Articoli

Salesiani Novara – “L’Università a casa tua: il futuro ti viene incontro”

Sabato 12 marzo i liceali dell’istituto salesiano San Lorenzo di Novara hanno avuto l’opportunità di partecipare online ad un orientamento universitario condotto da ex studenti del San Lorenzo in veste di presentatori.

Di seguito l’articolo pubblicato sul sito dell’opera.

***

L’UNIVERSITÀ A CASA TUA: il futuro ti viene incontro

Sabato 12 marzo, in mattinata, le classi quarte e quinte del liceo hanno avuto l’opportunità di partecipare ad un’esperienza fondamentale per il loro futuro imminente. Dopo un’impegnativa ricerca da parte di alcuni professori, molti ex studenti della San Lorenzo si sono offerti di partecipare, in veste di presentatori, a questa iniziativa volta all’orientamento universitario. Per rendere l’attività più interessante in base al soggetto, sono stati creati vari gruppi racchiudenti facoltà molto simili tra loro, in modo tale che lo studente potesse partecipare solamente agli incontri che lo ispiravano maggiormente o che erano più simili alla sua propensione. Il tutto è avvenuto tramite la piattaforma di Google Meet, evitando che i ragazzi provenienti da fuori Novara dovessero raggiungere la scuola anche di sabato. 

Nonostante la forma digitale, l’esperienza si è rivelata estremamente utile e piacevole. Grazie ad un’organizzazione in turni, i gruppi delle facoltà non erano mai troppo affollati, rendendo anche più facile l’interazione con gli universitari, in caso di domande o curiosità. Inoltre, gli ex studenti, oltre ad essere stati molto preparati, si sono messi a completa disposizione del progetto per l’intera mattinata, e per questo vanno ringraziati.

Per quanto mi riguarda, ho trovato questa esperienza illuminante. Grazie alle accattivanti descrizioni e spiegazioni dei ragazzi sono riuscito a capire, se prima ero nell’incertezza, cosa vorrò fare una volta uscito dal liceo. Tuttavia, spero che possano esserci altre occasioni di questo tipo, ma soprattutto che anche gli anni futuri possa essere riproposta questa iniziativa, dato che è stata ritenuta da tutti, me compreso, estremamente utile.

L’UPS avvia un nuovo Master in Psicologia Scolastica

Dal prossimo anno accademico presso l’Università Pontificia Salesiana (UPS), a Roma, inizierà il nuovo corso universitario di II° livello in Psicologia Scolastica. L’intento del corso è quello di consentire ai partecipanti di acquisire conoscenze utili per potersi muovere adeguatamente nei contesti scolastici, promuovendo accesso alla salute psicologica e padroneggiando strumenti e modalità di interazione efficaci all’interno del contesto scolastico. Di seguito la notizia pubblicata su “Info ANS“.

***

Corso di diploma universitario di II° livello in Psicologia Scolastica

(ANS – Roma) – Dal prossimo anno accademico presso l’Università Pontificia Salesiana (UPS), a Roma, verrà avviato un nuovo corso di diploma universitario di II livello in Psicologia Scolastica. Tale master avrà una prospettiva teorico-pratica di carattere preventivo e promozionale, rispondente alla necessità di approfondimento e aggiornamento professionale per poter lavorare nel e con il contesto scolastico; agli iscritti verranno forniti strumenti teorici, metodologici e pratici per intervenire in un ambito organizzativo ed istituzionale complesso come la scuola.

L’intento del corso, che prevede nove moduli formativi e quattro laboratori, per un totale di 60 crediti formativi, è quello di consentire ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze utili per potersi muovere adeguatamente nei contesti scolastici, promuovendo accesso alla salute psicologica e padroneggiando strumenti e modalità di interazione efficaci all’interno del contesto scolastico.

