salvario dà il benvenuto al nuovo Direttore…

Don Bosco San Salvario: il saluto di "Spazio anch'io" a don Mauro Mergola

Si riporta l'articolo pubblicato da La Voce e il Tempo a cura…

San Salvario House - Il benvenuto ai primi ragazzi che lo abitano

San Salvario House, l'housing sociale inaugurato nel mese di…

Inaugurazione Housing Sociale San Salvario

Oggi, mercoledì 26 giugno 2019, si è svolta l'inaugurazione…

San Salvario House - un angolo a colori in San Salvario … profumi e sapori di casa

Si comunica che l'evento di inaugurazione dell'Housing Sociale - "San…

Salesiani San Salvario al Salone del Libro per la premiazione "Un Calcio al Razzismo” 2018/2019

Domenica 12 maggio alle ore 15.00, presso il Salone Internazionale…

Don Bosco San Salvario: Pane nostro, raccogliamo per condividere

Pane nostro è un’iniziativa di Caritas Diocesana e dell’Ufficio…

Ai confini dell’Ispettoria: intervista a Pier Carlo Manzo

Pier Carlo Manzo, da quasi ventisei anni coadiutore salesiano, durante una visita a Valdocco racconta la sua esperienza ai confini dell’Ispettoria nei paesi Baltici.

Negli ultimi due anni il giovane religioso, originario delle Langhe, ha infatti dedicato il suo tempo a cooperare con le insegnanti di religione e con il centro diurno dell’oratorio nella periferia di Vilnius.
La collaborazione con la scuola è  l’impegno che la comunità salesiana in Lituania ha assunto affinché la presenza della parrocchia, che annovera oltre 35.000 fedeli, sia viva all’interno delle realtà scolastiche locali, anche alla luce del fatto che nel paese baltico l’insegnamento della religione è affidato esclusivamente ai laici.

“Don Bosco ha molto da dare ai giovani lituani come a quelli italiani in accoglienza, cordialità e domande sul perché si cammina come pellegrini sulle strade della vita, perché alcune volte si cade, come rialzarsi e come trovare la strada vantaggiosa per sé e per gli altri”, queste le parole che Pier Carlo usa per introdurre i gravi problemi diffusi in quella terra, ossia la dipendenza dall’alcool, dal fumo e dal gioco d’azzardo e per sottolineare come la spiritualità sia ancora molto segnata dalle “caratteristiche della sofferenza che costringe a fermarsi, a riflettere, a chiedere, a riprendersi in mano la propria vita camminando con calma“.

Le giovani generazioni sono un punto interrogativo sul futuro della Lituania, assetate di cultura parlano l’inglese e vivono l’apertura all’Europa come una forma di difesa dalla minaccia russa, manifestando così la grande sete di relazioni umane che le caratterizza: “relazioni  più distaccate e fredde rispetto a quelle che si instaurano in Italia, ma quando il muro di carta si rompe e la persona si apre, si vede un cuore solare e bello dove entrare sempre in punta di piedi.”

Anima MGS – 3° week end

Si è concluso il terzo ed ultimo weekend di ANIMA MGS – L’Arte di Animare, Animare l’Arte con il lancio di una nuova sfida: Anima MGS 2018!

Nel corso dell’ultimo weekend, facendo tesoro delle tante attività sperimentate, i ragazzi si sono proiettati e immedesimati nell‘Oratorio in Festa: il cortile di Valdocco in versione serale è stato animato dai tradizionali “giochi da oratorio” condotti dai ragazzi nello spirito di festa salesiano, dove il gioco ha da sempre un’importante valenza educativa. Verso la conclusione della serata la testimonianza di Giorgio Ramundo, un giovane che ha vissuto l’oratorio e, nel suo percorso di vita, ha scelto di diventare un Salesiano.

La quasi totale assenza di rumori e vocii che ha connotato i momenti di preghiera e di liturgia di Anima MGS sono il segno tangibile della ricerca e del bisogno di silenzio nell’incontro con Dio.

Durante la celebrazione eucaristica di Domenica 23 aprile nella Basilica di Maria Ausiliatrice i ragazzi di Anima MGS hanno potuto assistere e “vivere” la consegna del mandato missionario a coloro che presto partiranno in missione; un modo per riflettere su come la chiamata personale “da animatore” possa essere e sia una missione.

