Articoli

Scuole Salesiane Lombriasco: al via il progetto didattico di elicicoltura

È partito il progetto didattico di elicicoltura che vede coinvolta la Scuola Salesiana di Lombriasco con l’Istituto internazionale di elicicoltura di Cherasco: un allevamento di chiocciole con il metodo naturale Cherasco. Si riporta di seguito l’articolo gentilmente fornito alla nostra redazione dai Salesiani di Lombriasco.

Elicicoltura al tempo del covid19. In collaborazione con l’istituto internazionale di elicicoltura di Cherasco parte presso la scuola agraria salesiana un progetto didattico con due recinti per l’allevamento delle chiocciole con il metodo naturale Cherasco.

L’attività era stata già “imbastita” a febbraio, prima dello scoppio della pandemia attraverso un’idea partita con la partecipazione ad una giornata formativa a Cherasco, il contatto con il direttore del centro internazionale, l’impegno a sostenere il progetto della scuola agraria salesiana e l’invito ad essere presenti come istituto alla fiera internazionale di ottobre a Lombriasco . Un incontro a Cherasco aveva avviato il tutto nella prospettiva di coinvolgere anche alcuni allievi direttamente nell’attività.

Dall’incontro fra presidente Sampò, direttore e preside della scuola agraria accompagnati da un tecnico della scuola stessa il desiderio prende concretezza: due recinti, l’assistenza per l’impianto, la sponsorizzazione dell’iniziativa che ha scopo didattico per presentare un settore di interesse oggi in espansione come l’allevamento delle chiocciole (Helix aspersa maxima). Chiocciole sì perché a Cherasco le chiamano così, non lumache; hanno studiato e brevettato un metodo naturale di allevamento, forniscono i riproduttori, seguono gli allevatori nella gestione degli impianti di allevamento, acquistano il prodotto e più in generale promuovono questa attività interessante, vecchia e nuova allo stesso tempo.

Poi l’arrivo della pandemia che ha rallentato, ma non fermato il progetto e la collaborazione continuata con l’offerta anche di due giornate formative gratuite da parte del centro di Cherasco per formatori della scuola agraria salesiana.

Il progetto prevede due recinti di allevamento e così infatti sono stati realizzati dando avvio all’allevamento con l’immissione dei riproduttori che si stanno ambientando. Le lumache, anzi le chiocciole….sono arrivate a Lombriasco presso la scuola agraria salesiana…benvenute! La formazione nell’ambito agrario passa anche attraverso l’attenzione al mondo dell’innovazione, alle nuove possibilità di lavoro nel settore e certamente non può tralasciare un campo in espansione come quello dell’elicicoltura.

DM

Lombriasco: Lezioni a distanza all’Istituto Salesiano

Si riporta la notizia pubblicata su Corriere di Saluzzoa cura di Gianni Varetto, con l’intervista al direttore della scuola salesiana di Lombriasco, don Marco Casanova, riguardo alla didattica a distanza nelle classi superiori di Agraria e nelle classi della scuola Media.

Abbiamo chiesto al Direttore delle scuole Salesiane, che ci spiegasse come sta proseguendo, in questo particolare momento, la didattica nelle classi superiori di Agraria e nelle classi della scuola Media.

Don Marco Casanova ha dettagliato il modo in cui la scuola di Lombriasco sta supportando e seguendo gli studenti: – L’attività della didattica a distanza che ha ormai coinvolto a pieno ritmo studenti ed insegnanti con la collaborazione delle famiglie, sta continuando e molto probabilmente proseguirà fino a fine anno scolastico. Attraverso la piattaforma “Google meet” la scuola riesce a coinvolgere gli studenti dell’istituto agrario e della scuola media con generale soddisfazione delle famiglie.

All’inizio c’è stato un tempo di rodaggio dato anche dalla situazione di incertezza generale dovuta all’espandersi dell’epidemia ed ai successivi provvedimenti che hanno man mano, di fatto, allontanato la prospettiva di un ritorno in classe. Ci siamo attrezzati, poi i ragazzi guidati dagli insegnanti hanno preso confidenza con gli strumenti tecnologici e l’attività si è intensificata.