I contenuti del master riguarderanno le conoscenze teoriche riguardanti il lavoro dello psicologo nella scuola e competenze pratiche nel saper individuare e affrontare le problematiche presenti nel contesto scolastico. Per questo nei singoli moduli si terrà conto degli attuali orientamenti in campo di psicologia scolastica. Ma non solo: l’insegnamento prevedrà la possibilità di formulare dei progetti psico-educativi che favoriscano l’integrazione delle conoscenze teorico-pratiche in un quadro più ampio e prospettico che comprenda sia l’aspetto preventivo che quello dell’intervento e della crescita della persona, tenendo conto degli ambiti richiesti dagli studenti stessi. In altri termini si presterà particolare attenzione affinché la preparazione tecnico-operativa sia congruente con gli obiettivi di tipo motivazionale e intenzionale della crescita permanente che caratterizza l’intervento psicologico.

Le lezioni, che avranno luogo in presenza, avranno luogo il venerdì pomeriggio e al sabato da ottobre 2021 a maggio 2022, in maniera tale da favorire la partecipazione di chi lavora.

La domanda di ammissione, scaricabile online su www.psicologia.unisal, dovrà essere presentata entro il 30 settembre 2021 e rinviata tramite mail a psicologia@unisal.it

Vuoi diventare educatore professionale? – IUSTO Rebaudengo

Sabato 10 luglio e 11 settembre 2021 si terranno gli Open Day per conoscere la figura di educatore professionale socio-pedagogico e educatore dei servizi educativi per l’Infanzia, due dei percorsi proposti dallo  IUSTO Rebaudengo. Di seguito tutte le informazioni pubblicate sul sito.

***

L’Open Day è un’importante occasione per conoscere e approfondire i corsi di laurea, le modalità di ammissione, le strutture e servizi dell’Ateneo. Potrai conoscere il Responsabile del corso di laurea, i coordinatori e confrontarti con gli studenti che già frequentano.

L’evento è gratuito ed aperto a tutti, è richiesta la conferma della partecipazione.

Iscrivendoti alla laurea in scienze dell’educazione potrai scegliere tra due percorsi di Baccalaureato – Laurea triennale:

EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO-PEDAGOGICO

Il percorso mira a fornire conoscenze e a sviluppare competenze che consentono di:

  • intervenire nelle situazioni di disagio e nella loro prevenzione,
  • di rispondere ai nuovi bisogni educativi accrescendo le potenzialità della “società educante”
  • valorizzare al meglio le risorse del territorio, promuovendo l’agio e favorendo la diminuzione delle situazioni di rischio, intercettando eventuali segnali di cambiamento nei luoghi della vita quotidiana, che possono essere valorizzati come efficaci spazi di educazione.

EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L’INFANZIA

Il percorso è connotato da approccio di forte interdisciplinarietà, forma una figura educativa specializzata nell’intervento presso i servizi dell’infanzia (0/3 anni), sulla base di una specifica preparazione di carattere teo­rico, tecnico-pratico ed operativo-esperienziale.

Da giugno 2021 gli Open Day sono organizzati in modalità duale, potrai venire a trovarci in sede oppure seguirlo online.
Per la modalità online, il giorno prima dell’evento verrà inviato, alla email indicata in fase di registrazione, il link di collegamento alla piattaforma Teams.
Consigliamo la partecipazione dal vivo nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19.

Le prossime date sono:

  • sabato 10 luglio ore 11.30 | MODALITA’ DUALE (in sede oppure online)
  • sabato 11 settembre ore 11.30

La presentazione tratterà gli aspetti didattici e organizzativi del corso e sarà un’ottima occasione per porre le proprie domande direttamente al Responsabile del corso di Laurea.

Per ulteriori informazioni, contatta l’Infopoint: 011 2340083 – info@ius.to

Università Pontificia Salesiana, pubblicata la ricerca “Catechisti oggi in Italia”

Ecco alcuni dei dati che emergono dall’indagine sui catechisti promossa dall’Istituto di Catechetica dell’Università Pontificia Salesiana di Roma. Di seguito l’articolo pubblicato, il 04 giugno 2021, su “ACI Stampa“.