I partecipanti di Anima MGS hanno quindi concluso il loro percorso formativo e cercheranno di mettere in pratica quanto appreso negli oratori e nelle attività estive connesse.

Al San Luigi di Chieri: CONCERTO ELETTRICO “REALE”

Rock band di Christian Music italiana, i Reale sono ad oggi una delle poche realtà musicali in Italia, in grado di coniugare ottime produzione musicali, live travolgenti e fede, proponendo testi esplicitamente cristiani con sonorità Rock.
Alessandro Gallo (voce) e Francesca Cadorin (voce) marito e moglie, si conoscono nella Comunità Cenacolo di Madre Elvira, dopo anni di tossicodipendenza. Tutti e due hanno alle spalle percorsi musicali che riscoprono però in comunità davanti all’unica “Terapia” che Elvira propone loro: DIO!

Dopo la pubblicazione del loro ultimo album, i Reale sono partiti con il “Serpenti & Colombe Tour” con moltissime date in tutta Italia. In Piemonte, si fermeranno Sabato 22 Aprile all’Istituto Salesiano San Luigi di Chieri (TO) per quello che si annuncia già essere un “Concerto Elettrico” a partire dalle ore 21,00.

Una giornata in pieno stile Don Bosco, perchè dalle ore 16.00 alle ore 19.00 ci sarà il Workshop “Società Allegria” teatrando, lavorando, pregando e studiando, poi dalle ore 19.30 alle ore 20.30 si arriva spaghettando con un piatto di pasta e una bibita e, infine, l’atteso concerto dei REALE.

Ingresso gratuito con REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA entro il 19/04/17

Per registrarti, clicca qui. 

“Diaro (quasi segreto) di un prof.” di Marco Pappalardo

Si intitola «Diario (quasi segreto) di un prof. Pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti» ed è pubblicato dalle Edizioni San Paolo il nuovo libro nel quale Marco Pappalardo raccoglie sogni e quotidianità, fatica e bellezza della sua vita di insegnante.

Marco Pappalardo, classe 1976, giornalista pubblicista di Catania e docente di Lettere. Collabora con Avvenire, con il quotidiano La Sicilia per il quale cura la rubrica “Diario di Prof”, per il mensile Mondo Erre, per siti che si occupano del mondo adolescenziale, giovanile e della scuola. Già membro della Consulta Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, è impegnato nella diocesi etnea in vario modo e da anni nel mondo dell’educazione attraverso l’oratorio; tra le esperienze di volontariato quotidiano, condiviso con colleghi, amici, alunni ed ex-alunni, ci anche sono la cura e il servizio agli immigrati, ai senza dimora e alle famiglie disagiate.

Fabio Geda all’Istituto Monterosa

“Quando i ‘modelli’ dicono più di molte parole”

VENERDI’ 10 FEBBRAIO 2017, ALLE ORE 18:15
PRESSO IL TEATRO MONTEROSA, via Brandizzo 65 a Torino

L’Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino organizza un dialogo con FABIO GEDA, “educatore per scelta, scrittore per passione”.

Ingresso libero (gradita prenotazione: oratorio@michelerua.it)

Casale Monferrato: Una Voce dalla Siria

L’oratorio Don Bosco di Casale, insieme con il gruppo missionario Valentino che opera all’interno della struttura, organizza per la serata del 3 dicembre, una cena di raccolta fondi che culminerà con la testimonianza di Don Dani Gaurie, salesiano siriano impegnato a Damasco ed originario della martoriata città di Aleppo.

L’appuntamento è per le ore 19,30 presso il salone dell’oratorio, in corso Valentino 66 (Casale Monferrato).

Per info e prenotazioni:
0142/74378
direttore.casale@salesianipiemonte.it

schermata-2016-12-03-alle-11-32-07

 

 

7 – 10 dicembre 2016 – L’Oratorio Agnelli compie 75 anni

8 dicembre 1941 – 8 dicembre 2016: l’oratorio Agnelli compie 75 anni dalla sua fondazione e li celebra con un ricco calendario di appuntamenti.

Visita la pagina dell’oratorio.