Il lato positivo di questa triste situazione, è stato ed è certamente l’aver stimolato nella scuola l’apprendimento dell’uso di tecnologie innovative, di possibili soluzioni alternative, efficaci nella didattica.

Un ringraziamento va agli insegnanti, alle famiglie, ai ragazzi per la pazienza, la collaborazione e la passione nel nuovo cammino intrapreso. Certo non è la stessa cosa, ….manca il cortile per giocare, incontrarsi, manca l’aspetto della socialità così caro nello stile della scuola salesiana. Manca la possibilità di esercitarsi in campo per gli agrari, perché una cosa è potare in frutteto, un’altra è osservare a distanza il tecnico che da scuola ti fa vedere in video come potare. Peraltro la scuola salesiana di Lombriasco, collegata con le altre del Piemonte salesiano sta offrendo opportunità in videoconferenza o con altri mezzi, anche per momenti formativi che fanno parte della quotidianità come il buongiorno di inizio lezioni e qualche attività per spunti di riflessione sull’attuale situazione. In altri termini, aiuti per reggere il peso psicologico di questa condizione particolare che stiamo vivendo. La stessa formazione per una lettura di fede dell’emergenza coronavirus è possibile grazie alla dedizione a distanza dei salesiani e degli insegnanti.

-Per quel che riguarda la “scuola media”, è partito uno spazio detto “cortile digitale” dove i ragazzi per classi possono ritrovarsi in videoconferenza per un momento di ricreazione. E’ un po’ come essere qui a Lombriasco nell’intervallo del dopopranzo– dice sorridendo Don Marco – giochi, quiz, musica, chiaccherate, merende a tema… insomma il cortile tanto caro a don Bosco rinasce in versione online!- Analoga iniziativa si va consolidando anche per la scuola superiore.

Le scuole paritarie fanno così sentire la loro presenza a fianco dei ragazzi nonostante la difficoltà della distanza e l’impegno economico che questa situazione comporta per loro e per le famiglie in un momento di crisi anche economica.

-Anche la scuola salesiana di Lombriasco– conclude il Direttore -ha intrapreso questo cammino consapevole della situazione e con la speranza che fra le varie misure previste per la crisi economica ci sia anche qualche intervento per sostenere le scuole e le famiglie-.

Gianni Varetto

 

 

Salesiani Lombriasco: l’attività dell’allevamento avicolo 2020

Con il mese di marzo 2020, riparte a pieno ritmo l’attività dell’allevamento avicolo della Scuola Agraria Salesiana di Lombriasco. È tuttavia già possibile recarsi in sede per fare i propri acquisti.

L’iniziativa dell’allevamento avicolo costituisce parte integrante dell’attività didattica della scuola e può essere una proposta interessante non solo per gli operatori del settore ma anche per il pubblico che vuole praticare a livello familiare l’allevamento.

L’attività rappresenta altresì un’attrattiva per le visite guidate dei gruppi scolastici e dei centri estivi che si recano in visita anche al museo di scienze naturali dell’opera di Lombriasco.

Si segnala infine la proposta della borsa carne dell’allevamento della scuola per la filiera produttiva all’insegna della bontà e dell’affidabilità del prodotto.

Salesiani Lombriasco: Giornata bianca a Prato Nevoso

Venerdì 7 febbraio, i ragazzi dell’Istituto Agrario delle Scuole Salesiane di Lombriasco hanno potuto partecipare alla tradizionale “Giornata bianca” a Prato Nevoso per divertirsi in sana allegria sulla neve. Da quest’anno, all’interno della giornata, è stata proposta anche la possibilità di vivere un’esperienza alternativa con la visita didattica a due aziende agricole del territorio, dedicate all’allevamento di capre e alla coltivazione piccoli frutti.

Scuola Salesiana di Lombriasco – Presente sulla nuova piattaforma “NET4GROW”

Ispirati dal tema di Expo Lombriasco AgriCultura 2019, nasce la nuova piattaforma Net4Grow, un progetto che vede coinvolti un gruppo di imprenditori del settore agricolo e i rappresentanti di alcune Scuole Agricole di Don Bosco nel mondo, tra le quali quella salesiana di Lombriasco.