“Formano un movimento consistente, sono consapevoli dell’importanza del proprio ruolo nelle comunità cristiane, vedono nella testimonianza lo strumento migliore per educare, chiedono una formazione di qualità, per la maggior parte sono donne ma cresce la presenza maschile”.

Sono alcuni dei dati che emergono dall’indagine sui catechisti promossa dall’Istituto di Catechetica dell’Università Pontificia Salesiana di Roma presentati ieri nella sala Juan Vecchi dell’Università Pontificia Salesiana e ha visto la partecipazione di Monsignor Valentino Bulgarelli, Sottosegretario della CEI e Direttore dell’Ufficio Catechistico Nazionale.

La ricerca “Catechisti oggi in Italia”, realizzata in piena pandemia, conferma alcune tendenze rilevate in altre indagini precedenti e mette in luce nuove criticità per questo settore vitale della chiesa italiana. Soprattutto alla luce del Motu Proprio “Antiquum misterium” con cui il Papa ha istituito il ministero laicale di catechista, nel segno di una valorizzazione del ruolo dei laici nella comunità.

“È netto il rifiuto di un’idea di catechesi vista come trasmissione di nozioni da apprendere e come percorso finalizzato alla sola ricezione dei sacramenti. La catechesi, piuttosto, è intesa come una realtà dinamica, nella logica della formazione permanente alla vita cristiana, che ha lo scopo primario di mettere le persone in relazione con Gesù Cristo e favorire un’esistenza coerentemente ispirata ai valori evangelici”

si legge nel comunicato di presentazione.

L’indagine sui catechisti promossa dall’Istituto di Catechetica dell’Università Pontificia Salesiana di Roma segue a distanza di oltre 15 anni l’ultima ricerca di settore. Una delle più importanti novità è la scelta del “Mixed Method” come metodologia di riferimento. Questa tipologia di analisi prevede due distinti momenti: una fase qualitativa, basata su interviste e focus goup mirati, da cui derivare le ipotesi su cui fondare la seconda fase, quantitativa, realizzata tramite un questionario.

È la prima volta che il metodo si applica al campione dei catechisti italiani e il cambio di prospettiva è di grande portata: “Nel nostro caso sono proprio i catechisti italiani che prendono direttamente la parola; più che essere oggetto di definizioni da parte dei ricercatori sono essi stessi coautori nella ricerca dei significati dei loro racconti“, così il pensiero del salesiano Antonino Romano, ideatore del progetto d’indagine.

Dai dati della ricerca emerge che si è di fronte a un momento ecclesiale numericamente consistente, con una tendenza all’innalzamento dell’età sempre più accentuata, cosa che rispecchia in qualche modo l’invecchiamento della popolazione che frequenta le nostre parrocchie. 50 anni è l’età media degli intervistati (la fascia più consistente tra i 41-60 anni); sotto i 40 anni si trova il 33,5% del campione maschile e il 16% di quello femminile. Il livello culturale è elevato (il 79,9% del campione è diplomato o laureato) mentre è piuttosto basso in proporzione il numero di persone che possiedono un titolo di studio ecclesiale “professionalizzante”. Quasi la metà del campione (47,3%) dichiara di essere catechista da più di 12 anni e il 19,3% svolge questo servizio da 7 a 12 anni. Le new entry non sono costituite solo da giovani reclute, ma riguardano persone più adulte in età.

L’attività catechistica principale rimane quella della preparazione ai sacramenti (41,2% con fanciulli della scuola primaria; 24,1% con preadolescenti della scuola media; 7,4% con adolescenti; 4,7% con persone che si preparano al matrimonio). Solo il 3,9% si rivolge agli adulti in genere e il 6,1% ha come interlocutori appartenenti a comunità, associazioni, movimenti.

Sempre dalla ricerca si evince che gli intervistati manifestano un rifiuto netto di un’idea di catechesi vista come trasmissione di nozioni da apprendere e come percorso finalizzato alla sola ricezione dei sacramenti. La catechesi, piuttosto, è intesa come una realtà dinamica, nella logica della formazione permanente alla vita cristiana, che ha lo scopo primario di mettere le persone in relazione con Gesù Cristo e favorire un’esistenza coerentemente ispirata ai valori evangelici. Si ritiene che la significatività della catechesi nell’attuale società della comunicazione sia possibile a patto che si rinnovi «profondamente nel linguaggio che utilizza» (48,6%); curi “maggiormente la preparazione dei catechisti” (43,8%); si aggiorni nei contenuti che trasmette (15,4%).