Scarica la locandina. 

schermata-2016-11-24-alle-13-03-28

schermata-2016-11-24-alle-13-03-57

Nuova “Casa che accoglie” al San Paolo

In occasione della #QuaresimadiFraternità2016 è stata lanciata una grande sfida alla comunità del San Paolo e, perché no, al Borgo tutto:

100 giorni per costruire una CASA CHE ACCOGLIE

Nella cascina da cui è nato il nostro Oratorio costruiremo una nuova casa per accogliere fino a 12 minori stranieri non accompagnati in arrivo a Torino dopo un lungo e incerto viaggio.

Grazie alle fatiche e generosità di molti questa sfida si è realizzata. Tutti invitati all’inaugurazione della nuova “Casa che accoglie”, sabato 8 ottobre presso l’Oratorio Salesiano San Paolo.

 

festa_com_sanpaolo

 

 

Torino – San Giovanni Evangelista

Torino – San Giovanni Evangelista

“San Giovanni Evangelista”




Istituto Salesiano S. G. Evangelista

Via Madama Cristina, 1 – 10125 TORINO


Collegio Universitario – Oratorio – Housing sociale –  Parrocchia – Chiesa Pubblica – Cappellania per i Fedeli Filippini – Cappellanie

Direttore

Don Claudio Durando

INFO

011 19 83 94 92

FAX

011 07 03 992


Don Bosco San Salvario: la comunità accoglie Don Claudio Durando

Si riporta la notizia pubblicata dai Salesiani di Don Bosco Sal…

Don Bosco San Salvario: …e da Settembre a Giugno cosa si fa in oratorio?

L'Oratorio è casa che accoglie, Chiesa che evangelizza, cortile…

Don Bosco San Salvario: Benvenuto a don Claudio Durando

La Comunità di San Salvario dà il benvenuto al nuovo Direttore…

Don Bosco San Salvario: il saluto di "Spazio anch'io" a don Mauro Mergola

Si riporta l'articolo pubblicato da La Voce e il Tempo a cura…

San Salvario House - Il benvenuto ai primi ragazzi che lo abitano

San Salvario House, l'housing sociale inaugurato nel mese di…

Inaugurazione Housing Sociale San Salvario

Oggi, mercoledì 26 giugno 2019, si è svolta l'inaugurazione…

San Salvario House - un angolo a colori in San Salvario … profumi e sapori di casa

Si comunica che l'evento di inaugurazione dell'Housing Sociale - "San…

Salesiani San Salvario al Salone del Libro per la premiazione "Un Calcio al Razzismo” 2018/2019

Domenica 12 maggio alle ore 15.00, presso il Salone Internazionale…

Don Bosco San Salvario: Pane nostro, raccogliamo per condividere

Pane nostro è un’iniziativa di Caritas Diocesana e dell’Ufficio…

Pagine

Ai confini dell’Ispettoria: intervista a Pier Carlo Manzo

Pier Carlo Manzo, da quasi ventisei anni coadiutore salesiano, durante una visita a Valdocco racconta la sua esperienza ai confini dell’Ispettoria nei paesi Baltici.

Negli ultimi due anni il giovane religioso, originario delle Langhe, ha infatti dedicato il suo tempo a cooperare con le insegnanti di religione e con il centro diurno dell’oratorio nella periferia di Vilnius.
La collaborazione con la scuola è  l’impegno che la comunità salesiana in Lituania ha assunto affinché la presenza della parrocchia, che annovera oltre 35.000 fedeli, sia viva all’interno delle realtà scolastiche locali, anche alla luce del fatto che nel paese baltico l’insegnamento della religione è affidato esclusivamente ai laici.

“Don Bosco ha molto da dare ai giovani lituani come a quelli italiani in accoglienza, cordialità e domande sul perché si cammina come pellegrini sulle strade della vita, perché alcune volte si cade, come rialzarsi e come trovare la strada vantaggiosa per sé e per gli altri”, queste le parole che Pier Carlo usa per introdurre i gravi problemi diffusi in quella terra, ossia la dipendenza dall’alcool, dal fumo e dal gioco d’azzardo e per sottolineare come la spiritualità sia ancora molto segnata dalle “caratteristiche della sofferenza che costringe a fermarsi, a riflettere, a chiedere, a riprendersi in mano la propria vita camminando con calma“.