Di seguito, una breve presentazione del progetto ripresa dal sito ufficiale di Net4Grow e l’articolo di La Voce e il Tempo (domenica 2 febbraio) in merito all’iniziativa, a cura di Giulietta De Luca.

Ispirati dal tema di Expo Lombriasco AgriCultura 2019: “Ridare la terra ai giovani, agricoltura per la vita”, dagli insegnamenti etico-sociali di San Giovanni Bosco e dei suoi valori più profondi e generosi, insieme ad un gruppo di imprenditori del settore agricolo ci siamo trovati a condividere un Forum internazionale con i rappresentanti di alcune Scuole Agricole di Don Bosco nel mondo, portatrici di un percorso formativo professionale in base di livello Superiore ed Universitario.

Il Forum si è concluso con la presentazione del progetto “Net4Grow”, una rete tra la Scuola Agraria Salesiana di Lombriasco, l’Associazione Plaza Argentina, le Scuole Agrarie Salesiane nel mondo, gli ex-allievi/e di Don Bosco, le imprese ed i professionisti del settore, che ha l’obiettivo di preservare e sviluppare la formazione professionale agricola e generare progetti condivisi di sviluppo locale.

A condurre il percorso produttivo di “Net4Grow” ed a garantire la serietà e la continuità del cammino operativo sono la Scuola Agraria Salesiana di Lombriasco con il suo Direttore Don Marco Casanova (testimone della universalità del carisma di Don Bosco) e l’associazione Plaza Argentina con Daniel Ormeno (come referente e coordinatore del progetto in dialogo con le Scuole Agrarie Salesiane nel mondo)

Oggi si sono sommati altri soggetti di grande valore come l’ONG Salesiana VIS – Volontari Internazionali per lo Sviluppo, dal mondo scientifico della ricerca l’Istituto ISIRES di Torino, dall’accademico con l’Università di Agraria di Torino DISAFA, lo studio Agrimana come coordinamento dello staff di tecnici agrari, agronomi e veterinari, l’equipe di A-Studio di Torino per l’innovazione in agricoltura e, soprattutto, un gruppo di imprenditori del settore agrario, agroindustriale ed agroalimentare, cari alle tradizioni di Don Bosco.

Lombriasco – Col Tempo e Col Po

Si rende disponibile al download la rivista annuale curata dagli exallievi della casa salesiana di Lombriasco: “Col Tempo e Col Po”. All’interno saranno disponibili le raccolte di tutte le attività svoltesi nell’anno, il saluto del direttore della casa, don Marco Casanova, ed il saluto del presidente, Marziano Bertino. Buona lettura!

Scuola Salesiana di Lombriasco: partecipazione alla Fiera del Cappone di Moretta

Il 16 dicembre 2019, la scuola Salesiana di Lombriasco parteciperà alla Fiera Storica del Cappone di Moretta durante la quale l’Istituto avrà l’occasione di presentare alcuni degli esemplari di capponi prodotti dall’allevamento avicolo della scuola.
Si riporta di seguito il programma dell’iniziativa.

Lunedì 16 dicembre, su invito dell’amministrazione comunale di Moretta, la scuola agraria salesiana di Lombriasco sarà presente alla storica fiera del cappone di Cuneo. Con l’occasione saranno presentati al pubblico alcuni esemplari dei pregiati capponi prodotti dall’allevamento avicolo della scuola salesiana e nello stesso tempo verrà illustrata l’attività dell’istituto tecnico agrario. Per la scuola l’allevamento avicolo rappresenta un vero e proprio laboratorio di attività accanto all’allevamento dei bovini, ai campi sperimentali e all’insieme dell’azienda agricola.

PROGRAMMA:

Lunedì 16 dicembre 2019

Grande mercato per le vie del paese ed esposizione di capponi delle aziende produttrici locali

  • Ore 20.00: Cena del Cappone e della Trippa presso Cascina S. Giovanni a cura dell’Associazione Turistica Pro Loco (prenotazione presso Tabaccheria Gonella)
  • Per informazioni contattare: 335.5475441 (Valerio)