La ricerca indica che traspare l’esigenza di un ripensamento dei percorsi di educazione alla fede. Tra le esigenze più sentite l’attenzione da dedicare ai giovani e agli adulti; la piena valorizzazione delle famiglie e una migliore collaborazione con le varie agenzie educative presenti sul territorio; la necessità di una più solida competenza nell’utilizzo dei social media. Gli intervistati indicano tre ambiti su cui concentrare gli sforzi per renderla significativa nell’attuale società della comunicazione: il profondo rinnovamento del linguaggio, la cura della preparazione dei catechisti, l’aggiornamento dei contenuti che trasmette.

Le motivazioni che sono ritenute alla base della scelta di diventare catechista sono diverse: la più condivisa si riferisce alla “missione evangelizzatrice di ogni cristiano» (84%); seguono «la pluralità di esperienze di fede“; il “desiderio di insegnare la fede»; «una richiesta del parroco»; “una vocazione ecclesiale particolare“. Le ultime due motivazioni sono “la necessità di lavorare in gruppo” (33,8) e il “bisogno di autorealizzarsi” (14,2%).

Tra le aspettative dei catechisti verso le proprie comunità, quasi all’unanimità, sono ritenuti sempre importanti “la collaborazione delle famiglie” (99,5%) e “il sostegno del parroco” (99,2%).

Un’area del questionario mirava a far riflettere gli intervistati sull’importanza e il valore del linguaggio nella catechesi: il 65,1% dei catechisti intervistati afferma che “vivere coerentemente la propria fede” è l’espressione che esprime meglio il significato di “comunicare il messaggio cristiano”, che il riferimento a quanto vissuto e testimoniato personalmente e al messaggio evangelico trasmesso da Gesù di Nazaret costituiscono la fonte più autentica a cui attingere per comunicare correttamente il messaggio cristiano.

L’Università Pontifica Salesiana è un’Università di Diritto Pontificio della Santa Sede. La qualità della ricerca, la passione per l’educazione, il clima di forte internazionalità con la continua e convinta azione pastorale, tracciano e disegnano il volto identificativo dell’UPS, rendendola, così, sempre più l’Università di San Giovanni Bosco, fondatore della Congregazione e della Famiglia Salesiana, “Educatore, Padre e Maestro della gioventù”.

Accompagnare oggi i giovani alla scoperta della fede e del cammino vocazionale

Dal prossimo anno, settembre 2021 – Giugno 2022, la sezione torinese della Facoltà di Teologia dell’UPS (Università Pontificia Salesiana) organizza un itinerario per la formazione degli Educatori/Salesiani/Figlie di Maria Ausiliatrice/Operatori pastorali sul tema: “Accompagnare oggi i giovani alla scoperta della fede e del cammino vocazionale”.

I corsi saranno al mattino, ciascuno di 2 ore e sono riconosciuti (ECTS accademici) dalla sede centrale di Roma – UPS.

TEOLOGIA PASTORALE

Corsi per la formazione permanente.

  • Pastorale della famiglia (A. Bozzolo)
  • Sociologia della gioventù (F. Garelli)
  • Psicologia dell’adolescenza (T. Patrevita)
  • Psicologia ed educazione dell’era digitale (C. Tarditi – C. Chiavarino – A. Rocchi)
  • Pastorale giovanile vocazionale (K. Roncalli)
  • Bibbia e vocazioni (M. Pavan)
  • Teologia dello sviluppo umano (R. Carelli)

Per informazioni:

preside.torino@unisal.it – segreteria.torino@unisal.it
www.salesianicrocetta.it – www.torino.unisal.it
Presidenza: 011 58 11 262 – Segreteria: 011 58 11 260
Via Sebastiano Caboto 27, 10129, Torino