Le giovani generazioni sono un punto interrogativo sul futuro della Lituania, assetate di cultura parlano l’inglese e vivono l’apertura all’Europa come una forma di difesa dalla minaccia russa, manifestando così la grande sete di relazioni umane che le caratterizza: “relazioni  più distaccate e fredde rispetto a quelle che si instaurano in Italia, ma quando il muro di carta si rompe e la persona si apre, si vede un cuore solare e bello dove entrare sempre in punta di piedi.”

Anima MGS – 3° week end

Si è concluso il terzo ed ultimo weekend di ANIMA MGS – L’Arte di Animare, Animare l’Arte con il lancio di una nuova sfida: Anima MGS 2018!

Nel corso dell’ultimo weekend, facendo tesoro delle tante attività sperimentate, i ragazzi si sono proiettati e immedesimati nell‘Oratorio in Festa: il cortile di Valdocco in versione serale è stato animato dai tradizionali “giochi da oratorio” condotti dai ragazzi nello spirito di festa salesiano, dove il gioco ha da sempre un’importante valenza educativa. Verso la conclusione della serata la testimonianza di Giorgio Ramundo, un giovane che ha vissuto l’oratorio e, nel suo percorso di vita, ha scelto di diventare un Salesiano.

La quasi totale assenza di rumori e vocii che ha connotato i momenti di preghiera e di liturgia di Anima MGS sono il segno tangibile della ricerca e del bisogno di silenzio nell’incontro con Dio.

Durante la celebrazione eucaristica di Domenica 23 aprile nella Basilica di Maria Ausiliatrice i ragazzi di Anima MGS hanno potuto assistere e “vivere” la consegna del mandato missionario a coloro che presto partiranno in missione; un modo per riflettere su come la chiamata personale “da animatore” possa essere e sia una missione.

I partecipanti di Anima MGS hanno quindi concluso il loro percorso formativo e cercheranno di mettere in pratica quanto appreso negli oratori e nelle attività estive connesse.

Al San Luigi di Chieri: CONCERTO ELETTRICO “REALE”

Rock band di Christian Music italiana, i Reale sono ad oggi una delle poche realtà musicali in Italia, in grado di coniugare ottime produzione musicali, live travolgenti e fede, proponendo testi esplicitamente cristiani con sonorità Rock.
Alessandro Gallo (voce) e Francesca Cadorin (voce) marito e moglie, si conoscono nella Comunità Cenacolo di Madre Elvira, dopo anni di tossicodipendenza. Tutti e due hanno alle spalle percorsi musicali che riscoprono però in comunità davanti all’unica “Terapia” che Elvira propone loro: DIO!

Dopo la pubblicazione del loro ultimo album, i Reale sono partiti con il “Serpenti & Colombe Tour” con moltissime date in tutta Italia. In Piemonte, si fermeranno Sabato 22 Aprile all’Istituto Salesiano San Luigi di Chieri (TO) per quello che si annuncia già essere un “Concerto Elettrico” a partire dalle ore 21,00.

Una giornata in pieno stile Don Bosco, perchè dalle ore 16.00 alle ore 19.00 ci sarà il Workshop “Società Allegria” teatrando, lavorando, pregando e studiando, poi dalle ore 19.30 alle ore 20.30 si arriva spaghettando con un piatto di pasta e una bibita e, infine, l’atteso concerto dei REALE.

Ingresso gratuito con REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA entro il 19/04/17

Per registrarti, clicca qui. 

“Diaro (quasi segreto) di un prof.” di Marco Pappalardo

Si intitola «Diario (quasi segreto) di un prof. Pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti» ed è pubblicato dalle Edizioni San Paolo il nuovo libro nel quale Marco Pappalardo raccoglie sogni e quotidianità, fatica e bellezza della sua vita di insegnante.

Marco Pappalardo, classe 1976, giornalista pubblicista di Catania e docente di Lettere. Collabora con Avvenire, con il quotidiano La Sicilia per il quale cura la rubrica “Diario di Prof”, per il mensile Mondo Erre, per siti che si occupano del mondo adolescenziale, giovanile e della scuola. Già membro della Consulta Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, è impegnato nella diocesi etnea in vario modo e da anni nel mondo dell’educazione attraverso l’oratorio; tra le esperienze di volontariato quotidiano, condiviso con colleghi, amici, alunni ed ex-alunni, ci anche sono la cura e il servizio agli immigrati, ai senza dimora e alle famiglie disagiate.