IUSTO – Corso di lingua inglese ed Executive Master in Neuropsicologia clinica

L’Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo IUSTO propone corsi di lingua inglese per lavoratori inseriti sul catalogo dell’offerta formativa 2019 – 2021 della Città metropolitana di Torino, finanziati al 70% del costo del corso. Tra i percorsi di IUSTO, si segnala anche la seconda edizione dell’EXECUTIVE MASTER ECM in NEUROPSICOLOGIA CLINICA DELL’ADULTO E DELL’ANZIANO. Di seguito si riportano entrambe le informazioni dedicate alle due attività.

IUSTO – Corso finanziato di lingua inglese

Aumenta le tue competenze! Corso di lingua inglese per lavoratori

La conoscenza della lingua inglese è diventata ormai una competenza imprescindibile per molte figure professionali.

IUSTO organizza corsi di lingua inglese (LIVELLO INTERMEDIO E POST INTERMEDIO) rivolti a lavoratori occupati per la formazione e l’aggiornamento professionale.

I corsi, inseriti sul Catalogo dell’offerta formativa 2019 – 2021 della Città metropolitana di Torino, sono finanziati per un importo pari al 70% del costo del corso.

60 ORE DI CORSO A 198€!

I corsi verranno attivati al raggiungimento del numero minimo, sino a esaurimento dei fondi disponibili, compila subito la pre-iscrizione!

arrowVisiona la scheda del corso

Sede dei corsi: Piazza Conti di Rebaudengo 22 – 10155 Torino.

Orario: il lunedì ore 18.00-21.00

Info: 011 2340083 – info@ius.to

EXECUTIVE MASTER ECM in Neuropsicologia clinica

NEUROPSICOLOGIA CLINICA DELL’ADULTO E DELL’ANZIANO:
Valutazione clinica e test neuropsicologici per la progettazione di interventi riabilitativi
II Edizione

PREVISTI 50 CREDITI ECM PER IL 2021 E 50 CREDITI ECM PER IL 2022

Durata: MAGGIO 2021-APRILE 2022

10 weekend di lezione – 160 ore formative

Direttore scientifico: Sonia Barba

Comitato tecnico scientifico: Sonia Barba, Claudia Chiavarino, Alberto Giachero, Giuliano Geminiani, Daniela Leotta, Alessandra Schiatti.

In collaborazione con: DI.R.NE e Laboratorio Sperimentale Afasia

IUSTO – Un nuovo corso di laurea magistrale in psicologia

Psicologia applicata all’innovazione digitale: un nuovo corso di studio all’Istituto Universitario Salesiano di Torino. Si riporta di seguito il comunicato stampa dedicato.

L’UNIVERSITA’ IUSTO SFIDA LA CRISI E LANCIA
UN NUOVO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA

La crescente pervasività della tecnologia pone sfide sociali ed etiche senza precedenti, a cui la comunità professionale degli psicologi è inevitabilmente chiamata a rispondere. Nasce così, all’Istituto Universitario Salesiano di Torino (IUSTO), il corso di laurea magistrale in “Psicologia applicata all’innovazione digitale”, un’importante novità che si andrà ad aggiungere all’offerta formativa per il prossimo anno accademico 2021-2022.

“Il corso intende fornire strumenti efficaci ai futuri psicologi per contribuire fattivamente a queste sfide odierne. Attraverso insegnamenti teorici, laboratori, esercitazioni e tirocini, il corso garantirà una formazione specialistica in innovazione tecnologica, user-centred design, progettazione human-driven di prodotti e servizi sostenibili a supporto del benessere e dell’inclusione sociale”, afferma la prof.ssa Claudia Chiavarino, Direttore accademico di IUSTO.

Il percorso formativo prevede l’acquisizione di avanzate conoscenze teoriche e metodologiche nei diversi settori della psicologia dell’innovazione, delle neuroscienze affettive e dell’ergonomia cognitiva, dell’intelligenza artificiale e della tecnologia applicata all’educazione, alla formazione e al sostegno.

L’acquisizione di un adeguato set di competenze professionali sarà promossa attraverso un’azione formativa con una significativa declinazione esperienziale, che coniuga un core di insegnamenti teorico-metodologici con attività pratiche quali laboratori, esercitazioni e tirocini, strutturati in continuità con i contenuti appresi nei corsi disciplinari e connessi ai contesti professionali di intervento.

“La sfida è formare oggi gli psicologi di domani, in un contesto a complessità crescente per cui si stima che molte delle professioni del futuro siano ancora da inventare. Il laureato dovrà avere sviluppato la capacità di analizzare e favorire i processi di innovazione attraverso un approccio critico, creativo e transdisciplinare allo studio dei cambiamenti nelle interazioni uomo-società-tecnologia, un approccio centrato sulla dimensione etico-pedagogica e orientato al miglioramento della qualità della vita di persone, gruppi e organizzazioni”, afferma la prof.ssa Alessandra Schiatti, Responsabile dei Corsi di Laurea in Psicologia.

“IUSTO vuole così formare psicologi capaci di sostenere ed arricchire le diverse esperienze umane nell’era digitale, coniugando tecnologia e diritti, ragione ed empatia, civiltà e progresso.”, aggiunge la prof.ssa Claudia Chiavarino, Direttore accademico di IUSTO.

IUSTO ha una comunità accademica composta da più di 650 studenti e l’89% di loro si laurea in corso; una realtà universitaria sul territorio piemontese unica nel suo genere, che si caratterizza per l’innovazione didattica, qualità della ricerca, la crescita personale e professionale, una comunità accademica accogliente che mette la cura della persona al centro.

Il nuovo percorso di studi arricchisce l’offerta formativa che IUSTO già rivolge ai laureati triennali con i corsi di Laurea Magistrale in “Psicologia clinica e di comunità” e in “Psicologia del lavoro, delle organizzazioni e della comunicazione”.

Per conoscere più nel dettaglio l’offerta formativa e gli sbocchi professionali, da febbraio 2021 IUSTO organizza la rassegna di webinar “Le professioni di cura al tempo della Digital Age” e una serie di open house in cui verranno coinvolti docenti, esperti di settore e studenti laureati.

IUSTO – Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo

Tel. 011 2340083

Mail: info@ius.to

Web: www.ius.to

IUSTO – Corso in Coach Development Program accreditato ICF

Si inoltra di seguito la comunicazione dell’Istituto Universitario Salesiano Torino-Rebaudengo (IUSTO) per il Corso in Coach Development Program accreditato ICF.

Corso di Perfezionamento Universitario internazionale in Coach Development Program accreditato ICF
IUSTO in collaborazione con Teleos Leadership Institute di Philadelphia (Stati Uniti), propone un corso unico nel suo genere rilasciando:

  • Diploma di Perfezionamento Universitario
  • Certificazione ICF: internazionale ed italiana
  • 22 Crediti Universitari (ECTS)

Iscriviti subito

Programma/Program

Benvenuto / Welcome, Andrea PINTONELLO
Introduzione al corso / Course Introduction, Maria Grazia AVATANEO FEY
Docenti e testimonianze / Faculty members and Testimonials: Elena ERNANDEZ, Marco BERTOLA, Francesca VENDER
Teleos Program Philosophy, Frances JOHNSTON
Breve esercizio di coaching – Attività esperienziale / Subgroups with facilitators (Faculty members)
Domande e Conclusioni / Open Q&A – Conclusions, Andrea PINTONELLO e Claudia CHIAVARINO
Istruzioni per la partecipazione

Lingue ufficiali: inglese e italiano. L’evento si svolgerà su Zoom, il giorno prima verranno inviate le credenziali d’accesso.