Fabio Geda all’Istituto Monterosa

“Quando i ‘modelli’ dicono più di molte parole”

VENERDI’ 10 FEBBRAIO 2017, ALLE ORE 18:15
PRESSO IL TEATRO MONTEROSA, via Brandizzo 65 a Torino

L’Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino organizza un dialogo con FABIO GEDA, “educatore per scelta, scrittore per passione”.

Ingresso libero (gradita prenotazione: oratorio@michelerua.it)

Casale Monferrato: Una Voce dalla Siria

L’oratorio Don Bosco di Casale, insieme con il gruppo missionario Valentino che opera all’interno della struttura, organizza per la serata del 3 dicembre, una cena di raccolta fondi che culminerà con la testimonianza di Don Dani Gaurie, salesiano siriano impegnato a Damasco ed originario della martoriata città di Aleppo.

L’appuntamento è per le ore 19,30 presso il salone dell’oratorio, in corso Valentino 66 (Casale Monferrato).

Per info e prenotazioni:
0142/74378
direttore.casale@salesianipiemonte.it

schermata-2016-12-03-alle-11-32-07

 

 

7 – 10 dicembre 2016 – L’Oratorio Agnelli compie 75 anni

8 dicembre 1941 – 8 dicembre 2016: l’oratorio Agnelli compie 75 anni dalla sua fondazione e li celebra con un ricco calendario di appuntamenti.

Visita la pagina dell’oratorio.

Scarica la locandina. 

schermata-2016-11-24-alle-13-03-28

schermata-2016-11-24-alle-13-03-57

Nuova “Casa che accoglie” al San Paolo

In occasione della #QuaresimadiFraternità2016 è stata lanciata una grande sfida alla comunità del San Paolo e, perché no, al Borgo tutto:

100 giorni per costruire una CASA CHE ACCOGLIE

Nella cascina da cui è nato il nostro Oratorio costruiremo una nuova casa per accogliere fino a 12 minori stranieri non accompagnati in arrivo a Torino dopo un lungo e incerto viaggio.

Grazie alle fatiche e generosità di molti questa sfida si è realizzata. Tutti invitati all’inaugurazione della nuova “Casa che accoglie”, sabato 8 ottobre presso l’Oratorio Salesiano San Paolo.

 

festa_com_sanpaolo

 

 

Torino – San Giovanni Evangelista

Torino – San Giovanni Evangelista

“San Giovanni Evangelista”




Istituto Salesiano S. G. Evangelista

Via Madama Cristina, 1 – 10125 TORINO


Collegio Universitario – Oratorio – Housing sociale –  Parrocchia – Chiesa Pubblica – Cappellania per i Fedeli Filippini – Cappellanie

Direttore

Don Claudio Durando

INFO

011 19 83 94 92

FAX

011 07 03 992


Don Bosco San Salvario: la comunità accoglie Don Claudio Durando

Si riporta la notizia pubblicata dai Salesiani di Don Bosco Sal…

Don Bosco San Salvario: …e da Settembre a Giugno cosa si fa in oratorio?

L'Oratorio è casa che accoglie, Chiesa che evangelizza, cortile…

Don Bosco San Salvario: Benvenuto a don Claudio Durando

La Comunità di San Salvario dà il benvenuto al nuovo Direttore…

Don Bosco San Salvario: il saluto di "Spazio anch'io" a don Mauro Mergola

Si riporta l'articolo pubblicato da La Voce e il Tempo a cura…

San Salvario House - Il benvenuto ai primi ragazzi che lo abitano

San Salvario House, l'housing sociale inaugurato nel mese di…

Inaugurazione Housing Sociale San Salvario

Oggi, mercoledì 26 giugno 2019, si è svolta l'inaugurazione…

San Salvario House - un angolo a colori in San Salvario … profumi e sapori di casa

Si comunica che l'evento di inaugurazione dell'Housing Sociale - "San…

Salesiani San Salvario al Salone del Libro per la premiazione "Un Calcio al Razzismo” 2018/2019

Domenica 12 maggio alle ore 15.00, presso il Salone Internazionale…

Don Bosco San Salvario: Pane nostro, raccogliamo per condividere

Pane nostro è un’iniziativa di Caritas Diocesana e dell’Ufficio…

Ai confini dell’Ispettoria: intervista a Pier Carlo Manzo

Pier Carlo Manzo, da quasi ventisei anni coadiutore salesiano, durante una visita a Valdocco racconta la sua esperienza ai confini dell’Ispettoria nei paesi Baltici.