Segnaliamo che, confermata la partecipazione, verrà inviato via e-mail un form dedicato ad attestare il proprio livello di inglese, la compilazione è obbligatoria ai fini della partecipazione all’evento. Conferma subito la partecipazione

RELATORI

Avataneo Fey Maria Grazia: psicologa, professional coach certificata ICF-PCC, Docente invitata presso IUSTO (insegnamenti: Psicologia della Gestione delle Risorse Umane e Psicologia dell’Orientamento). Collabora con organizzazioni nazionali e internazionali in Europa, Nord America, Sud America, Asia come consulente per una vasta gamma di settori, pubblici e privati, nei servizi di people development, coaching, formazione, valutazione del potenziale, sviluppo della leadership, change management; ha svolto attività di temporary management in HR international.

Johnston Frances: psicologa, PhD, Master Coach certificata ICF – MCC, Docente presso il Wharton Aresty Institute Executive Education e presso il Brookings Institute of Executive Education di Washington, DC, mentore supervisore-coach certificati. Co-fondatrice del Teleos Leadership Institute, è una consulente facilitatrice e coach di livello mondiale. Ha progettato programmi di sviluppo e trasformazione della leadership, intelligenza emotiva, miglioramento delle dinamiche di gruppo e rinnovamento organizzativo in una vasta gamma di organizzazioni e settori in Nord America, Europa, Africa, Caraibi e Asia.

Pintonello Andrea: Psicologo, specializzato in Psicomotricità, Orientamento scolastico, Pedagogia dello sport. Ha lavorato lungamente come educatore presso Servizi aggregativi per minori. Presso l’Istituto Universitario Salesiano di Torino è Docente Stabile della cattedra di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione e Responsabile dei Corsi di Scienze dell’Educazione; insegna anche Psicologia dell’orientamento e Pedagogia sociale e lavoro di comunità. E’ membro dell’Equipe di pastorale.

>Consulta tutti i profili di docenti e relatori

Informazioni generali sul corso

PROGRAMMA ACCREDITATO ICF
Inizio: 16 gennaio 2021
Responsabile del corso: Andrea Pintonello (IUSTO).
Comitato Tecnico Scientifico: Maria Grazia Avataneo Fey (IUSTO), Direttore Scientifico; Alessio Rocchi (IUSTO); Andrea Pintonello (IUSTO); Frances Johnston (Teleos Leadership Institute)
Titoli: il programma rilascia un diploma di perfezionamento universitario e la certificazione internazionale ICF ACTP (Accredited Coach Training Program) di Teleos Leadership Institute, per accedere al processo di certificazione e accreditamento presso l’International Coach Federation (ICF).
Didattica: Modulo 1 – Propedeutica alla metodologia del coaching; Modulo 2 – Programma ACTP (Accredited Coaching Training Program) base; Modulo 3 – Programma ACTP (Accredited Coaching Training Program) avanzato; Prova finale.
Modalità di frequenza: 20 giornate di formazione per una durata complessiva di 168 ore.
Modulo 1 presso IUSTO: 2 week end per un totale 4 giornate (32 ore)

Modulo 2 e 3 in modalità residenziale: location in via di definizione (2 workshop di 5 giornate ciascuno) per un totale 10 giornate (80 ore)

e 40 ore in modalità a distanza; valutazione finale 1 giornata (8 ore)

Lingue ufficiali: inglese e italiano.

Sede del corso: IUSTO, Piazza Conti di Rebaudengo – Torino. Italia.

Info: Tel. 011 2340083 (Orari: 10.00/13.30-14.30/17.00) – info@ius.to

Teleos Logo PRINT CDP logo DARK TEALPartner: Teleos Leadership Institute, Società di consulenza che si occupa di leadership development, di supporto ai processi di cambiamento nelle organizzazioni, di insegnamento e formazione al coaching. Si compone di studiosi-professionisti che, attraverso pratiche basate sulla ricerca, basano il proprio lavoro su modelli e metodologie comprovate e utilizzano nella loro pratica i fondamenti dell’intelligenza emotiva e sociale, la leadership risonante, il pensiero sistemico e l’apprendimento esperienziale. Teleos Leadership Institute

Info: 267.620.9999 – askus@teleosleaders.com

Scopri di più sul corso