Negli ultimi due anni il giovane religioso, originario delle Langhe, ha infatti dedicato il suo tempo a cooperare con le insegnanti di religione e con il centro diurno dell’oratorio nella periferia di Vilnius.
La collaborazione con la scuola è  l’impegno che la comunità salesiana in Lituania ha assunto affinché la presenza della parrocchia, che annovera oltre 35.000 fedeli, sia viva all’interno delle realtà scolastiche locali, anche alla luce del fatto che nel paese baltico l’insegnamento della religione è affidato esclusivamente ai laici.

“Don Bosco ha molto da dare ai giovani lituani come a quelli italiani in accoglienza, cordialità e domande sul perché si cammina come pellegrini sulle strade della vita, perché alcune volte si cade, come rialzarsi e come trovare la strada vantaggiosa per sé e per gli altri”, queste le parole che Pier Carlo usa per introdurre i gravi problemi diffusi in quella terra, ossia la dipendenza dall’alcool, dal fumo e dal gioco d’azzardo e per sottolineare come la spiritualità sia ancora molto segnata dalle “caratteristiche della sofferenza che costringe a fermarsi, a riflettere, a chiedere, a riprendersi in mano la propria vita camminando con calma“.

Le giovani generazioni sono un punto interrogativo sul futuro della Lituania, assetate di cultura parlano l’inglese e vivono l’apertura all’Europa come una forma di difesa dalla minaccia russa, manifestando così la grande sete di relazioni umane che le caratterizza: “relazioni  più distaccate e fredde rispetto a quelle che si instaurano in Italia, ma quando il muro di carta si rompe e la persona si apre, si vede un cuore solare e bello dove entrare sempre in punta di piedi.”

Anima MGS – 3° week end

Si è concluso il terzo ed ultimo weekend di ANIMA MGS – L’Arte di Animare, Animare l’Arte con il lancio di una nuova sfida: Anima MGS 2018!

Nel corso dell’ultimo weekend, facendo tesoro delle tante attività sperimentate, i ragazzi si sono proiettati e immedesimati nell‘Oratorio in Festa: il cortile di Valdocco in versione serale è stato animato dai tradizionali “giochi da oratorio” condotti dai ragazzi nello spirito di festa salesiano, dove il gioco ha da sempre un’importante valenza educativa. Verso la conclusione della serata la testimonianza di Giorgio Ramundo, un giovane che ha vissuto l’oratorio e, nel suo percorso di vita, ha scelto di diventare un Salesiano.

La quasi totale assenza di rumori e vocii che ha connotato i momenti di preghiera e di liturgia di Anima MGS sono il segno tangibile della ricerca e del bisogno di silenzio nell’incontro con Dio.

Durante la celebrazione eucaristica di Domenica 23 aprile nella Basilica di Maria Ausiliatrice i ragazzi di Anima MGS hanno potuto assistere e “vivere” la consegna del mandato missionario a coloro che presto partiranno in missione; un modo per riflettere su come la chiamata personale “da animatore” possa essere e sia una missione.

I partecipanti di Anima MGS hanno quindi concluso il loro percorso formativo e cercheranno di mettere in pratica quanto appreso negli oratori e nelle attività estive connesse.

Al San Luigi di Chieri: CONCERTO ELETTRICO “REALE”

Rock band di Christian Music italiana, i Reale sono ad oggi una delle poche realtà musicali in Italia, in grado di coniugare ottime produzione musicali, live travolgenti e fede, proponendo testi esplicitamente cristiani con sonorità Rock.
Alessandro Gallo (voce) e Francesca Cadorin (voce) marito e moglie, si conoscono nella Comunità Cenacolo di Madre Elvira, dopo anni di tossicodipendenza. Tutti e due hanno alle spalle percorsi musicali che riscoprono però in comunità davanti all’unica “Terapia” che Elvira propone loro: DIO!

Dopo la pubblicazione del loro ultimo album, i Reale sono partiti con il “Serpenti & Colombe Tour” con moltissime date in tutta Italia. In Piemonte, si fermeranno Sabato 22 Aprile all’Istituto Salesiano San Luigi di Chieri (TO) per quello che si annuncia già essere un “Concerto Elettrico” a partire dalle ore 21,00.

Una giornata in pieno stile Don Bosco, perchè dalle ore 16.00 alle ore 19.00 ci sarà il Workshop “Società Allegria” teatrando, lavorando, pregando e studiando, poi dalle ore 19.30 alle ore 20.30 si arriva spaghettando con un piatto di pasta e una bibita e, infine, l’atteso concerto dei REALE.

Ingresso gratuito con REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA entro il 19/04/17

Per registrarti, clicca qui. 

“Diaro (quasi segreto) di un prof.” di Marco Pappalardo

Si intitola «Diario (quasi segreto) di un prof. Pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti» ed è pubblicato dalle Edizioni San Paolo il nuovo libro nel quale Marco Pappalardo raccoglie sogni e quotidianità, fatica e bellezza della sua vita di insegnante.

Marco Pappalardo, classe 1976, giornalista pubblicista di Catania e docente di Lettere. Collabora con Avvenire, con il quotidiano La Sicilia per il quale cura la rubrica “Diario di Prof”, per il mensile Mondo Erre, per siti che si occupano del mondo adolescenziale, giovanile e della scuola. Già membro della Consulta Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, è impegnato nella diocesi etnea in vario modo e da anni nel mondo dell’educazione attraverso l’oratorio; tra le esperienze di volontariato quotidiano, condiviso con colleghi, amici, alunni ed ex-alunni, ci anche sono la cura e il servizio agli immigrati, ai senza dimora e alle famiglie disagiate.

Fabio Geda all’Istituto Monterosa

“Quando i ‘modelli’ dicono più di molte parole”

VENERDI’ 10 FEBBRAIO 2017, ALLE ORE 18:15
PRESSO IL TEATRO MONTEROSA, via Brandizzo 65 a Torino

L’Oratorio Salesiano Michele Rua di Torino organizza un dialogo con FABIO GEDA, “educatore per scelta, scrittore per passione”.

Ingresso libero (gradita prenotazione: oratorio@michelerua.it)

Casale Monferrato: Una Voce dalla Siria

L’oratorio Don Bosco di Casale, insieme con il gruppo missionario Valentino che opera all’interno della struttura, organizza per la serata del 3 dicembre, una cena di raccolta fondi che culminerà con la testimonianza di Don Dani Gaurie, salesiano siriano impegnato a Damasco ed originario della martoriata città di Aleppo.

L’appuntamento è per le ore 19,30 presso il salone dell’oratorio, in corso Valentino 66 (Casale Monferrato).

Per info e prenotazioni:
0142/74378
direttore.casale@salesianipiemonte.it

schermata-2016-12-03-alle-11-32-07

 

 

7 – 10 dicembre 2016 – L’Oratorio Agnelli compie 75 anni

8 dicembre 1941 – 8 dicembre 2016: l’oratorio Agnelli compie 75 anni dalla sua fondazione e li celebra con un ricco calendario di appuntamenti.

Visita la pagina dell’oratorio.

Scarica la locandina. 

schermata-2016-11-24-alle-13-03-28

schermata-2016-11-24-alle-13-03-57

Nuova “Casa che accoglie” al San Paolo

In occasione della #QuaresimadiFraternità2016 è stata lanciata una grande sfida alla comunità del San Paolo e, perché no, al Borgo tutto:

100 giorni per costruire una CASA CHE ACCOGLIE

Nella cascina da cui è nato il nostro Oratorio costruiremo una nuova casa per accogliere fino a 12 minori stranieri non accompagnati in arrivo a Torino dopo un lungo e incerto viaggio.

Grazie alle fatiche e generosità di molti questa sfida si è realizzata. Tutti invitati all’inaugurazione della nuova “Casa che accoglie”, sabato 8 ottobre presso l’Oratorio Salesiano San Paolo.

 

festa_com_sanpaolo